hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Progetto di architettura edificio direzionale

Progettisti:

A2 Studio Gasparri Ricci Bitti Architetti Associati

Luogo:

Imola

Commitente:

Effedue

Anno di esecuzione:

2013/2013

Imprese esecutrici:

Cesi Coop

Fornitori:

3elle, Mascagni, Cariboni, Parquet Diffusion, Vimar, Coop. Ceramica

Dati dimensionali dell'intervento:

3231 mq

Caratteristiche tecniche particolari:

Facciata ventilata vetro ex chiaro

Foto:

Andrea Liverani - Studio Photo and Live - Imola

 

Effedue: un cubo di luce
Il progetto di architettura di A2 Studio

Progetto di architettura e interior design, Effedue e' un edificio che, con la sua suggestiva bellezza, ha modificato il contesto urbano di Imola.

L'edificio, da lontano, evoca l'immagine di un cubo di ghiaccio dai mille riflessi di luce.
Man mano che ci si avvicina, l'occhio e' invece attratto dalla complessita' dei dettagli, dalla superficie a rilievo, dai motivi geometrici che si ripetono in modo apparentemente casuale e dal portale rosso che si impone sul tono neutro dello sfondo.

╚ di notte pero' che l'effetto di trasparenza e smaterializzazione viene particolarmente accentuato grazie al sapiente posizionamento dei corpi illuminanti sulla facciata che rendono il cubo ancora piu' "glaciale".

L'intera architettura e' anche un gioco di contrasti: a elementi freddi, evanescenti ed eterei (vetri, bianco, luce soffusa) si contrappongono elementi caldi e materici (portone rosso, pietra, greenwood esterni, legno interno, gres scuro, alcuni elementi di arredo e pareti colorate, bagliori di luce, piani sfalsati dei vetri).
Il risultato e' un edificio dinamico e di carattere.

Il tutto e' stato progettato con criteri mirati a ridurre la richiesta di energia per il miglioramento del comfort interno.
Questi criteri possono essere cosi' riassunti: sfruttamento della radiazione solare per il riscaldamento passivo del fabbricato e per la produzione di energia elettrica, utilizzo dei venti per esigenze di ventilazione interna dei locali e per l'iperventilazione dei mesi piu' caldi e nell'uso del verde per la mitigazione dell'inquinamento provocato da smog.

Oltre a questo si e' posta particolare attenzione, vista la prossimita' all'autostrada, anche all'isolamento acustico che e' stato risolto mediante due sistemi costruttivi differenti.

Il sistema costruttivo che meglio rispondeva alle esigenze di risparmio energetico e' rappresentato dal sistema energetico della facciata a doppia pelle, atta a creare un microclima interno e una qualita' dell'aria indoor migliore rispetto a un sistema di rivestimento tradizionale.

A favore del benessere e dei dipendenti degli uffici direzionali, il progetto esula dal concetto di ambiente chiuso e punta sulla trasparenza, optando per finestre a tutt'altezza e creando anche all'interno ambienti separati da vetri, cosi' da generare un continuum visivo fra le varie sale, rispettando comunque la privacy dovuta agli uffici.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti