hai scelto:homeprogettiinterior design

Intervento:

Un soffitto per la stanza della musica

Luogo:

Roma

Progettisti:

Claudio Presta

Commitente:

Privato Casa O.D.T.

Anno di redazione del progetto:

2005

Anno di esecuzione:

2005

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Contraddizioni formali
Un soffitto ondulato con grappoli di stelle e costellazioni per illuminare uno spazio casalingo dedicato alla musica

Il soffitto non piu' come semplice elemento bidimensionale, ma al contrario uno spazio a tre dimensioni a cui e' stato restituito il senso della profondita'. Parte da qui il progetto dedicato ad un soffitto che diventa la traccia grafica di un fatto scultoreo in gestazione.

Come si puo' pensare di occultare il cielo per sempre, di celarlo senza lasciarne traccia ne' memoria? L'immaginazione ha bisogno di piccoli trampolini, semplici indizi che possono condurre verso viaggi infiniti come quello da fare nell'universo. A questo illimitato e unico spazio, sorprendentemente fitto di costellazioni, pianeti, meteoriti, strizza l'occhio il progetto dell'architetto Claudio Presta per una stanza dedicata alla musica.

Uno spazio molto semplice caratterizzato da una notevole altezza e ricco della poesia e della magia che la musica riesce a compiere nell'atto della sua creazione e della sua esecuzione, quindi una stanza per la musica, per gli strumenti, per le prove dove il soffitto e' diventato un orizzonte ribaltato in cui gli oggetti, i corpi celesti si animano e danzano al suono degli strumenti.

Ogni stella ha una sua intensita', ogni nota un suo carattere; bisogna lasciarsi guidare dalle cose, sviluppare le infinite possibilita' per far emergere l'evidente dover essere di certe soluzioni; la ragione fondamentale di alcune scelte nasce dalle esigenze specifiche del luogo: lo spazio che ospita funzioni e oggetti differenti doveva essere illuminato in modo diversificato a seconda della funzione che era chiamato a svolgere (tavolo di lavoro, strumento solista, le prove ecc.).

Prevale il gusto di affettuose evocazioni, il ricordo di un cielo che e' al di la' e che riemerge con forza lacerando la superficie, facendosi largo con squarci e tagli, insinuandosi e modificando la natura delle cose, conferendo volume e spessore a cio' che prima era piatto.

Arianna Ciciani

 

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

01020304

Disegni e rendering