hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

Ristrutturazione e interior design di un appartamento

Luogo:

Via Cortina dAmpezzo Roma

Progettisti:

Cristiano Tavani

Collaboratori:

Stefania Bruno, Giulia Roncoroni

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2005

Anno di esecuzione:

2005 - 2007

Imprese esecutrici:

Salvatore Monaco Co.ge.la.r. srl; Massimo Ligeri Marmi; Falegnameria Dal Passo

Fornitori:

Ceramiche Appia Nuova; Class design (tappezzeria); Ikonos (arredi); Studio TS (illuminazione)

Dati dimensionali dell'intervento:

130 mq interni, 160 mq esterni

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Trasparenze in quota
Spazi svincolati e ambienti su piu' livelli per un elegante appartamento romano

L'annullamento delle divisioni spaziali, la fusione delle geometrie, la trasparenza, il silenzio, il rigore dei materiali, la liberta' intima e condivisa: dietro al nuovo progetto di interni di Cristiano Tavani c'e' tutto questo ed altro ancora. Si tratta di un appartamento di circa 130 mq, circondato da una terrazza esterna di 160 mq, dove l'aria che si respira e' quella di un "focolare" intimo e fortemente personalizzato, rivisitato in chiave sapientemente moderna e giovane.

Sito in via Cortina D'Ampezzo, all'ultimo piano di una villa unifamiliare anni Trenta, attualmente frazionata in tre unita' abitative, questo spazio abitativo e' stato ripensato sulla scia di una fluidita' fortemente richiesta dalla committenza, una giovane professionista, per la quale era importante poter godere della sua casa senza rigide divisioni tra il soggiorno e la zona notte, dove potersi rilassare nella propria intimita' e fare feste con i suoi amici.

E' per questo che il progetto studiato dall'architetto Tavani e' da intendersi come studio architettonico a tutto tondo e non solo come un problema di puro arredamento: data la preesistenza dei tetti a falde e le travi in legno a vista, il rischio di cedere alla tentazione di ricreare un' ambientazione in stile "casale" e' stato attentamente evitato per puntare ad un'idea piu' originale e piu' in sintonia con la personalita' della committente. Non a caso la cura dei dettagli e la ricercatezza dei materiali sono i due perni intorno ai quali si sono risolte le principali scelte stilistiche.

Il risultato e' una intonata fusione di legno wenge', pietra St. Hubert, acciaio e vetro, ciascuno dosato al fine di accentuarne la funzionalita' e gli effetti di cui sopra. E' il caso delle grandi vetrate che dalla terrazza permettono la visione della gran parte della casa: il giardino monomaterico, realizzato con pietra St. Hubert, e arricchito dal verde naturale delle piante e quello artificiale delle aiuole, svela senza timidezza il soggiorno, la zona pranzo e la cucina.

Le sedute esterne in grandi blocchi monolitici, anticipano le sedute in pietra della zona giorno, dove risultano alleggerite dall'illuminazione sottostante ed in armonico contrasto con il pavimento in legno, piu' basso rispetto alla cucina ed al terrazzo. Al centro del soggiorno: un camino, appeso al soffitto, che traccia una linea immaginaria tra la zona conversazione e tv dallo studio, contraddistinto dal resto delle non-stanze, dalla presenza di una grande libreria a tutta altezza.

Tramite una scala in acciaio e vetro si accede al soppalco, in acciaio inox lucidato, costruito da travi scatolari e pendini ancorati alle travi in legno preesistenti: marcatore di vane distinzioni tra i due ambienti, giorno e notte, che sbeffeggia la pienezza e la pesantezza della materia, facendosi scudo della trasparenza e dei riflessi di strumenti come l'acciaio ed il vetro appunto. Il risultato e' uno spazio sospeso nel vuoto: una graziosa bolla di sapone nella quale trova spazio anche un bagno con parete e pavimento in vetro acidato e rivestimento in mosaico rosa.

Un lungo piano in pietra con specchiera, destinato alla zona trucco, va invece a costituire la zona letto, dotata di un'affascinante finestra con vista panoramica sulla vallata sottostante ed una finestra zenitale ritagliata sul tetto. Con il giungere della sera, la grande quantita' di luce naturale che entra durante il giorno in questo appartamento cede il passo ad un'illuminazione artificiale piuttosto soffusa, propagata, sia nel soggiorno che nel terrazzo, da piccole e studiate fonti luminose, alcune nascoste sotto le sedute in muratura. Il risultato e' uno spazio infinitamente accogliente e raffinato.

Angelica Gabrielli

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506070809

Disegni e rendering