hai scelto:homeprogettiinterior design

Concorso:

Houdini

Graduatoria:

Vincitore sezione INDUSTRIAL DESIGN

Progettisti:

Riccardo d'Oria

Aziende partner:

Duravit, Hasa, Tline, externa srl

Materiali:

Ceramica, acciaio/elettronica, poliuretano, acciaio inox.

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

PFFFFF...WOOSH
gonfia e lavati

Il bagno vive un momento di grande effervescenza . Lo stile di vita attuale,sempre piu' concitato, invita a preferire la doccia ad un caldo bagno per il suo indiscutibile potere rinfrescante e rigenerante, anche quando il tempo non manca. Ultimamente alle funzioni puramente funzionali si sono aggiunte altre componenti attrattive: L'estetica il benessere fisico/mentale e e soprattutto la personalizzazione .

Il nuovo Fruitore cerca un oggetto unico da mostrare e meravigliare. Sempre piu' spesso si assiste a prodotti personalizzabili e intriganti (la smart e' stata sicuramente un'apripista). Non piu' oggetto funzionale ma oggetto protagonista, sempre piu' si trasforma, mutando aspetti e funzioni. Non trasmette piu' l'uso per la quale e' stato progettato ma muta,sparisce/appare e, come Houdini riusciva ad illudere gli spettatori, il "sistema doccia PFFFFF...WOOSH " illude e disiorenta a prima vista.

Non ha il soffione, non ha pareti e' un piatto . Non trasmette l'idea di una doccia, almeno come noi la conosciamo. Si e' incuriositi, attratti a capire, spinti a toccare. Come le parole onomatopee, provenienti dalla grammatica fumettistica, che sintetizzano i dialoghi con suoni e rumori, il motto PFFFFF...WOOSH sintetizza il concetto di questo sistema doccia, Gonfia e Lavati!!!

Quando saliamo, un display posto alla base ci invita a sfiorarlo non bisogna abbassarsi ed interagire con le mani ma l'interazione avviene con il piede. Premendo sull'icona freccia su' dalla base si solleva la parete, costituita da una camera d'aria in poliuretano trasparente colorato, bordato da un telaio di alluminio che evita la deformazione della parete gonfiata. Un compressore gonfia e sgonfia la parete.

Non piu' una un'altezza definita, ma regolata secondo le esigenze dell'utilizzatore. Il lavaggio, regolato attraverso un miscelatore termostatico a controllo elettronico, avviene dal basso verso l'alto attraverso ugelli che spruzzano acqua sotto pressione facendo compiere allo zampillo una parabola in modo da far cadere l'acqua dall'alto e centralmente,come le fontane a raso contemporanee, che nei giorni di calore invitato a bagnarsi.

Una volta alzata la parete e sfiorando il comando che regola il flusso d'acqua,la eroghiamo nella sua intensita'e temperatura. L'intensita'e relazionata all'altezza della parete, in modo da evitare la fuoriuscita dell'acqua dalla doccia. Quando la parete e' in sede il piatto doccia si potra'usare come lava piedi. Lo scolo dell'acqua e' garantita da una grata continua movibile per la manutenzione posta a perimetro della base e sotto ad una cornice che permette l'alloggiamento della parete camera d'aria.

La camera d'aria e' fissata alle pareti interne attraverso un velcro che permette l'asportazione per l'eventuale manutenzione o sostituzione immediata con un altro tessuto.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering