hai scelto:homeprogettiinterior design

Concorso:

Houdini

Graduatoria:

Selezionati

Progettisti:

Alberto Testa

Aziende partner:

Colors Lab, Pavimento: Patterns, Ceramica black 25x50 posata in linea; Rivestimento: Patterns, Ceramica White 25x50 posate in linea
Salis, Pavimento: Anticati, Parquet in Rovere sbiancato spazzolato; Rivestimento: Anticati, Parquet in Rovere sbiancato spazzolato
Mosaico, Divisorio: Lighting wall, Parete divisoria autoilluminata
Duravit, Sanitari: Unique Bacino modello tondo 420 mm diam., Lavabo; Starci bathtubs, Doccia con pedana in legno
Hansa, Rubinetteria: Hansamurano, Rubinetto lavabo; Hansacanyon, Rubinetto vasca; hansacolourshower, Rubinetto doccia
Lauffen, Sanitari: Il bagno Alessi, Bidet; Vaso; Vasca
Foppapedretti, Seduta: Poltrona Kerala, Poltrona in datu rattan
Dark, Lampade: Snowdom, Plafoniera
Studioart, Soffitto: Metallici golf club, Rivestimento a mosaico.

Materiali:

Pavimento: Parquet in Rovere sbiancato spazzolato, Sabbia bianca lavorata con rastrello a cerchi concentrici, Pedane in pietra di solera levigata, circolari
Rivestimento: Specchio, Rivestimento doccia in smalto poliuretanico rosso
Veneziana: Veneziana in allumino blu
Divisorio: Parete scorrevole in cristallo di divisione tra doccia e spogliatoio
Pianale: Ripiani in cristallo.

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Zen-Vizi
Una dimensione nuova, intima, sensuale , meditativa

Il 1900 e' stato un secolo "veloce" innovazioni continue hanno cambiato completamente in soli cento anni il nostro stile di vita.

All' inizio del secolo la famiglia media italiana era ancora di impronta principalmente contadina , l'acqua era una fontana o un pozzo al centro della cascina, il bagno , come lo intendiamo oggi, o qualcosa che gli assomigliava era un lusso dei signori di citta'… poi il secondo dopoguerra ha spostato masse contadine in citta'… i primi bagni anche per le masse operaie sono incominciati a comparire nei caseggiati ma la loro funzione era principalmente destinata all'espletamento delle funzioni fisiologiche

E' passato un secolo! Ne e' iniziato un altro… Sono cambiate molte cose nel ‘900; ma essenzialmente e' cambiato quello che intendiamo per comfort . Ora un bagno per il mero espletamento di funzioni fisiologiche non ci basta piu'… il bagno non e' piu' una toccata e fuga, ma diventa sempre piu' elemento caratterizzante dell' abitazione.

Concetti di igiene e di comfort diversi ci fanno prestare attenzione anche al numero dei bagni che ci sono in un abitazione, anche quando ci accingiamo ad acquistarne una; il bagno ridotto un tempo a pochi metri, si allarga, prende possesso dell' abitazione diventa una zona di nuova vita, di relax. Ecco allora che il bagno si trasforma: non un solo luogo di igiene, ma di relax, di meditazione di .. incontro con se stesso.

Dall' intimita' di un bagno realizzato per l'espletamento di necessarie fisiologiche funzioni, la trasformazione ad un incontro intimo con se stessi, che nell' intimita' della coppia si trasforma in uno scambio dualistico di intimita' fino a sfociare in una ricerca di una nuova dimensione, tra la meditazione e l'ascetico, in cui la sensualita' della coppia sfocia in carezze tantriche; un bagno sensuale, in quanto coinvolge i sensi; un bagno meditativo, in quanto coinvolge la mente, liberandola dalla realta' stressante della vita del 2000.

Nasce allora un nuovo concetto di vivere uno spazio, abbastanza esteso da non essere oppressivo, abbastanza contenuto da non essere dispersivo. Un bagno in cui materiali "naturali" quali sabbia e legno si uniscono con la pietra, riportando la natura in un monto di sintesi. ZEN-VIZI non piu' SER-VIZI … Una dimensione nuova, intima, sensuale , meditativa. Chiusi dal mondo … aperti al mondo.

A terra, sabbia, legno, ceramica, uniscono la natura senza condizionare l'esistenza. Un assito sbiancato illumina il cammino verso la vasca posata in un giardino zen in sabbia, giardino mutevole, in quanto la carezza del rastrello puo' imprimere ogni giorno nuovi disegni, angolo rilassante nella vasca dove e' possibile star soli… o in compagnia… giochi di specchi ampliano la realta' in fantasia, ma nel contempo consentono lo sfruttamento del bagno per la visione di se stessi e altri; per funzioni pratiche: dal farsi la barba al pettinarsi… o alla pura soddisfazione edipica di ammirarsi

Le funzioni corporali sono sistemate per questione di facilita' igieniche dell' intorno su una base di ceramica ma non separate dal resto , volutamente non segregate, in quanto seppur considerate poco nobili, sono comunque necessita' indispensabili per la vita, forse e' ora che diamo piu' importanza al wc! Ecco allora il vaso e il bidet sistemati nei pressi delle poltrone, angolo nuovo di soggiorno in un bagno che non richiede solo cinque minuti, ma in cui si vive, si resta, ci si ferma…

Ma a volta la fretta rimane… e allora ecco la doccia ! Veloce scattante, magari rilassante tonificante, rossa! Una sferzata di energia dove la cascata di colore della rubinetteria Hansa, placa toni di ira in energia positiva… Giochi e raffronti ceramici in puri bianchi e neri per non sconvolgere ma in associazione allo Yng e allo Yang… alto e basso , bene e male , maschio e femmina

Ma l'intimita' ci avvolge con luci che si possono modulare a piacimento … la grande finestra di sfondo modula con la veneziana la luce solare, a seconda degli umori e dei desideri… fino al buio opalescente della luce lunare

La scelta dei materiali , dei sanitari di forma "naturale" di rubinetterie in cui l'acqua "scorre" e alla fine del tappeto di anilina sulla testa, come rivestimento del soffitto , che non nudo , ma come una calda coperta e' pronto a posarsi con sicurezza quasi materna sugli occupanti, sono voluti per armonizzare un ambiente, che con sabbia e legno vogliono essere natura e non artifizio; in cui la mano dell' uomo deve dare un nuovo ordine di armonia senza essere violentare la natura stessa del materiale.

Il bagno si presenta quindi come elemento integrante di un vita che si puo' trasformare in frenetica attivita' dalla doccia rossa senza porta, con lo spogliatoio integrato, alla rilassante vasca sulla sabbia zen che ci trasporta in nuovi e lontani orizzonti… al passaggio ambivalente sugli altri sanitari sui cui ci sofferma o si corre.

Il concept nato come bagno non solo per fisiologiche funzioni. Ma bagno di relazione, bagno come ambiente rilassante e di meditazione, ma che non impedisce il dinamismo e l'energia. Situato in uno spazio quadrato di facile e ampia percezione… i sanitari che con forme naturali si integrano a materiali naturali.

ZEN-VIZI

Vizio e meditazione… espressione di un nuovo piacere meditativo… ma zen non e' solo meditazione… zen e' fare quello che senti….


Il corpo e' l'albero dell' illuminazione \ Lo spirito e' come uno specchio brillante. \ Incessantemente noi li puliamo \ Perche' non si ricoprano di polvere \Non c'e' albero dell'illuminazione \ Ne' specchio brillante \ Poiche' intrinsecamente tutto e' vuoto \ Dove puo' dunque depositarsi la polvere?

(Poesia Zen)

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering