hai scelto:homeprogettiinterior design

Concorso:

Houdini

Graduatoria:

Selezionati

Progettisti:

Veronica Marazzina

Aziende partner:

Aspiro, Valpra, Laufen, Duravit, Corvasce, Axor, Studioart, Dark.

Materiali:

Rivestimenti: Aspiro, mattonella AOBDO2 WP Jungle A/B 10x40( la coppia)
Pavimentazione: Aspiro, piastrella AOBPO3 WP Bark Black 60x60
Illuminazione: Dark, faretti 12-25 black glossy ( N░ pezzi: 11 modello 12-25; 1 modello 12-25 Table)
Rubinetteria: Valpra, Anubis Rubinetto miscelatore elettronico per lavabo 12.110.10 ; Axor, Starck X Termostato per doccia 10717XXXX, Raindance Royale AIR solo soffione 28420000 + braccio doccia 274130000, Set esterno miscelatore vasca incasso DN 15 (1/2) 104450000, Bocca di erogazione DN20 104260000, Miscelatore monocomando bidet 75 mm 10205000

Materiali:

Sanitari: Laufen, Il bagnoAlessi, lavabo ad incasso soprapiano 1397.1, orinatoio ad aspirazione 4097.1 con coperchio 9497.1; Valpra, piastra elettronica per orinatoio in acciaio inox 12.330.10; Duravit, Starck X, wc con coperchio 0068110000; 2101090000, bidet con coperchio 0068210000; 2260100032, vasca ad incasso 7000048 00 0 00 0000, 2nd floor, piatto doccia 800x800 720043
Componenti d'arredo: Corvasce, Mosaico, cubotto 40x40x40 (personalizzato, No 2 pezzi );

Materiali:

Componenti d'arredo: Valpra, Ganci appendi abiti in acciaio inox 12.250.45, Porta sapone ad incasso acciaio inox 12.201.45, Distributore di carta esterno acciaio inox 12.210.45; Axor, Stark X, porta asciugamano ad anello 48821000, scopino wc 488350000, porta rotolo 488360000, portasapone completo di supporto 48833000, distributore di sapone liquido; Studioart, geometrie pendenti modello E1 h 205 colori beige e testa di moro (N░ pezzi 2); Laufen, Palomba collection, Specchio, alluminio cm 35x 120 4030.3 (No pezzi 1), Specchio, alluminio cm 35x 200 4030.5 (No pezzi 3).

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Lavabirinto
La via che conduce all'interno di noi stessi

Il progetto nasce dalla volonta' di creare come richiesto "…spazi oggetti atmosfere e dimensioni dove niente e' come sembra e tutto e' possibile…" . Suppongo che la societa' di oggi aperta e tollerante tenda a sviluppare tra gli spazi della casa delle interferenze di funzione per spazi che divengono cosi' sempre meno privati. Lo spazio bagno ha invece mantenuto la sua posizione di indiscusso regno del corpo e di intimita'.

Assumendo col passare del tempo sempre piu' valore in quanto luogo estremamente privato e custode del nostro intimo. Uno spazio da rispettare dove siamo liberi di essere noi stessi e di fare quello che ci pare e piace. Destinato quindi sia a servizi conosciuti che sconosciuti, entrambi gelosamente celati. Un ambiente personalizzato al fine di tracciare un proprio confine che nessuno deve violare.

Un luogo prezioso quasi di culto. Segreto e riservato da divenire provocante e curioso. Spazio dell'immaginario e del gioco, il bagno di oggi dove poter sognare fantasticare ha abbandonato i tabu' che gli aveva assegnato la borghesia ottocentesca con le sue idee moraliste, si e' staccato dall'immagine di servizio, semplice e funzionale, che lo aveva investito dalla seconda meta' del '900, per divenire il luogo del benessere e ritrovare l'allegria medievale che per qualche tempo gli si era stata negata. Nuovi espedienti entrano in nel bagno che oggi vuole essere spensierato.

Come un labirinto Da questi propositi, l'idea di creare il lavabirinto, un bagno dal carattere fantastico proprio come un labirinto, antico archetipo a cui si attribuiscono diverse leggende ed interpretazioni e che suscita in noi un mondo di immagini che si dice derivino dalla condensazione di innumerevoli esperienze similari che lasciano nel nostro subconscio delle tracce che guidano la visione del mondo. Un luogo misterioso da guadagnare e difficile da superare. Un posto magico da ammirare dove allietarsi e star bene.

Un lavabirinto che da un lato diverte e dall'altro serve da separatore tra area privata e semiprivata; tra zona relax e zona sbrigativa; tra ospite e padrone di casa; tra esigenza di rapidita' e bisogno di calma. Sei zone per sei segreti Il bagno lavabirinto formato principalmente dallo spazio percorso e dallo spazio da raggiungere e' suddiviso in 6 zone diverse che rispondono a 6 diverse esigenze: Immagina immagine e' la zona dove sono gli specchi. In Gocce di magia si trova la doccia. Pozzo dei desideri e' dove ubicato il lavello. Antichi rimedi dove si trova l'orinatoio. Accomodati e' dove si trova la panchina.Incanto privato, e' la parte bagno da conquistare, dove trovare wc, bidet e vasca.

Una volta raggiunto si dovrebbe percepire una sensazione di intimita' maggiore. Durante il percorso infatti l'ambientazione, che accompagna le esigenze fisiologiche e le pratiche tipiche dell'utilizzo quotidiano dell'ambiente bagno, rimanda alle caratteristiche dei giardini pubblici. (Come il vespasiano, la panchina e il pozzo.) Si avra' cosi' la sensazione di essere da un'altra parte anche se in realta' il confine bagno e' gia stata varcato. Una sorta di privato nel privato, dove perdere il rapporto spazio-tempo per raggiungere la propria realta' interiore. Sanitari animati Un'ulteriore partizione e' ottenuta attraverso l'utilizzo dai sanitari dalla forma piu' "morbida" (Laufen, il bagnoAlessi) posizionati durante il percorso e che attraverso forme divertenti rimandano ai personaggi magici delle favole, diverse invece dalle forme piu' "dure, silenziose e nascoste" scelte per gli elementi della zona privata ( Duravit, Starck X). Sorprese e trucchi di magia si aggirano nel Lavabirinto.

Duble face,
interamente e' costituito da semplici mattoni cm 24x6x12, ma solamente nelle pareti di Incanto privato svela un rivestimento diverso ottenuto con mattonelle dal motivo floreale (Aspiro AOBDO2 WP Jungle A/B 10x40 ) percepibili sono dall'interno della zona. La sorpresa regala, come per magia, una diversa visione al presente. Il pavimento e' rivestito con Aspiro piastrella AOBPO3 WP Bark Black 60x60.

Frecce ingannevoli,
durante il percorso sono posizionate a parete, delle frecce ingannevoli, che portano sulla strada errata, un piccolo inganno divertente e tipico dei racconti fantastici. Ostacoli, mentre geometrie pendenti (Studioart) allo scopo di ostacolare il percorso, creano una sorta di divertente barriera e inducono lontano dal luogo da proteggere. Fessure, fessure nei muri creano giochi di luce naturale e piccoli faretti neri che inseguono come grandi occhi, creano la suggestione del misterioso lavabirinto.

Ogni area custodisce un diverso elemento segreto da scoprire durante il percorso. E l'utilizzatore puo' permettersi di utilizzare il bagno in modo sbrigativo o in modo prolungato. Il progetto infatti e' pensato per soddisfare le differenti esigenze che oggi ricerchiamo nell'ambiente bagno. I luoghi del Lavabirinto: Pozzo dei desideri, nascosto dietro un muro curvo si trova il pozzo, che sorregge il lavandino Laufen (del BagnoAlessi 1397.1), un elemento da sempre considerato romantico che custodisce i desideri del passeggero.

Munito di rubinetto, (Valpra 12.110.10) che rimanda alla forma del serpente, ha il miscelatore elettronico in modo da ottenere un getto naturale come fosse voluto dal pozzo stesso. Componenti d'arredo, (Valpra) come il portasapone ad incasso (12.201.45) posto sotto il pozzo, il porta carta esterno(12.210.45), completano l'atmosfera un po' pubblica che si trova tra il pozzo e Antichi rimedi dove si trova l'orinatoio anch'esso completo di piastra automatica Valpra(12.330.10). L'ambiente intorno si completa di appendini Valpra (12.250.45) e da un lungo specchio orizzontale (Duravit).

Incanto privato, presenta un arredamento diverso dal resto del progetto i componenti d'arredo e la rubinetteria sono tutti Axor, Stark X (portasciugamano ad anello 48821000; scopino wc 488350000; portarotolo 488360000; portasapone completo di supporto 48833000; distributore di sapone liquido, bocca erogatore (DN20 104260000) e miscelatore per vasca (104450000) e miscelatore bidet(10205000). Anche i sanitari della linea Stark X risultano delle inaspettate sorprese. Le pareti che si presentano come un duble face, permettendo anche due diversi modi di accesso, dall'interno e dall'esterno.Piccoli trucchi di questo tipo, voluti anche per soddisfare diverse esigenze, si trovano lungo il percorso.

Gocce di Magia, accoglie la doccia composta dal piatto 2nd Floor e dal grande soffione Axor Starck X, anche in questo l'accesso e' possibile da due zone diverse. Accomodati, e' la panchina raggiungibile da due diversi percorsi, uno dei quali a via chiusa. Immagina Immagine, e' la camera degli specchi (Palomba Collection) posizionati in verticale dietro davanti e di fianco. In essa si trova un muro, porta salviette, che lascia percepire uno spazio dietrostante con il quale interagisce attraverso il cubotto ( Corvasce ) unico indizio del percorso, che rivela: Segui la tua realta' interiore.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering