hai scelto:homeprogettiinterior design

Concorso:

Houdini

Graduatoria:

Selezionati

Progettisti:

James Luther, Thomas Lehman, Big Mark

Aziende partner:

Modulo base: Ductile concrete
Sanitari: Duravit Laufen
Rubinetteria: Hansa Italiana Axor
Porte: Gardesa
Illuminazione: Zeppelin - Corvasce
Video LCD: Videoworks
Materiali tradizionali: Salis.

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

SIM SALA BATH
DAL PONTE al BAGNO

Sim sala Bath e' un progetto che ha come base di trasformazione il materiale che lo compone il "ductile concrete". Questo materiale ha la sua peculiarita' nella sua straordinaria duttilita' sia in fase di produzione che in fase di esecuzione e montaggio.

Le sue caratteristiche tecniche lo contraddistinguono per la sua elevata elasticita', la sua leggerezza e la sua infinita modellabilita' e resistenza ( la composizione dell'impasto infatti e' data da una base di cemento mescolato polvere di silice e con una resina polielastomerica ICC engineered cementitious composites, gia' recentemente utilizzato nella realizzazione di ponti in Giappone).

Il ductile concrete ( prodotto brevettato) puo' essere rifinito in superficie con qualsiasi texture nelle variabili liscio o satinato, lucido o opaco ed in piu' in fase di produzione puo' essere decorato a livello intermolecolare con una stampa in high resolution printing technology che consente qualsiasi espressione grafica ma anche materica ad altissima resitenza al graffio o al calpestio.

Sono quindi realizzabili effetti di simulazione di pietre di qualsiasi geologia anche abbinabili a colorazioni di ogni genere. Da un punto di vista formale e morfologico consente qualsiasi espressione progettuale; la trasformabilita' insita nel materiale consente continui immediati cambiamenti.

La sua duttilita' espressiva, la sua leggerezza, la sua modularita' hanno consentito uno sviluppo progettuale di SIM SALA BATH a 360° producendo una ambiente bagno "tipo" uniforme e modulare che potesse accogliere una serie illimitata di oggetti e attrezzature creati dallo stesso modulo base in "ductile concrete" che abbiamo voluto classificare in tre ben distinguibili categorie: Classic, Pure, Design.

Il modulo "base" utilizzato e' dato da una lastra di Ductile concrete colata in stampi delle dimensioni di 1,00 m. x 1,00 m dello spessore di 2 cm (poco piu' di una piastrella) consente di creare un piano superficie utilizzabile sia come pavimento che come parete, realizzando all'interno del vano bagno un cappotto di copertura per tutti gli elementi idraulici, elettrici e di riscaldamento.

Il modulo e' integrato da giunti ad incastro curvi sia concavi che convessi preposti a consentire una perfetta impermeabilizzazione del locale e una migliore igiene generale e facilita' di pulizia. Per il soffitto e' stata pensata invece una veletta in microfibra che nasconde un sistema di illuminazione ed un impianto di ventilazione forzata per migliorare lo scambio termico ed abbassare l'umidita'.

L'elemento modulare base, vero "oggetto trasformista", puo' essere prodotto con una serie di elementi pre-incisi che oltre a fungere da decoro superficiale, vengono utilizzati con semplicita' per una moltitudine di utilizzi che vanno dall'appendino al punto luce, alla realizzazione di un eventuale nuova presa d'acqua.

Ma non finisce qui, il modulo base si trasforma, si deforma, si colora… diventa una seduta, un bordo vasca, un piatto doccia, un morbido top per i lavabi, una mensola per i profumi, una veletta porta lampada, perfino un calorifero; puo' trasformarsi in tutto ma soprattutto puo' diventare un sistema "total bath" una stanza da bagno completa che all'occorrenza modifica una parte di se stessa.

Possiamo immaginare una stanza da bagno creata con il sistema modulare base per la realizzazione di alberghi, dove ogni piano puo' avere soluzioni differenti per esigenze e gusti differenti, dove e' sistematico il cambiamento nel piu' breve tempo possibile e magari al piu' basso costo possibile.

La semplicita', la duttilita', la trasformabilita' del modulo base non sono pero' un vincolo progettuale anzi sono lo stimolo per confrontarsi con altri elementi architettonici e di arredo; l'accostamento con altre superfici, colori, essenze, luci, producono utilizzi e significati differenti e possono arricchire il progetto stesso.

La tecnologia offre una strada ulteriormente percorribile, con il sistema progettuale "base" infatti, grazie alla sua straordinaria flessibilita' ci consente di spostare il nostro televisore o impianto Hi-Fi in qualsiasi angolo del locale bagno e di installare diffusori di profumo senza rompere neppure una …vecchia piastrella.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering