hai scelto:homeprogettiinterior design

Concorso:

Houdini

Graduatoria:

Selezionati

Progettisti:

Maria Pia Losana Isoardi

Aziende partner:

Apparecchi sanitari: VASO ALESSI1 a pavimento o sospeso; BIDET ALESSI1 a pavimento o sospeso; LAVELLO ALESSI2 bacinelle su piano di appoggio; VASCA ALESSI1 versione a centro stanza; ORINATOIO ALESSI, ad aspirazione con coperchio DOCCIA DISENIA1 con box pannello trasparente; SOTTOLAVABO LAUFEN1 linea living well bianco, doppio piano di copertura in vetro Aurora, 2 ante, 1 cassetto, maniglie cromate.
Rubinetteria: RUBINETTI HANSA4 Hansacanyon
Accessori: ACCESSORI HANSA6 Accessori arredativi, portasalviette,portacarta, ecc.
TERMOARREDOTUBES1 Montecarlo

Aziende partner:

Pavimenti e rivestimenti: PIASTRELLE SANTAGOSTINO, ASPIRO, CERAMICA FIORANESE. Per le isole e le pareti dell'ambiente MOSAICO SANTAGOSTINO, ASPIRO, CERAMICA FIORANESE.
Rivestimento dei pannelli - nicchia7 PARQUET SALIS larice anticato scuro o larice naturale spazzolato; MOSAICO STUDIO ART in alternativa la mosaico ceramico, mosaico in pelle colorata.
Illuminazione: LAMPADE DARK2D2V2: LAMPADA DA TERRA CORVASCE - MOSAICO1 Totem ellittico.
Complementi: ELEMENTI ARREDO CORVASCE MOSAICO4 Creis a soffittoART BOOK Milano e SAMP Pesaro Oggettistica di arredo.

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

IL BAGNO IN LIBERTA'

PREMESSA: L'attrezzatura di un bagno e' sostanzialmente un problema tecnico. Fin troppo spesso la tecnica tende a confondersi con un esasperato tecnicismo che forse non riesce a celare completamente un duplice intento: il raggiungimento di un'imprescindibile funzionalita' e razionalita' di tutte le parti – espressione tecnologica - e la contemporanea ricerca di una scenografia spaziale che renda gradevole e vivibile l'ambiente.

Tematizzare i materiali ed oggetti in un contesto completamente nuovo ed analizzando le loro mutue realta' e' lo sforzo del progetto che viene proposto, basato sulla composizione di "pannelli–nicchia" come elemento spaziale aggregante.

L' "OGGETTO" SALA DA BAGNO: Oggi il "bagno" ha assunto un significato ed un valore diverso dal passato. Non e' solo piu' un locale "igienico" ma il suo arredo e le sue forme si fondono con il "comfort" e la qualita' della vita; assumendo talvolta anche un valore di "status symbol". Siamo comunque un po' stanche di rivedere sempre le solite forme, in genere contenute in ambienti stretti e lunghi, con gli apparecchi disposti in batteria.

Il solo decoro delle piastrelle e le forme varie degli apparecchi sanitari non bastano piu' a renderli piacevoli e personalizzati. Cerchiamo quindi di vivere lo spazio – ambiente diversamente. Rompiamo un po' la tradizione e cerchiamo nuove vie. Il "bagno" e' composto da molti elementi, ognuno ha un suo specifico interesse. La ricchezza del materiale fornito dalle Ditte sponsorizzatrici del concorso, testimonia la vastita' di interessi e filoni relativi componenti.

Ogni "pezzo" puo' essere un piccolo capolavoro di design, che va comunque organizzato in un "tutto", che ha la possibilita' di assumere, come in un caleidoscopio, configurazioni assolutamente diverse fra di loro.

CONCETTUALITA' : Ogni progetto deve basarsi su un'idea di partenza. Il mio progetto del Bagno ha come punto di forza un'organizzazione spaziale avulsa dalle pareti dell'ambiente: pannelli in curva normalizzati, a due (o piu') altezze di cm.120 e cm.200, con uno spessore il piu' possibile piccolo dai 5 ai 10 cm. circa, formano delle "nicchie" che contengono gli apparecchi sanitari e nel loro congiungersi danno luogo a vani per il passaggio delle tubazioni che rappresentano l'infrastruttura tecnica dei vari servizi, adduzione, scarichi, illuminazione, riscaldamento e condizionamento.

La forma complessiva puo' modificarsi e ricomporsi come un'ameba, puo' anche usufruire di vani di risulta interni alla costruzione, non così rigidi come quelli originati dal bagno tradizionale che deve essere organizzato secondo rigide dimensioni il lunghezza e larghezza.

FILO CONDUTTORE: Il filo conduttore del progetto e' costituito, come gia' detto, dai pannelli –nicchia, che possono addensarsi al centro dell'ambiente, come nel progetto, viste le dimensioni del locale proposto dal concorso, o possono rincorrersi in forma lineare, essere tangenti alle pareti, rompersi in un forma a conchiglia. E' una "danza" che accoglie al suo interno, in ritmi vari, gli oggetti necessari all'uso.

VALORE DEGLI ACCOSTAMENTI: Gli elementi proposti dal concorso sono estremamente vari, ricchi di spunti e di proposte: difficile scegliere escludendo ed accostare. Pertanto la "scelta" e' caduta su un contrasto fra elementi arrotondati e plastici, ceramici, ed elementi squadrati metallici, cercando le novita' di design e di interpretazione, con preferenza di forme pulite e razionali.

Lo stesso progetto puo' essere fatto rivivere con altri elementi: apparecchi sanitari, rubinetteria, luci, pavimenti rivestimenti , soffitti, accessori. Conta il senso di liberta' compositiva, il valore del raggruppamenti, i giuochi di colore.

"PANNELLO – NICCHIA": Il pannello - nicchia puo' essere realizzato in vari modi: in carton gesso con rivestimento in mosaico ceramico o in mosaico di pelle. Viene altresì studiata una possibilita' di aggancio fra i pannelli. La congiunzione fra essi, dove visibile, puo' essere chiusa con un vetro acidato, bronzato, latteo o colorato, molato ed agganciato o con plexiglass.

All'interno dei vani di risulta, oltre a correre le varie tubazioni, possono essere sistemate delle luci che creeranno una luminescenza ambientale riposante. Con un "LIGHTING WALL" della linea Mosaico della Ditta Corvasce, opportunamente sagomato, modificato ed attrezzato, rivestito di tessuto lavabile o plastificato, lucido od opaco a seconda degli effetti che si vogliono ottenere.

Il laminato plastico, su supporto strutturale di alluminio, con effetto superficiale materico, legno, marmo, seta, pietra ecc. Al limite in normale muratura di mattoni forati da cm.8, intonacati e rivestiti di mosaico ceramico.

ELEMENTI E MATERIALI IMPIEGATI NEL PROGETTO: Nel progetto che viene presentato si e' fatta una scelta dei materiali offerti, articolata come segue. Tale scelta poteva comunque cadere su altri elementi, che possono considerarsi intercambiabile, ottenendo effetti variegati ma ugualmente validi. Apparecchi sanitari. Si a' scelta la linea "il Bagno Alessi", per il vaso , il bidet, i lavelli, la vasca da bagno, per le forme arrotondate e pulite.

Il vaso ed il bidet, nel progetto presentato, poggiano a terra, per sfruttare gli spazi di risulta del pannello per contenere la vaschetta di cacciata, il porta-carta, la vaschetta portasapone, il porta-asciugamani. Sarebbero comunque ugualmente validi in forma sospesa, che favorisce la facilita' della pulizia. E' stato inserito anche un orinatoio ad aspirazione con coperchio, sempre della Alessi, che puo' essere inserito a parete o negli spazi di risulta fra i pannelli.

La vasca da bagno, sempre della linea Alessi, sara' la versione installabile a centro stanza, scelta per il suo valore plastico e di forma pulita. La doccia sara' quella prodotta dalla "Disenia" razionale e pulita come forma. Rubinetteria. La rubinetteria considerata sara' della Hansa, nella linea Hansacanyon, monolitica, minimalista, in piacevole contrasto con le forme arrotondate dei sanitari, piacevolmente eccentrica per il guizzo di colore e per la suggestione del "ruscello" o della "fontana".

Complementi di arredo. I portasciugamani, i portacarta, porta bicchiere, porta sapone sono sempre della linea Hansa. Per un bagno completo, attrezzato, e' previsto, in parziale incasso nella parete perimetrale, la colonna "FOGO" della Duravit, concepita per contenere tutti gli oggetti del bagno. Il rivestimento sara' in legno di palissandro o di betulla bianca, in armonia con le scelte del parquet di pavimento.

Il termoarredo, in linea con l'aspetto squadrato e cromato degli accessori e rubunetti, sara' il modello "Montecarlo" della.Tubes. Pavimento. Il pavimento puo' avere due aspetti diversi: uno "igienico" ed uno di grande comfort ambientale.

Si pensa pertanto di piastrellare delle "isole" attorno ai sanitari: tanti tipi di piastrelle si adattano al progetto pensato: dai "quarzi" di Santagostino, al Bank Beige o Bank Brown o Bank Grey di Aspiro, alla Ceramica fioranese nei colori uniti CL 253, CL 252, CL 259 o Cl 250. Per dare un tocco di intimita' e di legame alla tradizione la restante parte del pavimento puo' essere un parquet della SALIS, nella versione anticata in larice scuro o nella versione in larice naturale spazzolato.

Soffitto. Il soffitto e' un piano di grande interesse visivo, sostituisce il "coperchio" dell'ambiente in oggetto e ne definisce il limite. Si pensa di operare con una controsoffittatura in carton gesso (tipo acquapanel, imputrescibile) a livelli differenti. Esso nascondera' il passaggio di eventuali tubazioni, necessario specie nel caso di interventi di ristrutturazione. Pareti del locale di contenimento. Potranno essere piastrellate, tutte o in parte, in linea con le piastrelle usate nelle "isole" del pavimento, o tinteggiate o rivestite in vario modo. Illuminazione. La luce artificiale sara' in parte sistemata nella controsoffittatura, visibile attraverso tagli schermati da teli colorati, che possono essere tesi sopra il piano del controsoffitto stesso o formare delle "vele" (come i "Creis" della Linea Mosaico di Corvasce) al disotto. Tali teli tesi e colorati formeranno anche i pannelli tendaggio per schermare la luce naturale delle aperture. I colori saranno in sinfonia, caldi o freddi, chiari o scuri, con possibilita' di flessibilita' visuale anche in bagni costruiti sullo stesso progetto. L'illuminazione artificiale e' un elemento particolarmente interessante per la scenografia ed il comfort ambientale.

I problemi tecnici da risolvere sono essenzialmente due: l'illuminazione diffusa per l'ambiente e quella specifica, in particolare per la funzioni di igiene e di trucco da svolgersi sopra il lavello. Lo specchio sopra il lavello potra' essere appeso a soffitto con cavetti di acciaio, o fissato al pannello – nicchia. Pertanto dell'illuminazione diffusa si e' gia' accennato. Puo' essere ottenuta con lampade a basso consumo o al neon o con faretti di basso costo, di alto valore tecnico ma non estetico, essendo nascoste. Esse troveranno posto, come gia' detto, nella controsoffittatura o nei vani di risulta fra i pannelli o nei pannelli stessi. Per l'illuminazione specifica si e' pensato di far pendere dal soffitto una o piu' lampade della DARK, della serie D2V2..

Inoltre per meglio illuminare l'area della vasca da bagno si e' pensato di posare a terra un Totem ellittico della ditta Corvasce- Mosaico. Rivestimento del pannello - nicchia. Esso puo' essere vario, come gia' detto, se in mosaico saro' in linea con le piastrelle o impreziosito da tessere in pelle tinta. Complementi d'arredo.

A complemento del tutto non guasta l'inserimento su mensole e ripiani di qualche bell'oggetto del tipo di quelli presentati nell'esposizione Art Book di Milano (2005) o SAMP di Pesaro (2005).

CONCLUSIONE, VALORE DELLA GLOBALITA': Un progetto pensato con linee guida, puo' accogliere al suo interno, vivificandole, una quantita' di proposte diverse, con effetti risolutivi che possono stupire per la possibilita' e la flessibilita' di soluzioni ottenute attraverso una sapiente calibrazione di colori, luci, forme.

RAPPRESENTAZIONE TRIDIMENSIONALE: In queste rappresentazioni si e' esaltato il valore spaziale del progetto, trascurando particolari accessori.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering