hai scelto:homeprogettiallestimenti

Progettisti:

Roberta Giovanardi

Marchi:

Salis

 

Preziosi decori
Un'affascinante scenografia, realizzata dall'architetto Roberta Giovanardi ha costituito il set ideale per la presentazione delle collezioni di parquet prodotte da Salis

Design Plaza costituisce un evento capace di mostrare in un unico contenitore molteplici combinazioni espositive, mantenendo come unico filo conduttore l'attenzione agli spazi del vivere contemporaneo. In quest'ottica si muove l'esposizione riservata alle collezioni di Salis. Protagonista assoluto del set scenografico, curato dall'architetto Roberta Giovanardi, è stato il legno.

L'impianto espositivo ha esaltato il materiale e le sue applicazioni. Una rampa sopraelevata rivestita in piombo, utilizzata come divisorio tra lo spazio dedicato allo sguardo e le collezioni, ha evidenziato alle pareti le diverse tipologie di pavimentazione, una passerella da cui scorgere, porzioni di legno come se si ammirassero capolavori di pittura rinascimentale. Questo riferimento è apparso particolarmente adatto a interpretare lo spirito dell'azienda. Infatti, le lavorazioni artigianali di Salis ricalcano l'eleganza e la raffinatezza delle corti rinascimentali. La collezione che meglio rappresenta questo stile è “Di Valore”, presentata a Design Plaza in sei finiture: dalla quercia “bollita” a quella “decapè”, dalla “naturale spazzolata” alla finitura a “botte”. Una linea raffinata ed elegante capace di ridisegnare ogni spazio e di caratterizzare da sola l'intera abitazione.

Un'immersione nel legno che riscopre la lavorazione artigianale, il valore dei “pezzi unici” e il piacere di ritrovarsi in un ambiente il più possibile naturale. L'impianto architettonico cinquecentesco del Chiostro della Memoria ha completato la sospensione temporale offerta dalla visita allo spazio espositivo di Salis. Durante le giornate del fuorisalone, questo spazio è diventato un po' il cuore pulsante dell'evento grazie alle presentazioni fatte ai progettisti interessati a conoscere i segreti del legno e ai momenti conviviali a base di prelibatezze gastronomiche umbre. Molto interesse hanno destato i racconti sulle tecniche di produzione che nascono dalla consapevolezza che il legno sia un materiale naturale ed ecologico. Un'opera di ripristino completa, un trattamento unico per riportare alla luce la storia di ogni albero, quercia in particolare, e renderla viva in un contesto quotidiano. Il legno, infatti, viene inizialmente ripulito, poi portato a giusto grado idrometrico negli essiccatoi ed infine mani esperte piallano doga per doga i vari listoni. Stuccate le eventuali spaccature formate dall'azione del tempo o i nodi particolarmente profondi, la superficie viene impregnata con olii e cere completamente naturali stesi a mano con stracci e spugne. E' questo tipo di intervento che permette alle tavole di assumere colorazioni e cromie imprevedibili: la sua particolarità è racchiusa nella imprevedibilità di venature e dimensioni, nella unicità dei listoni. Il legno rimane una sorta di tesoriere della sua naturalezza, della sua dimensione calda e confortevole.

Testo di Marco Petroni.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506070809101112