hai scelto:homeprogettiprodotti

Luogo:

Milano

Progettisti:

Gabriele Adriano, Davide Adriano

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Forma e funzione in chiave ludica
I prodotti di design dei fratelli Adriano hanno il pregio di attrarre consensi istintivi

Raramente i giovani designer riescono a conciliare gli obiettivi del product design nel giusto rapporto: spesso il progetto sconfina nell'esaltazione della forma e punta sulla simbologia o sull'emotivita'; a volte si concentra e si esaspera nella pura razionalita' dell'uso, nella valorizzazione del meccanismo, del cinematismo, della tecnologia, dei materiali e del loro ripiegarsi agli scopi prefissati.

Gabriele e Davide Adriano hanno il pregio di affrontare programmi fra i piu' disparati ponendosi come obiettivo quello di raggiungere al termine del processo creativo un mix di ottimistica semplicita' che sappia sedurre d'istinto in primis il loro committente e - quel che conta - il potenziale fruitore dell'oggetto.

La loro base formativa ci aiuta a comprendere la loro indole. Studi tecnici fino alla facolta' di Architettura - un brillante percorso universitario - e poi un prezioso, stimolante impegno accademico: Gabriele (30 anni) come assistente al corso di "Gestione e Innovazione del Progetto", Davide (33 anni) come docente a contratto prima dei corsi "Materiali e Modelli" e ora di "Disegno Industriale", entrambi al corso di laurea in Disegno Industriale del Politecnico di Torino.

A lato di una intensa attivita' dello Studio i fratelli Adriano non tralasciano dunque la ricerca, gli stimoli che sempre derivano dal contatto con le giovani leve e un mondo del progetto, come quello torinese, che seppur allineato all'understatement tipico del sapere e del fare sabaudo, e' sorretto da certezze ed eccellenze portatrici di case histories degne di ben diversa visibilita'.

L'aspetto ottimistico e ludico dei prodotti usciti dal geniaccio degli Adriano - non chiedetemi di scorporare le loro due personalita' per decifrarne eventuali peculiarita' individuali, agendo loro nel mestiere in simbiosi gemellare - e' riscontrabile in tutta la loro produzione che avanza a ritmi frenetici.

La gestione del progetto e' precisa: grosso lavoro di ricerca e documentazione prima di affrontare i primi elaborati al computer, loro affinamento tecnico al cad in chiave di fattibilita', impegnativo investimento nella realizzazione di un modello evoluto e, se del caso, di un prototipo perfettamente funzionante, esplicativo della razionalita', della complessita' e della qualita' della proposta, prima di presentare il risultato del lavoro al committente che ha passato il brief oppure prima di sottoporlo alle Case giudicate le piu' idonee a recepire il nuovo messaggio, gia' dotato di fondate motivazioni di marketing, o prima di partecipare a qualche importante appuntamento internazionale che sappia diffondere a operatori e opinion leader il loro personalissimo risultato.

Con le assidue partecipazioni al Salone Satellite hanno finalizzato il contratto con la CMA per la produzione del sistema modulare della macchina da caffe' Sibilla (1° Premio "Design cafe'" dell'EPAT); i geniali attrezzi/giocattoli per bimbi Dino e Po-Pi (Premio Speciale Medaglia d'Oro alla 15° edizione di "Young & Design 2002"), esposti nelle due edizioni di "Bagno senza confini" hanno suggellato un felice promettente rapporto professionale con Foppa Pedretti; le intriganti proposte per la serie Masterpieces di Accornero, Mollino, Mizzica,Gasosa (anche Mollino, posacenere da viaggio per raffinati fumatori di sigari, ha ottenuto la menzione speciale di "Young & Design 2002)" sono stati esposti con successo alla riuscitissima rassegna dei Chiostri dell'Umanitaria.

Mi permetto un'ultima considerazione. Come membro del Comitato Esecutivo dell'ADI, l'Associazione italiana per il Disegno Industriale, sento di poter sostenere che esempi di impegno come quello degli Adriano rafforzano la fiducia nelle prospettive del mestiere di designer in Italia.

Il settore manufatturiero e quello dei servizi possono prosperare se a monte sono stimolati da progetti completi, mirati sia a richieste collettive o a nicchie di mercato con un approccio metodologico non semplicemente gratuito o frivolo, ma basato su solide indagini preliminari.

Il corretto rapporto fra creativo, azienda e mercato porta al successo, muove l'economia, conquista spazi da sempre concessi alla serieta' del progetto.

Giuliano Molineri

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti