hai scelto:homeprogettidesign

Luogo:

Milano

Progettisti:

Varie Progettista

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Oggetti d'autore
Oggetti cha appaiono come se fossero appena concepiti

Nel progettare questi oggetti ho cercato di sottolineare l'immediatezza provocata dalla percezione della lastra di cristallo, disegnando strutture molto semplici, come se la forma finale dell'oggetto fosse dettata da qualche nascosto, secco, teorema matematico. Forse il tentativo di rappresentare con il disegno l'esistenza di un possibile stato di perfezione mentale, porta a caricare l'oggetto di quella strana forza sorprendente che qualche volta si trova anche negli eventi piu' astratti.

Ettore Sottsass

"AKASMA e' un nome che io stesso ho coniato, il cui significato e' "sequalcosa accadesse all'improvviso" Ho scelto questo nome perche' alla fine del processo creativo, gli oggetti appaiono come se fossero appena stati concepiti, con naturalezza e quasi casualmente. Sappiamo invece tutti quanto sia difficile tenere sotto controllo il vetro mentre si sta cercando di ottenere la forma desiderata. Credo che alla base di questi oggetti in vetro, stia l'essenza stessa del concetto di"creare delle cose".

Satyendra Pakhale'

La casa che ospita oggetti privi di qualita' rende la vita sgradevole ai suoi inquilini. Gli oggetti brutti diseducano nel profondo tutti coloro che li frequentano e in particolare i loro proprietari. Gli oggetti infatti parlano, parlano ininterrottamente in un linguaggio senza parole. Gli oggetti ci chiamano quando siano lontani, sono le sentinelle della nostra intimita'. Gli oggetti misurano la nostra giornata.

Li tocchiamo e ci entrano nel profondo, dialogano con l'inconscio, ci proteggono. I ricordi nascono dagli oggetti e dai racconti che questi ci sussurrano. Gli oggetti esprimono odori, suoni, voci, sfioramenti, sguardi perche' un oggetto puo' essere occhio, labbra, mano, cuore, orecchio, naso, lingua. Chi produce oggetti fabbrica sogni e ricordi.

Un oggetto brutto rappresenta un danno: in breve tempo si rivela una cattiva compagnia perche' gli oggetti dialogano con noi anche se non li interroghiamo e ci raccontano di loro anche se sono lontani. Un oggetto spiacevole e' un grammofono che s'inceppa e ci parla con voce sgradevole. Un bell'oggetto emana suoni caldi e ci rende sereni, positivi. Anna affida i suoi progetti solo agli inventori con i quali riesce a stringere un'intesa: rendere felici i suoi clienti, che cosi' le diventeranno amici.

Una popolazione diffusa e solidale perche' ogni oggetto bello ha creato un amico soddisfatto. Guai al contrario. La societa' RSVP Repondre S'il Vous Plait e' stata fondata nel 1992 ed e' composta da sei persone, cioe' e' un'industria a struttura artigianale: tutta la quale produzione e' eseguita a mano. Anna Pierleoni e' la titolare della societa' e mi ha chiesto di disegnare qualche oggetto per il loro catalogo.

La condizione era di disegnare usando lastre di cristallo che gia' si trovano sul mercato con spessori e colori previsti - pochi - e sempre piu' ridotti nella varieta', perche' le grandi industrie asciugano sempre piu' i loro cataloghi lasciando vivere soltanto spessori e colori che "si vendono molto".

La tecnologia moderna produce colle molto resistenti che permettono di tenere insieme - per sempre - lastre di cristallo accostate anche lungo le ridotte superfici del taglio. Il taglio puo' essere eseguito a mano o con macchine speciali e nella societa' RSVP l'unica macchina esistente e' quella per il taglio del cristallo. Le tipologie degli oggetti vanno dai vasi per i fiori, ai "centrotavola" portafrutta, ai vassoi, candelieri, bugie e cosi' via.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506