hai scelto:homeprogettinuove costruzioni

Intervento:

Progetto casa unifamiliare

Luogo:

Castello di Barcaglione - Falconara Marittima (AN)

Progettisti:

Marco Turchi

Collaboratori:

Francesco Baiani, Beatrice Bello, Daniele Carloni

Commitente:

Antonio Maria Marca

Anno di redazione del progetto:

2000

Anno di esecuzione:

2004

Imprese esecutrici:

Strutture edilizie: Impresa Edile Lucarini Luca, Edilart di Accetta Rosario; struttura in acciaio: Maracci srl; fabbro: Vignoni Luciano; termoidraulica: Idroclima di Barchesi Cristiano; impianti elettrici: Elettroshop di Baldoni Giorgio, Nova di Lucio Clementi; infissi esterni: Ubertini srl; opere in falegnameria: Massi e Amagliani Arredamenti

Dati dimensionali dell'intervento:

Superficie lotto 1.200 mq; superficie edificio 220 mq; volume 665 mq

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Casa nel paesaggio
Complessita' e rigore per liberare lo sguardo dai monti al mare

Posto lungo le pendici della collina su cui sorgeva il Castello di Barcaglione, a pochi chilometri dalla costa, l’edificio è sito in una posizione straordinaria, da cui si gode un bellissimo panorama che va dagli Appennini e il tipico entroterra collinare marchigiano, fino al mare. Il nuovo fabbricato, frutto di una ristrutturazione radicale di un manufatto degli anni Settanta, si articola, adattandosi alle pendenze del terreno, su piani sfalsati tra loro, sia interni che esterni, generando un organismo alquanto complesso che del preesistente mantiene parte della struttura dei lati sud-ovest e nord-ovest, oltre che il perimetro esterno. Le richieste della committenza erano ben chiare: poter fruire sia dall’esterno che dall’interno del paesaggio, anche nella cattiva stagione. Si è cercato allora, attraverso la traslazione orizzontale e verticale dei volumi, di realizzare patii esterni, tagli ed aggetti, che selezionando le vedute, potessero divenire punti di vista privilegiati, proponendo scorci inediti del paesaggio.

La sagoma dell’edificio è determinata dall’incastro di due volumi, diversi tra loro per forma e contenuti, caratterizzati in facciata dall’uso di materiali differenti ma caratteristici del luogo. Uno rivestito in mattoni faccia a vista, più chiuso, presenta bucature più piccole e regolari, ospita al piano terra l’ingresso e la zona notte, mentre al seminterrato i servizi e il garage. Nel lato a valle si articola fungendo da basamento per l’altro volume che, completamente intonacato e collocato 76 cm più in alto rispetto alla quota dell’ingresso, ospita il soggiorno. Questo è caratterizzato da una grande vetrata ad angolo di circa 18 mq che funge da collegamento, non soltanto visivo, tra la zona giorno e l’ampio terrazzo antistante il quale, con uno sbalzo di circa 5 ml, si protende verso il paesaggio come la prua di una nave che solca il mare. Dall’altro lato, allo stesso piano del soggiorno, si trovano la cucina e il patio coperto da una pergola di legno e acciaio. Una scala esterna, nel lato a monte del corpo in muratura, collega il giardino con la copertura-terrazzo-solarium. Naturale conclusione di una “passeggiata” e punto di vista privilegiato sul paesaggio circostante la copertura, che a sua volta si articola in due terrazzi sfalsati tra loro di 76 cm, è caratterizzata da un volume ellittico che racchiude il barbecue e ingloba la canna fumaria del caminetto sottostante e da una parete curva, una sorta di vela, che funge da schermo per proteggere dai venti e da occhi indiscreti il solarium.

Per la struttura ci si è avvalsi di una tecnologia mista che prevede pilastri e setti in cls e travi in cls, o nel caso dell’ampio terrazzo antistante la zona giorno che aggetta di circa 5 ml, in acciaio. Nello specifico, l’orditura principale è stata realizzata con travi HEA da 200 accoppiate, mentre l’orditura secondaria con travi IPE da 100. Inoltre si è alleggerito il carico del solaio, utilizzando lamiera grecata, cls cellulare, guaina elastoplastomerica e pavimento galleggiante in legno, mentre all’intradosso del solaio è stato utilizzato, a chiusura, un intonaco gettato su rete metallica stirata, opportunamente ancorata alla struttura di acciaio. Il solaio di copertura oltre ad essere coibentato ed impermeabilizzato è ventilato attraverso un’intercapedine ricavata sotto il pavimento galleggiante. Le pareti perimetrali di cm 38 di spessore sono composte da un blocco leggero di tamponamento 15 fori con relativo intonaco, cm 6 di isolante, intercapedine ventilata ed infine, all’esterno, da mattoni di laterizio del tipo a mano unificato UNIECO, oppure da blocchi 21 fori e intonaco. Il vano del cassonetto che alloggia la persiana avvolgibile è tutto compreso all’interno della muratura perimetrale.

I due terrazzi di copertura, i marciapiedi e il patio coperto sono pavimentati con quadrotti cementizi 40x40 tipo bocciardato, perimetrali con listoni prefabbricati in cls o con fasce di pietra bianca galizia. Le scale esterne, le soglie e le copertine sono in pietra galizia. La pergola di legno verniciato bianco è ancorata alla parete con tiranti e piastre di acciaio, sbalza di circa cinque metri ed ha una superficie che coincide con quella del patio sottostante. Gli infissi esterni sono in alluminio a taglio termico e montano profili Schuco, le persiane avvolgibili in lega di alluminio sono della Model System Italia. L’ingresso, le scale, il soggiorno e l’angolo camino sono pavimentati con lastre di travertino navona, la cucina con lastre di pietra grey, mentre la zona notte è pavimentata con parquet, essenza cabreuva. La parete che separa la zona camino dalla camera da letto principale, è rivestita con pannelli di douglas rigatino e al centro, in corrispondenza del camino sospeso, da una lastra di rame opportunamente trattata. Le porte sono anch’esse in legno di douglas rigatino e sono a tutt’altezza nella zona giorno, con sopraluce in vetro o in legno della stessa essenza, oppure, in corrispondenza del corpo scala, sono unite tramite fasce della stessa essenza accentuandone il taglio orizzontale. I bagni, uno per piano, sono rispettivamente pavimentati con lastre di travertino navona 30 x 30, quello principale ed in legno cabreuva l’altro, interno alla camera da letto principale. Sono rivestiti con tessere di mosaico, sempre in travertino navona, il primo e tessere di mosaico di vetro, miscela Nuvole di Bisazza, per un’altezza di cm 35, e smalto il secondo.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering