hai scelto:homeprogettinuove costruzioni

Intervento:

INTERVENTO A: Progettazione negozio Imperialnet.com (Imperial)
INTERVENTO B: Progettazione negozio Imperial)
INTERVENTO C: Progettazione negozio Imperial

Luogo:

A: Centro commerciale Megalo' - Chieti (PE)
B: Centro commerciale Arca - Spoltore (PE)
C: Via Trento - Pescara

Progettisti:

Studio Barone

Progetto:

Giuseppe Barone

Anno di redazione del progetto:

A: 2005
B: 2005
C: 2004

Anno di esecuzione:

A: 2005
B: 2006
C: 2004

Costo:

A: 150.000,00 Euro
B: 140.000,00 Euro
C: 160.000,00 Euro

Imprese esecutrici:

Genius Lab srl

Fornitori:

A: Barisol, Nord Resine, Erco'
B: Nord Litgh, Nord Resine, Erco'
C: Barisol, Nord Litgh, Nord Resine

Dati dimensionali dell'intervento:

A: 195 mq
B: 360 mq
C: 176 mq

Foto:

Massimo Camplone

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Chic contemporaneo
Luci calde, design raffinato e contrappunto di materiali come cemento e vetro per tre negozi di abbigliamento femminile a Chieti, Spoltore e Pescara

Nero e bianco, elegante come i tasti di un pianoforte o i tasselli di una scacchiera in legno intarsiato, ma anche la levita' del tortora, e il contrappunto di cemento, acciaio e vetro azzurrato per tre spazi di vendita di abbigliamento Imperial. L'abbinamento piu' classico - quello dello smoking, per restare in ambito sartoriale - si sfaccetta in declinazioni varie in questi progetti a Chieti, Spoltore e Pescara, pensati dall'architetto Giuseppe Barone.

La cifra comune e' un segno chiaro e nitido, una traduzione per interni di "less is more" che mette in primo piano abiti e accessori e non distrae il cliente ma lo guida, e non disorienta. Un arredamento passepartout fatto di rettangoli e parallelepipedi neri, di tende, monoliti e nicchie e spigoli vivi. Lo spazio e' ampio, vuoto, percorribile, libero da intralci visivi.

In tutti e tre gli interventi l'arredo e' lineare, con elementi di legno laccato nero lucido, di una essenzialita' inoppugnabile eppure non fragile. I pavimenti sono in resina, gli infissi sono fatti scomparire, quasi annegati nelle pareti, per dare spazio alla trasparenza del vetro. Ma ognuna di queste realizzazioni si distingue per un carattere personale ed esclusivo.

Nel centro commerciale Megalo' di Chieti, il negozio Imperial e' un ambiente in cui, pur nell'asimmetria della pianta, domina la modularita' di un palcoscenico ed e' animato da quinte - quasi teatrali, appunto - di cartongesso che racchiudono i camerini da un lato e il magazzino e i servizi dall'altro. Qui il contrasto optical e' virato alla tonalita' avvolgente del color creta-fango delle pareti.

Ordinano l'ambiente i sistemi espositori- appenderia e nelle pareti corte due grigliati rettangolari chiari, illuminati internamente fanno da vetrina agli accessori. Nell'allestimento del Megalo' tutto si riflette a specchio sul pavimento. Questa particolare lucentezza e' resa possibile grazie a uno spessore di due centimetri di resina trasparente, e l'illusione e' che tutto sia sospeso: si cammina cosi' fra gli abiti come in bilico su un cielo notturno, e la luce che diffonde dalle pareti si raddoppia.

In un altro centro commerciale, all'Arca di Spoltore, lo spazio di vendita e' organizzato in un'ampia galleria generato da direzioni non parallele, e di cui sono volutamente conservati i caratteri grezzi quasi da padiglione industriale dismesso. Rima con il grigio cemento della struttura originaria il pavimento di resina che riprende le stesse tonalita'. I pilastri e la doppia tessitura di travi del solaio sono lasciati a vista ed enfatizzati dalle vetrate a filo e dalla esibizione degli impianti tecnologici.

Nello spazio sono organizzati asimmetricamente, in disposizione libera, totem espositori e mobili appendiabiti. Anche qui, come in tutti gli allestimenti, il bancone di vendita e' realizzato con due elementi a "L" scontrati, in legno nero laccato come il resto degli arredi. Lo stile factory e' sottolineato dal sistema di illuminazione a soffitto, con binari elettrificati con faretti alogeni e dicroici.

A Pescara, infine, ecco invece un negozio in pieno centro, in via Trento, in cui domina il bianco, su tutte le superfici di pavimento, pareti e soffitto e complementi di arredo. Solo il bancone, qui, e' di legno laccato nero, e nello spazio lasciato quasi vuoto di arredi, oltre agli espositori-appenderia utilizzati anche negli altri negozi, si dispongono soltanto semplici appendiabiti in tubolare cromato.

Il soffitto in Barisol, realizzato in tessuto e neon, illumina uniformemente lo spazio e insieme alla luce naturale che entra dalle ampie vetrate quasi senza infissi realizza un'esposizione che pare en plein air. Per tutti e tre questi eleganti progetti, linearita' e chiarezza di componenti, forme e percorsi sono alla base dell'ispirazione, puntando alla semplicita' della moda di classe.

Lucia Maracci

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506070809