hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

Ristrutturazione e arredi

Luogo:

Roseto (PE)

Progettisti:

Studio Di Lembo e Macrini

Progetto:

Francesco Di Lembo, Gabriella Macrini

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2003

Anno di esecuzione:

2003 - 2004

Dati dimensionali dell'intervento:

70 mq

Foto:

Rolando Fidiani

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Color / therapy
Colori puri, saturi e quasi flou per gli spazi di un appartamento a misura di single

Un ambiente fatto a forma, somiglianza e utilita' dell'uomo, o meglio, di un solo uomo. Non e' di certo compito facile disegnare un appartamento di 70 mq in cui non un centimetro puo' andare sprecato per la ricerca di chissa' quale preziosismo. Non per questo pero' e' un ambiente anonimo quello studiato dagli architetti Gabriella Macrini e Francesco Di Lembo. Tutt'altro. Un luogo per il quale i due si sono ingegnati e divertiti nel crearlo su misura del single che lo andra' poi a vivere e a far vivere.

Base di partenza per l'appartamentino, una superficie quadrata, ma di gia' impreziosita da uno splendido sottotetto in cui il proprietario puo' accedere tramite una bella scala a chiocciola. Attorno alla scala allora ruota la scelta degli architetti di come dividere gli spazi interni. E' cosi' che si sceglie di nascondere i gradini dietro una parete curva dipinta di un vivacissimo rosso che fra l'altro va a costituire il divisorio materiale fra la zona giorno e la zona notte.

Non appena si entra nell'appartamento infatti ecco subito il salotto con il divano che da le spalle alla grande parete curva. Al fianco di questa due ante apribili che nascondono il sottoscala. Ogni spazio e' prezioso ed ecco allora che il sottoscala lo si potra' sfruttare come ripostiglio e appendiabiti per gli ospiti, perche' e' si' un appartamento per un solo individuo, ma studiato per l'eventuale e improvvisa visita di amici.

La rossa curva, sul lato della cucina, invece continua con una parete in vetro cemento che chiude si' il salotto, ma lasciando penetrare la luce dalle stanze attigue da' l'impressione a chi vi abita di stare in un luogo piu' grande. Non servono tanti passi per scoprire a fianco della sala giorno la cucina, perfettamente funzionale per una o due persone. Il tavolo a isola si affaccia sul soggiorno mentre la zona cottura trova uno spazio tutto suo in cui diventa facile muoversi per chiunque si voglia sbizzarrire ai fornelli.

La luce che filtra dalla grande finestra della cucina impreziosisce al meglio i pensili in legno che hanno la capacita' di far sentire ogni visitatore come fosse in casa sua. E siccome i due architetti, come detto, pensano non solo a chi vivra' quotidianamente questo spazio, ma anche ai suoi ospiti, eccoli trovare, come fossero dei maghi, lo spazio anche per un bagno per i visitatori e una piccola zona con funzioni di lavanderia.

Dei 70 mq quindi, tolti salotto e cucina non ne rimangono tanti altri e bisogna ancora dar vita alla zona notte. Una sola camera ovviamente, proprio dietro la cucina, in cui, a una prima occhiata, pare esservi soltanto il letto. E invece la magia dei progettisti ha voluto nascondere il guardaroba dietro leggere grandi ante in vetro e legno, sfruttando, come nel caso del salotto, lo spazio in avanzo dalla scala a chiocciola.

Esattamente di fronte al letto poi il comodissimo bagno in camera diviso per scomparti. Al centro, sempre visibile, la zona lavabo e poi sui due lati, separate grazie a delle porte in cristallo pavimento-soffitto, la zona wc e quella doccia. Sarebbe tutto qui se non fosse che i famosi ospiti, una volta invitati per un weekend, non saprebbero dove andare a dormire. Ecco allora che il sottotetto offre lo spazio naturale e ideale per loro.

La scala a chiocciola li accompagna sino al piano superiore dove vengono accolti da un'ospitale stanza dalle pareti in legno. Anche qui un piccolo bagno, elegantemente dissimulato dietro un'anta, mentre rimane a vista il piccolo ma delizioso lavabo con base, come in camera, in vetro. A rendere piu' esclusivo il sottotetto, unico spazio grande quanto l'appartamento sottostante, la raffinata balaustra che da' proprio sulle scale.

Nulla di troppo vistoso e appariscente, ma una struttura in ferro che solleva l'ospite da eventuali rovinose cadute e che non soffoca lo spazio dello splendido sottotetto. Nulla manca all'appello. Da un cilindro di 70 mq un appartamento perfettamente funzionale.

Matteo Diotalevi

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102

Disegni e rendering