hai scelto:homeprogettipaesaggio

Intervento:

Parco del Canale dello Stagno

Luogo:

Ostia - Roma

Progettisti:

Flavio Coppola Giuliano Fausti Architetti Associati

Direzione dei lavori:

Prima fase: Giuliano Fausti
Fase ultimativa: Societa' Virgin Active Italia

Progetto definitivo ed esecutivo:

Flavio Coppola, Giuliano Fausti, Marco Ischiboni

Collaboratori:

Giovanna Abrami, Laura Furlanetto, Fabrizio Properzi, Andrea Pianta

Commitente:

Insieme per lo sport srl

Anno di redazione del progetto:

1995 - 1996

Anno di esecuzione:

2000 - 2007

Dati dimensionali dell'intervento:

Area verde mq 96.000; costruito complessivo mq 6000

Imprese esecutrici:

Consorzio ITL, Barchetti Arredamenti

Costo:

230.000,00 Euro

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Progettare per natura
Creativita' e progettazione compatibile nel parco del Canale dello Stagno a Ostia

Il Parco Comunale del Canale dello Stagno rientra fra quegli spazi pubblici inseriti nel 1995 nel bando del comune di Roma "Punti Verdi di Qualita'". Questa iniziativa prevedeva la valutazione e definizione di alcuni progetti di attrezzamento e gestione di molte aree abbandonate da tempo o occupate abusivamente. Questi stessi progetti sono stati presentati da soggetti privati; nel 1996 il progetto definitivo e' stato assegnato all'Associazione A.I.S. "Insieme per lo sport".

All'interno delle diverse aree sono previsti vari tipi di attrezzature, in alcuni casi obbligatorie, in altri compatibili con le necessita' territoriali e il bacino di utenza. Alcune fra queste aree devono essere gratuite mentre altre possono essere a pagamento. L'affidamento in concessione, della durata di trentatre' anni, prevedeva, nel caso di questo bando, anche possibilita' di finanziamenti agevolati.

Con questa modalita' di affidamento, che e' un vero e proprio project finance, si garantiscono al privato i proventi derivanti dalle attrezzature a pagamento, ponendo a suo carico tutti gli interventi di realizzazione e manutenzione dell'opera. Il progetto di rifunzionalizzazione del Parco dei Pescatori presso il Parco del Canale dello Stagno e' stato redatto dallo studio Coppola-Fausti Associati, che, avvalendosi di alcuni collaboratori, e' riuscito a elaborare un sistema paesaggistico adeguato allo spazio di riferimento.

Ancora in corso di realizzazione, il Parco dei Pescatori e' attualmente aperto al pubblico solo parzialmente e l'accesso e' consentito esclusivamente a un'area in cui sono stati ricavati una serie di orti urbani. Nella parte gia' completata si apprezza un intervento attento, oltre che a una qualita' dell'architettura che si inserisce discreta in un ambito di naturalita', agli aspetti bioclimatici e di accessibilita' pubblica.

All'ingresso principale, una passerella a doppia rampa pavimentata con legno di larice rende la struttura praticabile per un'utenza ampliata. Il camminamento intorno agli edifici e' completato da una pergola costruita con montanti curvati e listelli in legno di abete, controventata da travi in legno. Circondate da alti pini, cisti rosa e lecci, le due piccole strutture edilizie - l'Infoparco e il punto di ristoro - si integrano perfettamente al contesto grazie a un'accurata scelta delle essenze delle parti in legno e dei materiali di finitura.

Il primo edificio sorge su un preesistente campo da bocce ed e' una struttura a travi e pilastri in legno di abete lamellare. Pavimenti e rivestimenti sono in doghe di larice, le tamponature sono in vetro Visarm, alcuni dettagli delle finiture sono in acciaio inox. Al suo interno, sono esposti il progetto e il plastico del parco. Il padiglione adibito a punto di ristoro e' rivestito in alluminio con bullonatura in evidenza e coibentazione interna in pannelli di sughero.

Sfruttando il disegno volumetrico, che nell'uso delle forme pure si rifa', pur rielaborandone i canoni, alla scuola Romana, sono stati inseriti grandi pannelli a brise soleil in doghe di abete. Questa leggera struttura in legno, quasi appoggiata in equilibrio sui due volumi regolari in alluminio, rende la composizione piuttosto dinamica e originale. La terrazza esterna, infine, offre una suggestiva vista sul paesaggio circostante, in attesa che gli interventi di riqualificazione siano terminati e l'intero parco sia completamente fruibile.

Il progetto del parco dello stagno rappresenta un'architettura capace di misurarsi con le esigenze e i ritmi della natura, capace di utilizzare i materiali che meglio si adattano e conformano a essa per un tutto armonico e salubre.

Lucia Maracci

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405