hai scelto:homeprogettinuove costruzioni

Intervento:

Realizzazione di una villa residenziale

Luogo:

Casal Palocco - Roma

Progettisti:

Studio Man Architetti

Progetto:

Marco Pasquini; Andrea Ramazzotti

Collaboratori:

Carlo Di Mauro, Alessandro Pecci

Commitente:

Fabrizio Martiradonna

Anno di redazione del progetto:

2006

Anno di esecuzione:

2006

Costo:

900.000,00 Euro

Imprese esecutrici:

Teleimpianti T.I. srl, Rosedil srl

Fornitori:

Ceramiche Appia Nuova, MCA Legno, Teknocem Resine, Progetto Ceramica, Italprodotti Cerquitelli

Dati dimensionali dell'intervento:

Mq 280 interno, mq 350 esterno

Caratteristiche tecniche particolari:

Domotica applicata

Foto:

Francesca Biscotti

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Domotica applicata
Una villa a Casal Palocco come un set di Beautiful

Premere un bottone e accendere un sogno: l'alta tecnologia e quella particolare scienza dell'abitare che chiamano domotica stanno trasformando le case in macchine delle meraviglie on demand.

E se e' vero che l'innovazione si sperimenta sovente nel settore delle produzioni di lusso, e solo dopo arriva a facilitare il quotidiano di tutti noi, andiamo a curiosare al di la' dello specchio, al di la' della copertina patinata di questa casa in "stile Miami", ma realizzata a Roma per scoprire alcune delle meraviglie che promette gia' da fuori.

In questo progetto di Andrea Ramazzotti e Marco Pasquini dello studio Man Architetti per una villa privata si legge la propensione a una tecnologia scenografica, pur nell'essenzialita' di linee minimal nel disegno architettonico. Spigoli vivi e superfici uniformi, volumi puri e trasparenze.

Ispirata nelle colorazioni - il forte contrappunto di toni chiari e scuri - proprio allo stile del waterfront piu' noto della Florida, la scelta dei materiali va dalle pareti bianche, come anche l'arredo su misura, al pavimento in legno wenge'; con l'utilizzo dell'acciaio satinato e del cristallo per alcuni dettagli. La villa e' articolata su tre livelli: il controllo delle apparecchiature tecnologiche e dell'illuminazione avviene tramite touch screen e collegamenti remoti con il telefonino.

Su ciascun piano, tv al plasma e video proiettori home theatre danno la sensazione di poter aprire in ogni momento finestre sull'infinita quantita' di visioni che l'immaginario mondiale produce ogni giorno, in un continuo rimando fra privato e globale. Il sistema a fan-coil per la climatizzazione degli ambienti e il progetto di illuminazione consentono di regolare l'atmosfera, come in una sorta di paradiso digitale in cui i desideri diventano reali con uno sfioramento di dita.

Il benessere psicofisico (cosi' tanto vanamente inseguito di questi tempi) passa, qui, per i circuiti di una centralina elettronica. Nel piano seminterrato si apre un ampio ambiente open space, illuminato di giorno da una vetrata continua che occupa tutta una parete e di notte da un cielo di luci puntiformi disseminate nello spessore del controsoffitto.

Il banco del bar, su disegno originale dei progettisti, e' interamente in Corian. Al di sopra di esso, una veletta in cartongesso ospita whiskey invecchiati e bicchieri da esposizione. Grill e piano cottura in vetro ceramica sono incassati in un mobile-scultura, intagliato da giochi di luce. Allo stesso piano il bagno turco, anche questo con impostazioni regolabili a distanza.

Il soggiorno con televisione a parete e camino e' un ambiente a tutta altezza al piano rialzato su cui affaccia il ballatoio della camera da letto padronale. Il camino e' un semplice parallelepipedo realizzato piegando una lastra di acciaio inox, lavorata su uno spigolo con taglio al plasma. In mansarda si trova il bagno padronale con pavimenti, pareti e arredi in resina.

Una grande vasca per due persone, con un lato in cristallo e' stata realizzata in opera con pareti in muratura e resa impermeabile da successivi strati di resina bianca. Nello stesso modo e' impermeabilizzata anche la doccia - un segno di rosso in una stanza completamente bianca. Sul retro della casa, una vasca idromassaggio e la piscina, in un'ambientazione da film, resa ancora piu' sorprendente da un gioco di luci cangianti regolabili dall'interno.

Il lighting design anche all'esterno, che valorizza i dettagli. Intorno palme che ondeggiano e bagliori artificiali. Nella notte il profilo della villa illuminata scenograficamente da doppi led della scala esterna suggerisce la sontuosita' degli interni e il portento delle soluzioni tecniche approntate. Sogno privato, si', ma anche meraviglia da esibire.

Lucia Maracci

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405060708

Disegni e rendering