hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

Ristrutturazione

Luogo:

Mostacciano - Roma EUR

Progettisti:

Alessandro Palladino

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2005 - 2006

Imprese esecutrici:

Opere di falegnameria Nuvarreda srl, vetri interni Vetreria Federici

Fornitori:

Ringhiere Furghieri Davis, rivestimenti in pietra Lozzi, sanitari e rubinetterie Ceramiche Appia Nuova

Dati dimensionali dell'intervento:

Mq 200

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Spazio al quadrato
Volumi puri e geometrie rigorose per un interno romano

L'applicazione di materiali innovativi, l'attento studio planimetrico, la distribuzione spaziale e l'elaborazione della luce caratterizzano il progetto di Alessandro Palladino. In questo appartamento romano, lontano dai fasti del barocco e piu' vicino ai richiami del razionalismo, prendono vita ambienti carichi di spontaneita' e rigore, innovativi per intuizioni e soluzioni adottate.

Il progetto architettonico nasce dall'esigenza di unire due appartamenti posti a piani differenti al fine di ampliare la superficie e rendere piu' funzionale lo spazio destinato a una famiglia giovane e dinamica. Negli ambienti, freschi e luminosi, i luoghi convergono verso uno spazio centrale a doppia altezza, dove il corpo scala, posto nelle vicinanze dell'ingresso principale, conduce al livello superiore destinato alla zona notte.

Dall'ingresso si apre un ampio spazio di rappresentanza su cui affaccia il ballatoio del piano superiore, delimitato da una balaustra d'acciaio, e la cucina che, disegnata pensando alla prua di una nave, simmetrica rispetto alla sua entrata, e' concepita come vero e proprio luogo conviviale.

La zona giorno, le camere e i servizi, oltre a essere dotati di diversi comfort, presentano la stessa pavimentazione in parquet prefinito, flottante in rovere graffiato, e finiture simili nelle gradazioni del grigio e azzurro, scelte per avere spazi armonici equilibrati, nei quali muoversi serenamente ammirando le prospettive sempre differenti, ottenute con bucature e aperture realizzate su progetto.

Un'architettura di interni dove la tecnologia e la ricerca si uniscono a sperimentalismo e funzionalita'. Partendo da un attento studio planimetrico, si rilegge in tutto l'appartamento l'analisi attenta degli spazi, concepiti come volumi puri riconducibili alle forme del quadrato e rettangolo, qui scomposte e assemblate insolitamente, come nella parete che divide il bagno per gli ospiti dal soggiorno.

Soprattutto nella zona di rappresentanza, l'architettura di Palladino crea e inserisce elementi che la caratterizzano fortemente: il corpo scala, realizzato artigianalmente, saldato e montato sul posto, e il camino, punto chiave della progettazione e cuore della casa. L'arredo completa questo insieme complesso di corpi che si compenetrano e alternano a tagli e slittamenti, evidenziati da zone di luce create appositamente per questo gioco di volumi.

Le diverse soluzioni adottate per rivestimenti e illuminazione, puntuale lungo i percorsi e diffusa in alcuni punti particolari, esaltano l'armonia tra le zone della casa e la grande ricerca dei materiali: marmo di Carrara e mosaico nei bagni, orchite per il top della cucina e pietra "14 ora Italiana" per inserti nelle pareti.

Percorrendo questi spazi si percepisce come la semplicita' ed essenzialita' siano i principi ispiratori tesi a rivendicare uno spazio architettonico pulito, non soffocato da oggetti e suppellettili, dove l'attenzione si posa sulle strutture e sulle relazioni tra gli spazi. Accanto al minimalismo raffinato dalle linee rigide, si uniscono calore e movimento, creando un ambiente da vivere elegante e sobrio, spontaneo ma non banale, carico di una grande personalita'.

Le finiture esaltano la nudita' e l'armonia delle proporzioni, mantenendo un dialogo semplice e razionale tra i diversi ambienti della casa.

Sara Lucci

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405060708

Disegni e rendering