hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

Rivalutazione, restauro e risanamento conservativo del complesso edilizio convento dei Frati Cappuccini - Siracusa

Luogo:

Siracusa

Progettisti:

Maura Fontana, Vincenzo Bonardo Rubini

Direzione dei lavori:

Maura Fontana, Vincenzo Bonardo Rubini

Commitente:

Curia Provinciale dei Frati Minori Cappuccini Siracusa

Anno di redazione del progetto:

2000

Anno di esecuzione:

Dal 2002 ad oggi

Costo:

€ 3.134.235,00

Imprese esecutrici:

SEREDIL S.r.l. Di Bonomo Mario, Siracusa

Fornitori:

Progetto Ufficio - Ditta Boscarino Francesco Siracusa - Ditta Rapisarda Catania

Dati dimensionali dell'intervento:

2500 MQ di superficie coperta

Caratteristiche tecniche particolari:

Ripristino e mantenimento delle parti strutturali e delle finiture originali

Foto:

ENERGY S.E.A. Via Napoli, 7 Modica(RG)

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Semplicita' pura
La poverta' come filosofia di vita stabilisce le regole architettoniche del complesso dei Frati Cappuccini di Siracusa costruito nel 1582

L'intervento e' inserito nell'ambito degli interventi di ricostruzione post sisma del Dicembre 1990 per i quali si attivo' una legge di finanziamento apposita che ha consentito il recupero di numerosi beni sia privati che pubblici. I lavori hanno avuto inizio nel 2002 e sono tutt'ora in corso.

La filosofia seguita e' quella del restauro e del recupero delle strutture originarie e dei materiali utilizzati quando il complesso dei Frati Cappuccini fu costruito, per il quale i dati storici individuano nel 13 marzo 1582 la data dell'insediamento dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini nel nuovo convento "extra moenia".

Il complesso e' costituito da diversi corpi di fabbrica i piu' antichi dei quali sono la chiesa e il convento, piu' recenti il corpo della biblioteca e dell'infermeria la cui volumetria esce dallo schema tipico a pianta regolare della tipologia costruttiva dei conventi dei Frati Cappuccini cosi' come riscontrata in altri centri siciliani.

La struttura e' in muratura e la pianta, come gia' accennato e' quadrilatera con il chiostro centrale attorno al quale si sviluppano i vari ambienti tutti caratterizzati da una rigorosita' che trova origine nella regola dell'Ordine che e' quella della poverta', tramite la quale si perviene alla purificazione dalla corruzione del mondo. La chiesa e' caratterizzata da una pianta semplice ad una navata senza transetto.

L'intero complesso fu edificato con scopi, oltre che religiosi, difensivi. L'impianto era protetto per tre lati dalle profonde latomie difficilmente percorribili e sul quarto lato da un fossato dotato di due ponti levatoi. Il principio fondamentale dell'intervento e' stato quello di recuperare, oltre che i materiali originari (depurando le strutture da tutti gli interventi recenti effettuati con materiali non idonei) anche, ove possibile, gli spazi cosi' come nacquero.

Gli ambienti al piano terra, di recente utilizzati come cucine e mense sono tornati all'utilizzo della comunita', mentre gli ambienti al piano primo sono dedicati alle attivita' private dei Frati. Si e' effettuato il ripristino dell'antico fossato tramite demolizione della soletta che lo copriva, si e' effettuata la demolizione della terrazza che , in tempi recentissimi, aveva sostituito una delle falde del convento e che era stata realizzata come camminamento di preghiera.

Per quanto concerne le strutture si e' effettuata la demolizione degli orizzontamenti latero-cementizi e la loro sostituzione con elementi lignei, si e' effettuato il consolidamento degli archi e delle volte e voltine che hanno la funzione di scaricare i carichi soprastanti e si sono effettuati interventi di consolidamento nelle parti segnate dall'evento sismico oltre un generale adeguamento delle strutture sia orizzontali che verticali tramite tirantature, rincocciature, iniezioni di calce idraulica, cuci e scuci.

Si e' provveduto ad effettuare la pulizia della pietra a vista e la liberazione della stessa dagli strati di intonaco cementizio, l'integrazione della stessa, ove mancante, con elementi di uguale provenienza e sono stati utilizzati materiali uguali a quelli originali per le opere di finitura (pavimenti in cotto e in pietra, intonaco a calce). I lavori sono stati eseguiti dalla ditta SEREDIL S.r.l. Di Bonomo Mario di Siracusa.

Elisa Venturi

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering