hai scelto:homeprogettiinterior design

Luogo:

Ferrara

Progettisti:

Mirko Accorsi, Alfredo Malaguti

Foto:

Viterbo Cavallaretto

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Ricercata luminosita'
Alla scoperta delle peculiarita' progettuali dello studio Malaguti attraverso divergenze e assonanze rivelatrici

Due interventi di ristrutturazione, due committenze con esigenze differenti e una coppia di architetti, Alfredo Malaguti e Mirco Accorsi. In entrambi i casi gli architetti hanno realizzato soluzioni caratterizzate da gusto e stile. Per quanto riguarda la palazzina Roncarati a due piani, la committenza ha segnalato la necessita' di avere oltre gli spazi consueti, anche una ampia area fitness e training ballo dove esercitarsi per le competizioni a livello agonistico.

La volumetria creata e' composta da due corpi di fabbrica a pianta quadrangolare realizzati in blocchi di laterizio alveolare, leggermente slittati fra loro e collegati dalla scala interna che detta l'asse di distribuzione all'intero edificio. La grande casa, di circa 260 mq, si sviluppa cosi' su due piani con zona giorno posta al piano terra, a doppia altezza, attraversata da una passerella che collega la zona notte padronale, composta da camera da letto, cabina armadio, locali di servizio con la zona ospiti e fitness, al piano primo.

In tutto l'edificio gli ambienti risultano estremamente luminosi e piacevoli. Una particolare attenzione e' stata posta nella realizzazione dei mobili su misura, tutti caratterizzati da essenzialita' e rigore, e nei rivestimenti in parquet di legno di Rovere levigato in opera nella zona notte, nella scala e nella passerella e di legno di Larice trattato nei balconi esterni.

E se questi ambienti si connotano per gli spazi armoniosi e ampi, l'intervento di ristrutturazione compiuto in casa Dardi ha significato soprattutto la riorganizzazione e la rifunzionalizzazione di ambienti poco illuminati e strutturalmente compromessi da interventi anteriori. Per guadagnare luce e' stata operata una apertura sulla falda del tetto mentre la distribuzione degli spazi e' stata ottenuta tramite arredi su misura, escluso il bagno, realizzato con tramezzi di laterizio come consigliato dalle normative in materia di igiene.

Per non intaccare le superfici verticali, le contropareti e i controsoffitti sono stati realizzati con pannelli di cartongesso trattato che hanno permesso il passaggio degli impianti senza intervenire sottotraccia. Anche in questo caso gli architetti hanno disegnato i mobili, realizzati in legno di Ciliegio impiallicciato con finitura priva di solventi, mentre le pareti della cucina sono realizzate con lastre di vetro acidato temperato montate su telai di acciaio trattato.

Per quanto differenti, i due interventi realizzati da Alfredo Malaguti e Mirco Accorsi mostrano delle analogie, leit motiv che consentono di interpretare la linea progettuale dello studio. Sintetizzando, si potrebbe dire che una ratio di fondo determina la funzionalita' degli spazi; la ricerca della luce permette di creare ambienti piacevoli; mentre ogni scelta cromatica sottintende ad un equilibrato esame di tonalita'/intensita'/saturazione per la realizzazione, sempre, di ambienti suggestivi.

Francesca Pieroni

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering