hai scelto:homeprogettidesign

Intervento:

Progetto mosaico Aquileia

Luogo:

Emilia Romagna

Progettisti:

Marco Taietta

Intervista:

Barbara Piccolo

Foto:

Artifoto, Lombardi & Patelli
Ritratto di Ognjen Maravic

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Curiosa filosofia
Marco Taietta progetta il mosaico Aquileia

Chi si nasconde dietro gli splendidi e innovativi mosaici Aquileia? Abbiamo intervistato Marco Taietta nato a Verona il 13 febbraio del 1979 e gia' direttore artistico per un marchio d'eccellenza.Dove vive la giusta fusione tra la committenza e la propria progettualita'?
Il lavoro di designer implica anche una certa capacita' a relazionarsi con il committente.

Deve mettere a disposizione la propria cultura progettuale al servizio dell'azienda con cui collabora, senza per questo snaturarne la filosofia. Con un occhio di riguardo allo storico della stessa e alla produzione precedente. Un continuo dialogo con le figure aziendali, quali: responsabile commerciale, marketing e della produzione aiutano ad incanalare la propria creativita' senza peccare di eccessi formali o intellettuali.

La curiosita' e' fondamentale e si alimenta solo aiutata dalla giusta modestia, in modo tale da realizzare un prodotto identificativo del produttore ma che comunichi anche la paternita' progettuale. Lei si definisce come Toma's Maldonado un "intellettuale tecnico", ma e' ancora possibile trasmettere cultura e ricerca attraverso la tecnica?

Il designer puro legato piu' all'aspetto progettuale, riesce a plasmare la tecnica e la tecnologia. Ne trae il massimo utilizzando le proprie conoscenze intellettuali. Il buon design e' frutto di questo pensiero e si esprime al meglio proprio dove lo sviluppo tecnologico e' dominante.

Basti pensare a quanto la tecnologia dello stampaggio plastico ha dato sempre piu' maggiore liberta' ai progettisti. Nella ceramica stessa, la tecnologia aiuta la creativita', chi avrebbe mai pensato a piastrelle lunghe 900mm o a mosaici in gre's porcellanato prodotti industrialmente, che misurano 17X17mm, solo dieci anni fa?

Qual e' la filosofia di Aquileia e soprattutto come si esprime attraverso le sue scelte e le sue collezioni?Aquileia e' riuscita a collocarsi nel mercato del mosaico, attraverso una precisa volonta' di percorrere una strada piu' intellettuale. Una strada fatta di comunicazione discreta e raccontata piu' che urlata. Abbiamo cercato di realizzare prodotti molto architettonici legati piu' ai differenti formati e alle finiture superficiali, piuttosto che sulle cromie o sull'aspetto grafico.

Mosaici che si collocano negli ambienti domestici con naturalezza, apprezzati da architetti, interior designer e da un mercato contemporaneo ma attento e al di sopra delle mode del momento. Collezioni che fin da subito puntano a diventare instant classic e quindi a durare per tutto l'intero ciclo di vita di un progetto architettonico.Il Mosaico al di fuori dell'ambiente bagno?

Il mosaico dal punto di vista culturale e' legato a quelle etnie e culture che lo hanno sempre utilizzato negli ambienti del benessere e dell'igiene personale. Un tabu' che non riesce a screditare, nemmeno nell'ambiente contemporaneo. Secondo me invece, e' un materiale che si presta ad arricchire ogni ambiente del vivere. In uno degli scatti fotografici realizzati per il catalogo Aquileia, ho usato un mosaico bronzeo come sostitutivo della testata di un letto.

La parete brillante e metallica surrogava questo elemento dell'arredo creando un gradevole contrasto prospettico. Ma il mosaico puo' essere usato anche come schienale dietro alle cucine, la lavabilita' e le normative igieniche alle quali i moderni materiali sono sottoposti, lo rendono indicato per questa tipologia di utilizzo.

Una cosa che mi preme sottolineare, e' la presenza materica e l'alto tasso estetico che riesce ad avere una parete rivestita completamente di mosaico, senza l'inserto di altre collezioni, greche o quant'altro.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405060708

Disegni e rendering