hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

Teatro Facchini

Luogo:

Medolla

Progettisti:

Fernando Lugli

Commitente:

Comune di Medolla

Anno di redazione del progetto:

2002

Anno di esecuzione:

2002 - 2006

Imprese esecutrici:

Stabellini srl

Fornitori:

Amelli srl, Poltrona Frau, Patt SpA Gruppo Fantoni

Foto:

Adriano Ferrara

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Messa in scena
Il recupero del teatro Facchini qualifica il territorio di Medolla

Il cinema teatro Facchini nel comune di Medolla, e'stato ristrutturato non solo con lo scopo di assolvere le disposizioni di legge in materia di sicurezza ma anche con quello di conservare la sua fisionomia esterna e interna rinnovando al contempo gli arredi e rendendolo più moderno ed esteticamente accogliente. La costruzione risale agli anni '30 con una successiva modifica negli anni '60 e un ulteriore intervento nel 2001.

Originariamente la struttura ospitava solo un teatro, successivamente, con le avvenute modifiche, ha accolto al suo interno anche un cinema richiedendo una maggiore capienza e una riconfigurazione della galleria. L'edificio e'stato rinforzato, in modo tale che la galleria pesi direttamente sul suolo senza intaccare l'originale struttura.

La realizzazione si e'dispiegata in diversi interventi dalla demolizione dei corpi di fabbrica incongrui, che occupavano il lato nord del cinema-teatro, al rifacimento del palco, alla riorganizzazione delle aperture secondo il disegno originario, al restauro del tetto in legno per giungere infine al consolidamento del solaio della cabina di proiezione.

Il teatro e'stato integralmente studiato per rispettare la normativa vigente in termini di sicurezza, e per soddisfare la primaria esigenza del Comune. A tale scopo, sono stati esplorati la fondazione del muro della ribalta e del muro perimetrale, all'altezza del palcoscenico, la struttura della galleria in calcestruzzo armato, il solaio che copre il vano scala e che regge il pavimento della cabina di proiezione e il tetto in legno.

La costruzione e'risultata in buona sostanza integra e sicura, e'stato necessario solo intervenire sulle putrelle del palcoscenico che mostravano segni di deterioramento e che perciò si e'preferito sostituire; si e'eseguito un intervento di consolidamento nel punto di appoggio sul muro perimetrale, lato nord, con barre d'acciaio e resine epossidiche.

Con i lavori eseguiti si e'voluto diminuire i carichi, senza sacrificare la capienza complessiva del teatro: infatti e'stato rimosso il corpo a nord e una rampa di scale che conduceva a un secondo piano di servizio, e'stato rimosso un soffitto in laterizio e acciaio, sostituendolo con uno in cartongesso il quale, peraltro, e'in parte agganciato a nuove passerelle d'acciaio, così da scaricare una parte dei pesi del tetto e irrigidire la struttura.

Mentre la rigidezza complessiva dell'opera e'stata affidata alla stessa forma del controsoffitto, cinque pareti verticali di irrigidimento in corrispondenza dei cambiamenti di quota e la stessa trave lamellare del boccascena concorrono a legare la struttura muraria delle due pareti contrapposte della sala.

I lavori di ristrutturazione della parte edile sono stati eseguiti nel 2001: tutto il corpo anteriore (ingresso, scale, foyer, servizi igienici) e'stato intonacato e tinteggiato a stucco mentre l'esterno e'stato restaurato e tinteggiato. La struttura, in questi ultimi cinque anni, ha avuto un congruo tempo di assestamento; nonostante ciò non si registra la più piccola cavillatura sulle murature intonacate, ne' all'interno, ne' all'esterno.

Un teatro completamente rimesso a nuovo, con misure antisismiche, con l'irrobustimento e il rimodernamento di arredi funzionali ed estetici.

Rita-Elisabetta Nardiello

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102

Disegni e rendering