hai scelto:homeprogettiallestimenti

Intervento:

Allestimento stand azienda Gardesa

Luogo:

Made Expo 2008 - Milano

Progettisti:

Studio Acantocomunicazione

Commitente:

Gardesa

Anno di redazione del progetto:

2007

Anno di esecuzione:

2008

Costo:

50.000,00 Euro

Imprese esecutrici:

Df Allestimenti, Il Pennello

Fornitori:

Azienda Corvasce

Dati dimensionali dell'intervento:

M 20x10, mq 200

Foto:

Gianni Leonardi - Studio Leon

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Una casa sicura
Al Made Expo 2008 lo stand Gardesa propone una nuova immagine di porta blindata

La presenza di Gardesa al Made Expo 2008 di Milanoe'stata caratterizzata dalla realizzazione di un allestimento dallo stile elegante e minimale, a ricoprire all'interno del padiglione 3, una superficie complessiva di 200 mq. Il progetto ha ruotato intorno alla necessita' di riuscire a trasmettere quelli che sono i plus delle differenti linee prodotto, ognuna delle quali con un personale e ben definito stile e a trasmettere l'anima, i valori, la professionalita' e l'esperienza dell'azienda sulla traccia di un design semplice e raffinato.

Due grandi ambienti espositivi, con l'obiettivo primario di valorizzare ed esporre, attraverso una cornice architettonica minimale, le nuove porte della collezione design Asola e Theta. A separare i due ambienti e ad accogliere il visitatore all'interno dello stande'presente una grande reception come punto di primo richiamo all'ingresso. Il box centrale, creato con pareti luminose, ripropone immagini tratte dal catalogo "Outdoor Indoor. Design & style".

Non una semplice struttura di allestimento, ma un apparato di comunicazione con la precisa intenzione di mantenere una continuita' tra immagine fotografica e ambientazioni costruite all'interno dello stand, una sincronia e un coordinamento di tutti gli elementi che Gardesa ha voluto come caratterizzanti della propria immagine. I set espositivi con richiamo ad ambientazioni di interni, hanno offerto la possibilita' al visitatore di potersi calare in uno scenario in cui fosse possibile una contestualizzazione precisa delle ultime creazioni Gardesa.

Le porte Gardesa aprono e chiudono gli spazi con nuove forme, con linee fresche, originali e attraenti. E' per questo motivo che i set realizzati permettono di focalizzare, attraverso la libera circolazione del visitatore, l'attenzione sui particolari che contraddistinguono la visione in interno e in esterno del prodotto. La portae'infatti l'elemento di tramite tra mondo interno e mondo esterno.

Il primoe'espressione dell'ambiente domestico, di un'atmosfera riservata ed esclusiva, della personalita' e del carattere di ciascun individuo, il secondo espressione di una realta' sempre più frenetica e globalizzata. Non una semplice e tecnica esposizione di prodotti di arredo, ma la realizzazione di ambientazioni concepite sulla necessita' di rappresentare e comunicare al meglio la lettura di un prodotto che trova la sua collocazione definitiva nel complesso ambito del progetto di arredo.

Le strategie di comunicazione sono state curate da Acanto Comunicazione, studio di comunicazione design e multimedia. Essa ha seguito il restyling evolutivo della corporate identity di Gardesa e con l'azienda ha sviluppato il nuovo messaggio da veicolare ai propri pubblici di riferimento. Armonizzare e integrare in modo coerente tutti gli strumenti a disposizione per sviluppare una strategia di comunicazione efficace, tesa a creare un'identita' aziendale dallo stile unico e sempre riconoscibile.

La realizzazione dello stande'a opera di Df Allestimenti, azienda riminese che realizza allestimenti fieristici modulari e personalizzati. Le pareti che costituiscono il box centrale sono opera di Corvasce, azienda barese che ha seguito la stampa digitale e la realizzazione delle pareti luminose. L'oggettistica e i complementi di arredo sono invece stati studiati e seguiti da Il pennello, studio di art buyer.

Fabio Piergiovanni

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506

Disegni e rendering