hai scelto:homeprogettiallestimenti

Intervento:

Progetto di allestimento della mostra Paesaggio Effimero

Luogo:

Sun, Salone Internazionale dell'Esterno. Progettazione, Arredamento, Accessori - Rimini Fiera

Progettisti:

Studio Frassinago Lab

Progetto:

Luca, Marcello, Matteo, Paola, Ilaria, Filippo, Luisa, Vera, Francesca, Federico - Frassinago Lab

Commitente:

Fiere e Comunicazioni

Anno di redazione del progetto:

2007

Anno di esecuzione:

2007

Imprese esecutrici:

Blooms - Allestimento

Fornitori:

Blooms, Paola Lenti, Coro, Rocabo, Ego2, De Castelli, Viteo, Corradi, Casone, Nac Sound, Bellamoli, Viabizzuno, Atelier Vierkant

Dati dimensionali dell'intervento:

Mq 600

Foto:

Marcello Bozzarelli

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

A'mare paesaggi
Gli oggetti del design outdoor segnano un percorso narrativo in sei paesaggi souvenir da vedere e da vivere

In tempi di cementificazione indiscriminata, di desertificazione urbana, di interni chiusi dove non vediamo le sfumature della luce, non sentiamo gli odori, non vediamo i colori, all'interno di uffici al neon, di fabbriche grigie, senza cielo, dove tutto e' assolutamente sterile, dove ogni giorno che finisce e' uguale a quello che sta per iniziare, abbiamo bisogno delle isole benessere in stile New Age per recuperare l'atavico e piu' naturale rapporto con il nostro corpo, e con noi stessi.

Ma in tempi in cui, l'esperienza emozionale piu' forte per i nostri canali percettivi consiste nell'essere attraversati dall'anonimita' delle onde elettromagnetiche, o dal fumo sottile dell'incenso che vibra sulle note insistenti di suoni orientali, c'e' ancora spazio per l'immaginazione?

L'Architettura dell'Avanguardia Post-Moderna tenta una risposta, fornendo prototipi di creativita' che restituiscono all'uomo contemporaneo un ambiente dove il vivere quotidiano diventa un'esperienza piu' ricca di stimoli, e pone l'immaginazione a guida di questa stessa esperienza. Al 25° Salone Internazionale dell'Esterno, Sun 2007, e' il progetto A'Mare Paesaggi a interpretare meglio questa nuova filosofia, regalandoci porzioni di paesaggio all'interno di uno spazio chiuso: e' come se leggendo un romanzo di Cassola riuscissimo a proiettare l'immagine dei filari ondeggianti di cipressi che portano a Bolgheri sul terrazzo di casa nostra, o nell'atrio della nostra sede lavorativa.

Una magia, una falsificazione, o una pura illusione, non ha importanza, l'unica cosa importante e' che l'immaginazione ci salvi. Partiamo dal titolo scelto per questo concept: A'Mare Paesaggi che richiama il tentativo, e nello stesso tempo, l'invito di amare il paesaggio, contemplarlo, gustarlo, lasciarsi stupire da esso. Ma richiama anche il mare, e la sua forte attrazione.

Nel Sun 007 Frassinagodiciotto realizza un allestimento-installazione che e' un percorso da vedere e da vivere, in cui il visitatore segue un percorso narrativo attraversando contesti di paesaggio differenti. Il design degli oggetti d'arredo outdoor s'inseriscono perfettamente nell'ambiente, lo caratterizzano, senza ingombrarlo, ne riproducono il fascino.

Una membrana semitrasparente avvolge gli immaginari esterni come bolle appoggiate su un tappeto neutro, e avvolge anche noi, che scivoliamo lungo le sue fiancate, che lasciamo correre lo sguardo senza incontrare ostacoli, fruendo l'ampiezza dello spazio, colti dal ludibrio della curiosita'. Paesaggi souvenir, come quelle sfere di cristallo che riproducono la Torre di Pisa sotto la neve.

Nello Spazio Coro la chaise longue Loop ci accoglie nel relax dei profumi della campagna toscana che esala dai vasi cilindrici F091 le essenze tonificanti di lavanda e rosmarino, e alle spalle i vasi cubici in vetroresina Rocabo lascia crescere rigoglioso il Quercus ilex. Nello spazio Paola Lenti campeggia l'albero di Citrus lemon che richiama la vegetazione tipica delle nostre isole mediterranee, le chaise longue si chiamano Wave e il pouff in rope si chiama Shell, per creare l'atmosfera tipica di un terrazzo di Salina.

I cubi luminosi Viteo Light Cube Mono ricordano un paesaggio artico e solitario. Poi entriamo in uno spazio damascato, lirico, come la sala settecentesca di un palazzo veneziano, in cui sono esposti i vasi De Castelli in ferro zincato, verniciati di colori forti e accesi. I vasi emergono in diverse misure d'altezza e di diametro, ma, la terra al loro interno, e' sterile, senza vita, non ospitano piante.

Tutti gli oggetti sono da esterno, per questo motivo sono realizzati in materiali come l'acciaio, o la vetroresina. Siamo entrati negli esterni, abbiamo osservato, esplorato, richiamato le nostre percezioni sensoriali all'odorato, alla vista, al tatto, e la nostra immaginazione si e' resa fervida nel ricordare e nel ricreare i paesaggi della meta-realta'.

Frassinagodiciotto Sun 007 ha sfidato il limite degli spazi regalandoci paesaggi, l'avreste detto? Insieme al messaggio puramente espositivo ci resta una riflessione: le opere d'arte piu' belle, quelle con le quali l'uomo ritrova il suo stupore, sono le opere della natura, le sensazioni che e' in grado d'offrirci, senza le quali, forse, non ci sentiremmo neanche vivi.

Marina Racanelli

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti