hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

ristrutturazione appartamento su due livelli

Luogo:

Buccinasco (MI)

Progettisti:

Studio Villani - Zerbini

Commitente:

Giuliano Sottocorno, Berlinde Van Der Werff

Anno di redazione del progetto:

2003

Anno di esecuzione:

2003- 2004

Costo:

105.000,00 euro

Imprese esecutrici:

Impresa Malgarini

Fornitori:

Ferran, Falegnameria F.lli Greco, Reale resine

Dati dimensionali dell'intervento:

140 mq

 

Tagli di luce come nuove geometrie
Materiali e scelte progettuali per creare uno spazio senza soluzione di continuita'

La reazione alla vita della citta' puo' anche passare per l'ambiente domestico. Come un rifugio dal mondo caotico, l'abitazione e' riflesso dei bisogni interiori prima ancora che estetici di chi vi abita. Nella ristrutturazione di un appartamento su due livelli situato all'ultimo piano di una palazzina a Buccinasco, nell'hinterland milanese, Letizia Villani e Marcello Zerbini hanno voluto scardinare l'idea stessa di appartamento donando all'ambiente una continuita' spaziale e una leggerezza che permettono al corpo come allo spirito di trovare in casa quell'ampio respiro che la citta' non offre. Un lusso, quello dello spazio, ottenuto mediante una sapiente scelta di materiali e un'interessante divisione degli ambienti.

Completamente sventrato e ripensato in funzione delle esigenze e delle volonta' della coppia italo- olandese proprietaria dell'immobile, l'appartamento ospita al piano d'ingresso la cucina con la zona pranzo e le camere da letto, mentre ampio risalto e' stato riservato al soggiorno, situato al piano superiore e circondato da una terrazza e da una veranda. Il concetto su cui si sviluppa la nuova interpretazione di questo spazio abitativo si basa sulla continuita' spaziale, ottenuta mediante una nuova distribuzione in cui i muri si alternano come delle quinte che attraverso tagli di vetro non si toccano mai. Il vano che ospita le aperture non e' stato tagliato alla piu' classica misura dei 2.10 metri ma bensi' scende a tutta altezza. Efficace la scelta della resina grigia spatolata per il pavimento, che corre identico a se stesso in tutta la casa proprio a sottolineare l'abbattimento di qualsiasi limite o differenziazione e a sottolineare invece l'unita' dello spazio; la cucina riprende il colore del pavimento definendo il suo aspetto con il rigore del piano in marmo di Carrara. La scelta di tutti i materiali impiegati nella realizzazione del progetto e' stata dettata proprio dalla volonta' di ricreare un ambiente semplice e contraddistinto da forme pure.

Nascosta da un muro con tre piccoli tagli che la trasformano in oggetto d'arredo, la scala in muratura che conduce al piano superiore e' in beola nera naturale a spacco di cava. La parte di accesso al piano superiore e' stata realizzata a doppia altezza, in modo da poter leggere il parapetto in vetro per un nuovo ed importante richiamo al dominante senso di leggerezza. Anche i bagni si uniscono al resto dell'appartamento attraverso l'utilizzo dello stessa resina sia per i pavimenti che per i rivestimenti di vasca e doccia, il tutto ravvivato dall'accostamento di piani d'appoggio in legno e ferro verniciato. La luce naturale all'interno dell'abitazione e' scandita dai tagli di vetro, mentre quella artificiale e' definita da fasci di luce a soffitto che accoppiati nei punti piu' strategici esaltano il senso di non contatto dei muri.

Dario Sarti

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506070809

Disegni e rendering