hai scelto:homeprogettinuove costruzioni

Intervento:

Edificio per civile abitazione

Luogo:

Via De Nicolò, angolo XXIV Maggio - Bari

Progettisti:

Emanuele De Nicolò, Vito Vendemia

Progetto:

Ing. Di Salvatore

Commitente:

Coeni s.p.a.

Anno di redazione del progetto:

1999

Anno di esecuzione:

2002

Costo:

5 miliardi di lire

Imprese esecutrici:

Coeni s.p.a.

Dati dimensionali dell'intervento:

Superiore lotto 380 mq. volume 7000 mc (compreso garage)

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Frammenti Murattiani
Il dialogo fra nuova progettazione e preesistente in un intervento nel cuore ottocentesco della citta'

La scena urbana barese ha la capacita' di offrire un insieme composito di punti di osservazione, di analisi che spaziano dal centro storico al lungomare, alle sterminate periferie per concludersi nelle maglie ortogonali del quartiere murattiano. In particolare, quest’ultimo puo' essere considerato archetipo efficace per cogliere le peculiarita' del fare architettura nel capoluogo pugliese. Da una parte, troviamo interventi che mirano a conservare e dall'altra progetti che aprono le porte alla contemporaneita'. Su questo versante, particolarmente riuscita e' la nuova costruzione di un edificio curato dall’architetto Emanuele De Nicolo'.

L’intervento ha come presupposto la costruzione di un piccolo brano di citta' piuttosto che la semplice realizzazione di un edificio. Infatti, l'intervento si integra nel tessuto urbano ottocentesco con l'obiettivo di mantenere inalterata l'inconfondibile fisionomia murattiana dove nuova progettazione e preesistente dialogano in un rapporto di continuita'. L'attenzione appare rivolta a un'oscillazione, a un transito, nel tentativo di recuperare il senso di una profondita' che ancora riguarda ed e' ancora vivissima in questa parte della citta'. Il programma progettuale si confronta con le esigenze della citta' contemporanea prevedendo l'inserimento di due piani dedicati ad autosilo visivamente mascherati e sfruttati per costituire la fascia basamentale. La schermatura dell'autosilo conferisce un'aria di leggerezza all'intera struttura. Il progettista si e' lasciato sedurre dalla leggerezza intesa come strumento per sviluppare strategie di inserimento ambientale e contestuale. L'apparato murario si trasforma in elementi trasparenti frapposti tra pareti traslate e slanciati pilastri che rievocano le facciate ottocentesche concludendosi con un attico mascherato da una leggera cortina di coronamento. "Il rispetto del contesto cittadino in cui si inserisce l'edificio ha segnato la filosofia progettuale dell'intervento, dice Emanuele De Nicolo', che voleva essere di cultura contemporanea consapevole del gusto classico che domina il quartiere murattiano". E proprio questo si evince dalle belle facciate del palazzo, una struttura concepita con i primi due piani ad auto rimessa, e tre piani adibiti a residenze private piu' un grande attico arretrato.

Creato per riempire il vuoto lasciato da un vecchio cinema caduto in abbandono, il progetto recupera il valore di quello spazio d'angolo - e quindi di connessioni, di relazioni, di rapporti assiali e prospettici - e in virtu' del significante valore contestuale, elabora una struttura compatta e conclusa, caratterizzata nella parte basamentale dalle orizzontali schermature delle porte dell'autorimessa per poi lasciare che un paramento tenue in pietra di Trani rivesta le pareti, snelle, lineari, docili, scandite dal ritmo costante dei balconi e interrotte dalla fenditura angolare, altro spazio da cui e' possibile guardare al mare. La posizione che occupa - a pochi passi dalla spiaggia -, la monumentalita' con cui si eleva a qualificare la trama ortogonale del quartiere – protetta dal vincolo della Soprintendenza -, l'uso dei materiali di natura moderna che accentuano il carattere indomito della filosofia progettuale, ma soprattutto il dialogo costante che opera con i palazzi circostanti, caratterizzati da bugnati, lesene, cornici e mensole decorate, fanno di questo edificio un completo ed esaustivo compendio di progettazione per recuperi urbani densi di tematiche contestuali.

Marco Petroni

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

01020304050607

Disegni e rendering