hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Stand espositivo

Luogo:

Milano - Fiera di Rho

Progettisti:

Stefano Tagliacarne, Tom Dixon

Collaboratori:

Arch. Alessandra Albini

Commitente:

Artek Oy Ab

Anno di redazione del progetto:

2008

Imprese esecutrici:

My Time - Finland

Fornitori:

Artek

Marchi:

Artek

Dati dimensionali dell'intervento:

100 mq

Caratteristiche tecniche particolari:

Stand costruito con elementi di produzione Artek

Foto:

Sabine Schweigert

 

Stefano Tagliacarne e i 750 sgabelli
Il progetto dello stand Artek per il Salone del Mobile 2008

In occasione del Salone del Mobile 2008 di Milano, l'architetto Stefano Tagliacarne ha firmato l'allestimento dello stand fieristico di Artek, storica azienda finlandese.

Gli obiettivi fondamentali posti al progettista erano la comunicazione dello slogan aziendale 'A Sense of Sustainability' e la celebrazione del 75esimo anniversario del famoso sgabello 'Stool 60' disegnato da Alvar Aalto.

Per rispondere a queste esigenze, l'architetto si e' basato su tre elementi principali: una minimizzazione di elementi strutturali e decori, in modo da applicare alla lettera la filosofia di sostenibilita' ambientale di ARTEK; uno schema illuminotecnico capace di creare una sorta di atmosfera domestica e una separazione dello spazio espositivo dal movimento pulsante della fiera, enfatizzando l'atmosfera intima creata dal concept di illuminazione.

Lo spazio espositivo si è strutturato intorno a due grandi muri a forma di 'C', realizzati sovrapponendo 750 'Stool 60' in versione grezza; una forma semicircolare che richiama la linea delle gambe dello sgabello, divenuta una caratteristica dei design di ARTEK.

Innestando tra loro i due muri semicircolari, si venivano a creare tre aree principali all'interno dello stand:

- Un percorso d'ingresso allo stand emozionalmente ricco, in contrasto con l'esterno, e che comunica lo spirito e la filosofia di ARTEK;
- Uno spazio centrale dalla forma organica, dedicato all'esposizione dei prodotti 2008 di ARTEK e alcune sue importanti icone, tra cui le 'Hallway chairs', progettate da Alvar;
- Uno spazio di maggiore privacy, utilizzabile per riunioni.

L'illuminazione dello stand e' stata realizzata da Tom Dixon e Ville Kokkonen, utilizzando lampade da soffitto a luce direzionale Bilberry (disegnate da Alvar Aalto), capaci di creare l'atmosfera intima e raccolta degli ambienti domestici.

Impiegando i prodotti Artek come unici elementi costruttivi abbinati ad altri materiali facilmente reperibili e semplici da assemblare, il risultato è uno stand che può essere re-inventato liberamente per futuri allestimenti anche differenti, a seconda delle esigenze.



Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti