hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Terminal Aviazione Generale, Aerostazione

Luogo:

Bologna

Progettisti:

Aldo Barbieri Studio Enarco

Commitente:

Tag srl, Bologna

Collaboratori:

Ygal Banin, Barbara Guardigli, Luisa Bravo,
Barbara Guerriero, Federica Boselli
Coordinamento sicurezza in fase di progettazione:
Aldo Barbieri - Studio Enarco

Anno di redazione del progetto:

2003-2005

Anno di esecuzione:

2005 - 2007

Costo:

euro 2.000.000

Imprese esecutrici:

F.lli Baraldi Spa

Dati dimensionali dell'intervento:

mq 1100

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Principi di fluidita'
Agevolezza e fluidita' per l'aerostazione di Bologna

La struttura, di pianta rettangolare, e' caratterizzata da un ampio atrio-corridoio in parte a doppio volume con gli accessi lato citta' e lato pista agli estremi opposti. Sui lati lunghi le diverse aree funzionali. La complessita' di progettazione di un'aerostazione implica un'attenta razionalizzazione degli spazi. Per questo lavoro l'eleganza e la semplicita' formale sembrano essere una scelta necessaria.

Non solo: nonostante la differenziazione per settori dell'edificio, che deve ospitare svariati spazi funzionali destinati a diversi tipi di fruitori, tutto il progetto deve rispettare una certa uniformita' stilistica che gli garantisca una forte identita', ottenuta mediante uniformita' di tonalita' cromatiche, grigio acciaio e rosso mattone.

Infine, dovendo ospitare un pubblico costituito da passeggeri in transito, la struttura deve essere pensata affinche' vengano rispettati i principi di agevolezza e fluidita'. In tal senso l'edificio, con una pianta rettangolare di 30,38x27,4 metri e delle piccole braccia in corrispondenza dei quattro angoli, e' caratterizzato da un ampio atrio-corridoio in parte a doppio volume avente gli accessi lato citta' e lato pista agli estremi opposti, mentre sui lati lunghi si affacciano tutte le diverse aree funzionali. La struttura portante dell'aerostazione e' realizzata prevalentemente in cemento armato gettato in opera.

In struttura metallica invece sono i pilastri del corpo centrale, la copertura e il lucernaio del corpo centrale, oltre alla copertura dei due corpi laterali e le pensiline esterne. Le due facciate principali hanno una forma concava. In corrispondenza del corridoio centrale vi sono due grandi vetrate continue; il resto dell'edificio e' rivestito in muratura faccia a vista.

L'ingresso principale ha una porta a bussola, mentre sul lato pista vi sono due porte separate per gli arrivi e per gli imbarchi. La pavimentazione interna e' di piastrelle 60x60 cm in graniglia grigio chiaro; le pareti contenenti i locali uffici sono rivestite in pietra e le vetrate sono in vetro acidato. Nelle braccia laterali dell'atrio di ingresso si trovano il bar con i locali di supporto e le sale d'attesa con i relativi servizi igienici. Per le vetrate di queste aree sono state previste dei frangisole realizzati con elementi tipo "lamella" in cotto.

Proseguendo, nella parte centrale del corridoio, si hanno ai lati i servizi igienici generali per il piano terra, la rivendita di giornali, i servizi telefonici e bancari e la sala sosta per gli autisti. Qui vi sono anche i connettivi verticali: una scala a giorno a rampa unica in corrispondenza del doppio volume centrale, un ascensore adatto anche ai disabili e la scala di emergenza utilizzabile anche come scala di servizio. L'ultima porzione del corridoio, dal lato pista, e' adibita a varco doganale con ai lati l'ufficio operativo e l'ufficio pianificazione volo e gli uffici dedicati ai funzionari di stato (polizia, finanza, dogana, security), collocati in posizione tale da poter controllare sia il varco doganale interno che quello esterno previsto per l'accesso dei veicoli all'interno dell'area aeroportuale.

Il piano superiore ha una distribuzione a ballatoio e ospita sul lato pista gli uffici amministrativo e commerciale e l'area business, formata da due ampi ambienti affiancati e separati da una parete mobile che permette di offrire spazi flessibili: sale riunioni, sala conferenze etc. Seguono poi l'area commerciale, di circa 150 mq, sulla destra, mentre a sinistra vi e' un'area dedicata ai piloti comprendente la sala piloti, gli spogliatoi e tre camere da letto disimpegnate da un corridoio autonomo.

I controsoffitti negli uffici sono realizzati in quadrotti modulari 60x60 cm ispezionabili; nei servizi igienici sono utilizzate doghe e nelle camere cartongesso. Nella zona sottostante al ballatoio e' stato predisposto un controsoffitto in pannelli in lamiera stirata.

Elisa Caivano

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405060708

Disegni e rendering