hai scelto:homeprogettidesign

Intervento:

Casa

Luogo:

Lesignano (RSM)

Progettisti:

Enrico Muscioni Giuseppe Muscioni GA&E

Collaboratori:

Mirco Semproli

Commitente:

Giovane imprenditore sammarinese

Anno di redazione del progetto:

2006

Anno di esecuzione:

2007

Costo:

euro 75.000,00

Imprese esecutrici:

Angelini Angelo; Titanvetro; La Posa srl; Bigucci Marmi

Fornitori:

Materica; Mazza Arredamenti; Viabizzuno

Dati dimensionali dell'intervento:

mq 65

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

La geometria perfetta
Un appartamento di dimensioni contenute diventa l'occasione per uno studio compositivo di forme e materiali


Inventarsi uno spazio laddove non esiste. Idea e necessita' sintetizzano l'intervento eseguito in un piccolo appartamento di 65 metri quadrati per opera dello Studio GA&E degli architetti Muscioni, nel difficile compito di ridefinire un'abitazione dalle caratteristiche strutturali di difficile interpretazione progettuale. L'appartamento, a causa del suo spazio concentrato attorno al vano scala principale del condominio, e' quasi del tutto interrato e impedisce interventi agli affacci perimetrali, intoccabili. L'intervento trasforma gli elementi piu' difficili dell'appartamento in caratteristiche eleganti e funzionali. Le modifiche sono minimali ma rivalutano il valore, la funzione dei vari spazi e la necessita' di ridistribuire in modo armonioso gli ambienti.

L'ingresso accoglie su un corridoio lungo sette metri, inizialmente angusto e con poca luce: da qui inizia il lavoro di trasformazione dell'appartamento. A destra la lunga parete e' coperta da una successione di vetri bianchi e specchi e da un ricco impianto d'illuminazione aperto a un gioco di riflessi morbidi di luce che invitano alla zona giorno; la parete sinistra nasconde il ripostiglio e il guardaroba e si contrappone con il suo legno rovere scuro, attrezzato e funzionale, conducendo fino alla cucina a essa unita. La contrapposizione cromatica e' conciliata dalla pavimentazione in pietra samarcanda che introduce i temi delle cromie nell'aria living; la cucina si completa in un composto a isola di forte rifugio geometrico, e particolareggia la filosofia progettuale dell'area: zona di cottura e di relax, e' laccato bianco e nero e la sua duplice funzione influisce la disposizione degli arredi.

Il soggiorno segue il componimento a isola e si delimita grazie alla pavimentazione in parquet. Alle spalle del divano, la parete beige si riveste di luce indiretta proveniente dal sottile impianto illuminazione posto all'angolo del soffitto, lungo piu' di sei metri; grazie ai continui rimandi degli specchi e delle luci verticali dei faretti nella parete bianca opposta si moltiplica una percezione unitaria dello spazio. Ogni elemento coesiste con il resto della casa inventandosi un ruolo multiforme e fruibile. Lo spazio pranzo si accosta alle ampie finestre sul panorama a picco dinanzi, e idealmente libera l'appartamento di qualsiasi senso di ristrettezza. Il bagno e' caratterizzato da un grande spazio doccia con lastre di pietra di San Giorgio sospese e un lavabo ricavato da un blocco del medesimo materiale; la sua illuminazione si ottiene da un lucernario in copertura.

Legno, pietra, vetro e luce morbida sono i componenti utilizzati anche in camera da letto, elaborata nella sua discrezione anche come spazio salottino. Ogni area e' studiata al limite perché la comodita' si concretizzi in uno spazio accogliente dove non sembrava possibile: così l'idea progettuale definisce un recupero funzionale di ogni singolo ritaglio dell'appartamento.

Testo di Pietro Fratta

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506

Disegni e rendering