hai scelto:homeprogettidesign

Intervento:

Greentainer, edificio multiuso

Luogo:

Via Ca' Antonelli 55, Gandino - Bergamo

Progettisti:

Oliviero Godi & Dorit Mizrahi - Exposure Architects

Collaboratori:

Enrico Cortinovis, Carlo Fracassoli

Progetto:

strutture: Exposure Architects
Progetto consulenti: Protec Sun srl, Geogreen SpA

Commitente:

RadiciGroup SpA

Anno di redazione del progetto:

2007

Anno di esecuzione:

2007-2008

Dati dimensionali dell'intervento:

Superficie mq 30, volume mc 81

Imprese esecutrici:

Expoallestimenti srl, La Carpenteria srl

Fornitori:

Protec srl

Foto:

Virgilio Fidanza

Intervento:

Casa concreta, studio di casa prefabbricata ecosostenibile

Progettisti:

Oliviero Godi & Dorit Mizrahi - Exposure Architects

Collaboratori:

Carlo Fracassoli, Alessandra Gamba, Enrico Cortinovis

Dati dimensionali dell'intervento:

m 10x4 su due piani

Caratteristiche tecniche particolari:

Soluzioni ecosostenibili applicate alla prefabbricazione

Foto:

Virgilio Fidanza

 

Progettiamo concreta(mente)
Due progetti interpretano il costruire eco-compatibile

L'eco-sostenibilita' e' divenuto un tema centrale per scienziati, politici e progettisti. Finalmente si e' giunti alla presa di coscienza che sia possibile vivere nel nostro pianeta rispettandolo, produrre e costruire senza inquinare e diventare eco-compatibili con un sistema terrestre perfetto ma dagli equilibri delicati che, pertanto, vanno preservati con estrema attenzione. Il problema e' globale ma forse solo i paesi europei hanno intrapreso i primi concreti passi per un miglioramento mentre i grandi continenti neo-industrializzati dell'Estremo Oriente faticano a pensare al business applicato all'ecologia. Oltre al tema dell'eco-sostenibilita' stiamo diventando sensibili alle perturbazioni economiche che negli ultimi anni hanno alzato notevolmente il costo del denaro, rendendo difficili gli investimenti in immobili, tanto piu' se costruiti secondo parametri innovativi per il risparmio energetico.

Gli architetti di Exposure Architects hanno pensato al progetto di Casa Concreta e Greentainer accettando una sfida importante ed estremamente affascinante, valutando non solo il principio di eco-sostenibilita' ma anche quello di sostenibilita' economica. Uno dei progetti presentati si chiama La Casa Concreta, a dimostrare la fattibilita' di un piccolo sogno che diventerebbe realta', ad esempio, per giovani famiglie idealist-correct: tutto prende spunto dal termine inglese concrete, che tradotto e' cemento armato, per arrivare all'idea di un prefabbricato altamente tecnologico, dallo stile un po' Bauhaus, un po' scatola magica che si suddivide in due piani appena. Al piano terra una cucina, un bagno e un salone, al primo piano due camere da letto e il bagno principale. Ogni stanza si affaccia, attraverso ampie finestre, su un terrazzo; questo consente di ridurre l'assorbimento termico e creare zone d'ombra. Le scale che attraversano i due piani fungono da divisione degli ambienti, i cui spazi possono essere disposti anche in modo diverso da quello standard appena descritto. I pavimenti sono tutti in legno proveniente da colture certificate.

Le ampie vetrate, con vetri a bassa emissione riempite con gas Argon, non solo danno un senso di continuita' tra l'interno e l'esterno, ma permettono, insieme alla presa di luce, sopra il vano scale, un notevole gioco di luci e ombre. Il lucernaio da' l'accesso al tetto e permette un'adeguata ventilazione. Il tetto e' verniciato con vernici ceramiche per renderlo altamente isolato e, sullo stesso, sono posizionati in piano i pannelli fotovoltaici per assorbire la luce del sole a prescindere dall'orientamento dell'edificio. Sempre sul tetto sono posizionati anche dei serbatoi che raccolgono l'acqua piovana per l'irrigazione. Le solette prefabbricate in cemento armato hanno impianti meccanici ed elettronici gia' inseriti con le relative pareti, anch'esse prefabbricate con materiali isolanti.

L'altro progetto e' Il Greentainer, una parola composta che illustra il container verde, perché si tratta infatti di un container, quale elemento dismesso riutilizzato, di cui viene sfruttata la mobilita' e la flessibilita' di impiego in esposizioni fieristiche e mostre itineranti, naturalmente a costi ridotti. I principali elementi che garantiscono l'eco-sostenibilita' sono gli stessi de La Casa Concreta, dunque dotazione di pannelli fotovoltaici, vernici esterne a componente ceramica per ridurre l'assorbimento di calore, le vetrate riempite di gas Argon. L'apertura della porta di ingresso e' gestita da un computer che garantisce l'accesso in determinate fasce orarie e controlla il riscaldamento e il raffreddamento per una temperatura ottimale. Le luci sono a led e gli elettrodomestici in classe A e A+. Il pavimento e' realizzato in erba sintetica, ancora a sottolineare il carattere verde del progetto. La sfida dell'ecologia a costi accessibili e' vinta, ecologico non e' piu' sinonimo di prodotto esclusivo per sole alte fasce.

Marina Racanelli

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203

Disegni e rendering