hai scelto:homeprogettiinterior design

Intervento:

Ristrutturazione di unita' immobiliare a carattere residenziale

Luogo:

Roma - piazza del Colosseo

Progettisti:

Filippo Bombace

Collaboratori:

Valentina Brindisi

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2005

Anno di esecuzione:

2006

Imprese esecutrici:

Edil Project snc (opere murarie, impianti, lavorazione parquet ed opere di pittura), Dolmen artigiani del legno snc (opere di falegnameria e vetro), Jarplas Arte Plastica srl (tendaggi scorrevoli e a rullo), Trade & Consulting (pietra basaltina)

Fornitori:

Ceramiche Appia Nuova (sanitari, rubinetterie, rivestimenti ceramici, parquet), Ceracchi illuminazione, Ikonos

Dati dimensionali dell'intervento:

80 mq

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Color factory
Colori saturi e design neodeco' per riformulare il valore metropolitano di un appartamento

I colori vivaci, tanto vivaci da sembrare ingovernabili, vengono inscritti nel rigore formale degli spazi, degli arredi e della decorazione, in questo intervento di ristrutturazione che Filippo Bombace firma attraverso scelte progettuali che identificano la sua mano, il suo stile. Il piccolo appartamento ubicato di fronte al Colosseo, gode di un elemento di pregio, una piccola finestra con vista su uno degli scenari piu' famosi e belli al mondo - anfiteatro Flavio, archi di Costantino e Tito, collina della Velia, altare della Patria e sullo sfondo la Cupola di San Pietro - che Bombace elegge ad elemento regolatore del layout dell'intervento per il modo con cui cromie e materiali citano il celeberrimo scenario.

Il verde antico, le tonalita' del grigio dei selciati romani, il beige del travertino, il viola cardinalizio, definiscono l'ambiente della casa secondo una duplice valenza: l'architettura del link per la citazione degli scenari esterni, l'interior design piu' moderno per la saturazione piena dei colori contenuti nel rigore delle geometrie. In questa sinergia fra non contemporaneo e contemporaneo, il progettista razionalizza l'appartamento secondo le esigenze dei committenti che richiedono una distribuzione solita degli ambienti, zona giorno-zona notte.

Bombace segue l'input ma non costringe l'appartamento in una distribuzione degli spazi confinati fra le mura di pertinenza. Fluidifica e amplifica gli ambienti attraverso una serie di quinte in teli scorrevoli a soffitto che separano gli spazi pur mantenendo il continuum percettivo fra un ambiente e l'altro. Un tunnel in tessuto filtra e introduce l'ingresso alla nuova disposizione della zona giorno caratterizzata dai colori leit-motiv di tutto l'intervento. Il soggiorno, con il divano rivestito da un tessuto rigato come le sedie da pranzo e un grande mural su disegno del progettista a definire il prospetto TV a cui si allinea un mobile panca-libreria e un pannello in pietra, segnato dalle fasce orizzontali della basaltina, in un'alternanza di levigatura e bocciardatura; la zona pranzo, con un "chiassoso" - come Bombace ama definire - tavolo verde mela; la cucina, aperta e in comunicazione con l'area soggiorno, che trova spazio in una zona appartata raggiungibile tramite un corridoio dispensa.

E se per le due camere della zona notte, in fondo al corridoio, Bombace ha scelto ancora l'imprinting cromatico -verde per l'una, lilla per l'altra - per la camera padronale, quasi in una sorta di riposo degli impulsi visivi, l'architetto gioca sul grigio declinato in diverse gradazioni. Un po' stanza delle meraviglie con il letto che si incunea sotto il piccolo soppalco "Belvedere". E' uno spazio essenziale, avulso dal resto per il minimalismo cromatico e formale, dove trovano spazio piccole cose: una piccola zona studio e un'altrettanto piccola finestra con vista sui tesori dell'Antica Roma, accanto a cui ogni cosa sara' sempre piccola.

Rosita Romeo

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

01020304

Disegni e rendering