hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Ristrutturazione di interni

Luogo:

Roma - via San Godenzo

Progettisti:

Studio di progettazione Garroni Elkonomou, G.Garroni, A. Ekonomou, C. De Angelis

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2004

Anno di esecuzione:

2005

Costo:

150.000 Euro

Imprese esecutrici:

Edil Sedeg srl (opere murarie), Gi.Elle arredamenti (falegnamerie), Carlo Napoleoni & figli snc (opere in pietra)

Fornitori:

Ceramiche Appia Nuova

Caratteristiche tecniche particolari:

Pavimenti industriali colorati

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Percorsi Visivi
Nuovi piani cromatici trasformano gli spazi domestici di un grande appartamento romano

Ottenere diversi ambienti riservati ed una importante parte comune per la vita sociale della famiglia. Era questo che la committenza richiedeva, agli architetti Giovanni Garroni, Andromachi Ekonomou e Claudio De Angelis, per la ristrutturazione di un appartamento con una grande terrazza posto al primo piano in una palazzina di media borghesia degli anni Sessanta, collocata nella prima cintura intorno alla citta' storica.

L'impianto planimetrico originale dell'appartamento rifletteva tutti i limiti culturali dei suoi anni, con un grande dispendio di "rappresentanza" e distribuzione degli spazi, a scapito sia dell'utilizzabilita' sia dell'illuminazione. Per ovviare a questo, lo studio di progettazione, ha dovuto reinterpretare l'appartamento in base alle esigenze della famiglia, in modo da permettere l'utilizzo simultaneo degli spazi senza interferenze di rilievo. Manomissione radicale della struttura della casa e distruzione degli antichi spazi di distribuzione hanno permesso di creare canali visivi, accentuati dalla diversita' di colore del pavimento in cemento industriale, che si ramificano con angoli acuti verso le aperture all'esterno.

Il principale canale visivo e' quello che troviamo appena entrati nella casa: il corridoio principale. Grazie all'assenza di mobili e alla nitidezza degli spazi ci proietta direttamente verso lo spazio comune del soggiorno, permettendoci di avere percezione degli spazi laterali della zona notte ma senza che essi interrompano il naturale movimento verso la frontale porta finestra. La luce proveniente dalla terrazza si riflette sul cemento industriale grigio chiaro e sulle bianche pareti non facendo comprendere la reale dimensione dell'appartamento rendendolo al tempo stesso accogliente e ampio.

La zona giorno pur essendo un unico spazio, si caratterizza da una divisione netta tra l'area pranzo e l'area relax, creata attraverso la separazione cromatica tra le due aree. L'arancione per la parete, il divano color arancione scuro, il tavolino basso di vetro, donano al luogo dedicato al riposo un'atmosfera calda e accogliente generando una sensazione di isolamento pur facente parte di un ampio spazio. La libreria che quasi scompare all'interno del muro, i contenitori a ribalta incastonati in essa, le lunghe luci color acciaio che levitano sopra il tavolo, permettono di creare un ambiente luminoso ed ospitale per soggiorno e zona pranzo.

L'area relax si trova alla destra del corridoio, quasi frontale ad esso, come per accogliere gli ospiti in una calda atmosfera, distogliendo lo sguardo dall'area-pranzo, nascosta dalla parete che sulla sinistra crea il divisorio con la cucina e da dove parte il secondo canale visivo: il blu. Il colore del pavimento crea una sorta di laguna tra i mobili in legno di rovere ed il tavolino a mensola in travertino, che si erge sospeso come una penisola accerchiato da diafani sgabelli. Dalla cucina veniamo proiettati sia verso il soggiorno, che verso il disimpegno, il quale funge da blocco di partenza verso il terzo canale visivo, caratterizzato dal colore giallo. Seguendo questo colore ci troviamo di fronte alla porta che conduce allo studio della madre.

Tornando al disimpegno giallo possiamo direttamente saltare al rosso della camera del figlio, di per se' piccola, ma ingrandita dalla modellatura della parete di destra, dove sono state create due nicchie in cui inserire sia il letto che i contenitori del ragazzo. Attraversando il corridoio, troviamo di fronte al disimpegno giallo un nuovo spazio laterale che conduce alla vera e propria zona notte. Il colore verde guida in questo percorso che si snoda attraverso la camera dei genitori, dove lo spazio e' diviso tra la zona spogliatoio e la zona letto da una parete colorata. In una sorta di scatola magica, i colori accompagnano la casa, donando ad essa una traccia cromatica ben definita con linee guida da seguire e interpretare.

Fabio Piergiovanni

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405060708

Disegni e rendering