hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Ristrutturazione totale

Luogo:

Bari

Progettisti:

Ettore Tricarico

Collaboratori:

Antonio Chiapperini, Daniela Mangiatordi

Anno di redazione del progetto:

2004

Anno di esecuzione:

2005-2008

Imprese esecutrici:

Impresa edile Giuseppe De Nicolo (Terlizzi-BA); Tommaso Gesmundo per impianto elettrico; Giuseppe Gesmundo per impianto idrico-fognante termico

Fornitori:

IME

Foto:

Franco De Marco

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Ambienti continui
Gli elementi regolatori dell'incisivo re - style


Una tendenza sempre più ricorrente nel campo della progettazione architettonica è quella di intervenire in contesti atipici per valorizzare le abitazioni e rispettarne le peculiarità. Questo è il caso di un’abitazione a ridosso di un’importante arteria stradale come via Amendola a Bari. La casa è un terratetto di 450 metri quadrati intercluso tra due corpi di fabbrica più alti che lo sovrastano, ma nel contempo “ne caratterizzano l’ubicazione e l’unicità”, come ci tiene a sottolineare l’architetto che ha preso l’incarico di progettazione, ovvero l’architetto Tricarico.

Siamo di fronte a un contesto in cui non riconosciamo le peculiarità di un centro residenziale, ma piuttosto una zona semiperiferica in cui abitazioni civili sono accostate a strutture destinate ad altro uso, come capannoni. Questo tipo di contesti non sono insoliti nelle nostre città e un buon uso dell’architettura, e dell’intervento edilizio, può ottenere degli esempi piuttosto interessanti, sia dal punto di vista estetico, che funzionale. In Puglia non è insolito incontrare palazzine in stile neoclassico, o barocco, accanto a strutture più moderne, e una città come Bari è esemplare in tal senso. I committenti del progetto che stiamo per illustrare sono una coppia di coniugi imprenditori con una figlia; la loro richiesta esplicita è stata quella di dilatare visivamente gli spazi per creare una nuova atmosfera abitativa, più moderna, ma anche un’abitazione valorizzata da una nuova disposizione degli ambienti.

Le note che colpiscono a primo impatto sono la raffinatezza e l’eleganza, create attraverso l’impiego di materiali nobili come il legno teak e il vetro, l’uso assoluto del bianco per le pareti, e l’impiego dei faretti che proiettano fasci luminosi solo dove occorre. L’immobile è costituito da un piano interrato, un piano terra, e un primo piano, e il rifacimento dell’unità abitativa ha inventato nuovi spazi e nuove finalità degli stessi. La zona giorno al piano terra prevede una continuità tra la zona ricevimento, la zona pranzo, e la cucina, a cui si aggiungono altri servizi. Il piano interrato è stato occupato da un’interessante zona relax comprendente una sala da bagno e una sala fitness, a cui si aggiunge una camera per gli ospiti, e un’ulteriore cucina. Il primo piano è destinato alla zona notte e include un angolo studio e un angolo per la colazione, entrambi si affacciano sulla sottostante zona giorno.

Quello che colpisce è la fluidità tra gli ambienti, il senso d’apertura ricavato dalla prevalenza del bianco e dalla continuità tra le varie zone. Non possiamo non soffermarci sui particolari, come la teca di vetro con piante grasse a vista che si allunga dalla zona ricevimento verso la zona pranzo, disegnando una semicurva trasparente. Grande funzionalità e praticità è data dalle boiserie che conservano gli oggetti della casa sia al piano terra, sia al piano superiore della zona notte. Geometrico come un gioco a incastri, il mobile contenitore dall’effetto sorprendente. E come avveniva per le domus patrizie, non manca una splendida vasca a terra, ovviamente idromassaggio, nella versione contemporanea, per ottenere un valore aggiunto importante a un’abitazione non convenzionale.

L’effetto finale non è quello di una serie di stanze che si susseguono, ma una dislocazione di accostamenti non casuali, che si avvalorano e danno l’impressione di aggirarsi in una dimensione rilassante e piacevole, in cui ogni dettaglio sottolinea lo chic degli arredi lineari.

Testo di Marina Racanelli

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

Zona living al piano terra.01Vista del soggiorno al piano terra ripresa dallo studio al primo piano.02Particolare del mobile tv.03Zona bar.04Ambiente cucina al piano terra.05Mobile contenitore che divide la zona living dall'ingresso.06Vista del mobile contenitore aperto.07Boiserie al piano terra.08Scala al primo piano.09Vista tra zona living al piano terra e zona snack al primo piano grazie al doppio volume.10Camera della figlia al primo piano.11Dettaglio scrivania della camera della figlia O. ripostiglio.12

Disegni e rendering