hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Ristrutturazione edilizia

Progettisti:

Fabrizio Miccò

Luogo:

Roma

Anno di esecuzione:

2007

Anno di redazione del progetto:

2008

Fornitori:

Ceramica Appia Nuova

Costo:

Euro 70.000,00

Foto:

Luigi Filetici

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Gioco in scatola
Volumi aggettanti e continuità visiva per un interno alle porte di Roma



Una struttura che con leggerezza e discrezione s’insinua all’interno di quella originaria e ne ridisegna spazio e prospettive. Il progetto dell’architetto romano Fabrizio Miccò nasce da una ristrutturazione edilizia commissionata da un privato che prevede il cambio di destinazione d’uso dell’edificio trasformandolo da antico fienile ad abitazione. Un gioco, un esercizio di creatività, quello della nuova vita da dare a un edificio legato a differenti funzionalità, non nuova per l’architetto, che già si è cimentato più volte in progetti dallo stesso taglio. L’edificio recuperato si trova all’interno di un nucleo medioevale alle porte di Roma. Nei lavori di ristrutturazione, si è voluto mantenere intatto l’involucro murario tufaceo originario, forte impronta dell’epoca e del tempo passato. Anche il corpo scala e il terrazzo, che misura 10 metri quadrati, infatti, presentano una pavimentazione in pietra locale: la lava grigia.

La gradinata in pietra, interna all’ingresso, è di nuova realizzazione, poiché originariamente la pavimentazione era il lato superiore di una grande volta e, quindi, non era in piano con l’ingresso. Nel progettare gli interni, poi, l’architetto Miccò ha pensato a un’architettura che vuole entrare nello storico edificio senza disturbare, come un ospite discreto ma, al contempo, ben caratterizzato. È così che, all’interno di un unico, grande, vano sono state ricavate le diverse funzioni che declinano la trasformazione dell’utilizzo dell’edificio da rurale ad abitazione. La zona giorno è a terra, separata dal living e dalla cucina. Ambienti che, però, rimangono legati tra loro da una soluzione di continuità visiva. Il soggiorno misura 44 metri quadrati, nei quali sono compresi angolo cottura e bagno, che si inserisce dietro alla cucina.

A delimitarla, un involucro murario che è stato lasciato come era originariamente, ma con accorgimenti come la sabbiatura del soffitto in legno o delle pareti in tufo. Il rifacimento degli intonaci, inoltre, non ha alcun tipo di pittura, ma è lasciato grezzo. A unirsi e opporsi al colore della pietra viva che domina le pareti laterali, il bianco è quello scelto per i pannelli MDF laccati della cucina, con ante apribili anche dal soggiorno e per il rivestimento stesso del volume nel quale il bagno è situato e che sostiene il camminamento della zona notte superiore. Un camminamento al quale si accede dal corpo scala in acciaio laccato. Dall’unico vano che costituisce la zona giorno, quindi, si sale verso quella notte che, invece, trova spazio in tre elementi scatolari aerei, accessibili soltanto e proprio attraverso la scala piegata.

Una struttura che prosegue, sulla quale poggiano il ballatoio in legno e i volumi del bagno e del ripostiglio. Sempre al piano superiore si trovano i contenitori scatolari bianchi che accolgono i letti e l’armadio e che sono composti da una struttura in tubolari di acciaio e il cui rivestimento è in cartongesso, mentre il pavimento è in pannelli di legno, anch’essi laccati bianco. Una continuità percettiva totale, quindi, quella che il progetto è stato capace di mantenere, che procede dall’alto verso il basso e dall’interno verso l’esterno, suggerendo inoltre, nuove modalità dello sguardo ricavandone scorci inaspettati. E questo, nonostante la compartimentazione volumetrica dello spazio che il cambio di destinazione d’uso ha comportato.

Testo: Elisa Venturi

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

Vista dall'alto della zona living e della cucina sulla quale si affacciano i volumi della zona notte.01Vista prospettica della zona living.02Cucina.03Corridoio in legno della zona notte.04Veduta dell'area notte che si apre sotto la volta e che sembra sospesa.05Veduta dell'area notte che si apre sotto la volta e che sembra sospesa.06Vista delle tre scatole aggettanti sulla zona living.07Particolare della parete in pietra.08

Disegni e rendering