hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Tesi di laurea "Allestimento multimediale per un museo orientale" presso Università La Sapienza, prima facoltà di architettura “L. Quaroni”

Progettisti:

Alessandra Oddo

Collaboratori:

Vittorio Menna

Anno di esecuzione:

2004 – 2005

Relatore:

Enrico Genovesi

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Profondo Rosso
Un percorso museale attraverso la cultura d’Oriente



L’Oriente con la sua cultura e le sue tradizioni ha sempre affascinato il continente e la società europea: pur essendo molto diversi, il mondo occidentale e quello orientale sono entrati in contatto e si confrontano da millenni per motivi commerciali permettendo così un proficuo scambio culturale oltre che economico. La ricerca di contatti dall’Europa verso i paesi orientali è sempre stata uno dei grandi obiettivi di molti stati e compagini economiche, a tal punto da portare alla scoperta di rotte sempre nuove e addirittura di un continente sconosciuto.

Oggi l’Oriente continua a essere presente nella nostra società, sia a livello economico che culturale; negli ultimi anni è ritornata viva l’attenzione dei mezzi di comunicazione di massa verso questi paesi soprattutto dopo il notevole sviluppo di grandi e complesse realtà come la Cina e l’India, con cui le prossime generazioni dovranno confrontarsi su molteplici campi; il modo migliore, per affrontare tale confronto è la conoscenza: l’informazione sensazionalista e generalizzata che viene dagli odierni mezzi di comunicazione di massa non è sicuramente lo strumento ideale per affrontare il problema, né lo studio accademico di tutte le società orientali, nella loro complessità, con le loro differenze e specificità è operazione affrontabile dal singolo individuo, che si avvicini a questo mondo per sola curiosità.

Un museo sulle culture orientali è forse lo strumento migliore, che permetterebbe di rendere partecipi il maggior numero di persone delle informazioni che abbiamo su questo incredibile mondo. Interessante è lo studio che ci viene presentato per un’area museale dedicata proprio alle culture orientali: il progetto prevede un’area espositiva accompagnata da un punto-informazioni e da un punto di ristoro: il concetto base del progetto è la “continuità”, intesa sia come percorso continuo che guidi la persona nel suo apprendimento, ma sopratutto continuità come assenza di confini, come possibilità di passare attraverso le diverse culture presentate e vedere le interazioni presenti e possibili.

Tutto il percorso museale, caratterizzato da un monocromatismo rosso (colore comunemente associato all’oriente), si sviluppa come una membrana architettonica dalla forma mutevole a seconda della zona che delimita. Dal punto-informazioni ispirato all’arte dell’origami, si parte verso il percorso museale, in cui la membrana, con forme sempre prive di spigoli cambia diventando luogo dove sedersi, pannello espositivo, teca per proteggere gli oggetti esposti, e di nuovo percorso guida. L’apprendimento è aiutato dalle nuove tecnologie: schermi, tecnologie touch, proiezioni olografiche lo rendono interattivo e portano lo spettatore al centro di un ambiente, che lo priva del senso di occupazione dello stesso, grazie alla continuità tra pareti, pavimenti e soffitto.

L’illuminazione, studiata ed elegante, non si limita a illustrare gli oggetti esposti, ma diventa segno percepibile e guida attraverso il percorso, come occhi della membrana-museo, che ci accompagnano nel nostro viaggio attraverso la conoscenza. Il viaggio continua infine nel punto di ristoro, sushi bar ovviamente, in cui la membrana, che ci ha accompagnato durante l’apprendimento, cala ora dal soffitto, per diventare piano d’appoggio e offrirci odori e sapori dei mondi che abbiamo appena scoperto. Lo spazio diviene quindi strumento di supporto e guida per l’apprendimento e la conoscenza rivolta verso culture straniere e lontane, conoscenza che rimane l’unico mezzo possibile, per affrontare e risolvere i problemi che derivano e deriveranno in futuro dall’incontro di queste due realtà.

Testo: Francesco Paci


Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering