hai scelto:homelifedesignprodotti
I criteri di sicurezza per le porte blindate
19 | 3 | 2009

PRODOTTI

I criteri di sicurezza per le porte blindate

Le classi, le tipologia di serratura e i nuovi sistemi di apertura

Non tutti lo sanno, ma le porte blindate si differenziano, al di la' del loro aspetto estetico, in base al grado di sicurezza che garantiscono.
Questo le rende adatte, di volta in volta, a proteggere ambienti con diverse esigenze e scegliere quella giusta significa conoscere tutte le possibili opzioni che la tecnologia del settore mette oggi a disposizione.

Le porte blindate di qualita' necessitano infatti di una certificazione; quelle previste dalla comunita' europea in materia sono quattro (UNI ENV 1627, 1628, 1629, 1630), e oltre ad assicurare che le porte rispondano ai termini stabiliti dalla legge, stabiliscono anche le classi di sicurezza in cui sono suddivise.
La classificazione ufficiale distingue sei tipi di porte blindate che corrispondono, pertanto, a sei classi di appartenenza:.

- classe 1 - E' una porta in grado di resistere alla sola forza fisica di chi tenta di aprirla;
- classe 2 - Resiste ad attacchi esterni per cui si utilizzano attrezzi semplici come cacciaviti, tenaglie, ecc. Va bene per abitazioni, uffici ed edifici industriali;
- classe 3 - E' sicura anche con scassinatori armati di piede di porco. Una porta in questa classe e' adatta sia per uffici ed edifici industriali, sia per villette signorili;
- classe 4 - Resiste anche a scassinatori attrezzati con scalpelli, martelli, asce, seghetti a mano, trapani elettrici, cesoie, ecc. E' adatta a uffici di banche, negozi con merce preziosa, villette signorili isolate, ecc;
- classe 5 - E' una porta pensata per resistere ad attacchi altamente specializzati, come quelli che si possono verificare per banche o gioiellerie, effettuati con trapani potenti e altri attrezzi elettrici come seghe o moli, ecc;
- classe 6 - Resiste a uno scassinatore esperto che usa anche attrezzi elettrici ad alta potenza; una porta di classe 6 e' adatta a banche, gioiellerie, impianti nucleari, ambienti militari o ambasciate.

Particolare della serratura interna del modello Theta, di Gardesa


La scelta della porta adeguata e' condizionata dai fattori di rischio effettivo, calcolabili in relazione al valore dell'abitazione stessa o anche al valore dei beni in essa custoditi.
In generale, per proteggere efficacemente un appartamento o una casa, ci si puo' affidare a porte che rientrano dalla classe 2 alla 4 di resistenza.

La serratura
E' percepita come uno dei punti deboli per eccellenza della porta e ha un ruolo importante per stabilire il livello di sicurezza della porta blindata nel suo complesso. Infatti, comanda i chiavistelli, gli elementi in acciaio che si inseriscono nei fori predisposti nel telaio.
Esistono diversi tipi di serrature meccaniche, suddivisi in due gruppi principali:

- a doppia mappa, una delle piu' utilizzate, con chiave sagomata sui entrambi i lati.
- a cilindro europeo, caratterizzate da chiave corta, con fori o tacche sulla superficie codificata, dotate di tesserino che certifica la proprieta'. Apertura e chiusura vengono azionati dall'interno da un pomolino e dall'esterno dalla chiave. Il sistema e' dotato di una struttura protettiva che impedisce i tentativi di scasso, di estrazione del cilindro e di perforazione con trapano.

Oltre a queste sono oggi disponibili nuovi sistemi di apertura elettronici, anche con sistema di allarme integrato: operano con una centralina interna e chiavi speciali, che possono funzionare per contatto o per prossimita'. Offrono un elevato livello di sicurezza contro le intrusioni e sono molto semplici da installare e da utilizzare.


Con Designrepublic puoi pubblicare i tuoi progetti in un'area personalizzata e segnalarli alla redazione per la sezione Progetti.
Scopri come

Registrandoti riceverai una newsletter quindicinale con gli ultimi progetti inseriti, le novità, gli inviti agli eventi e ai nuovi concorsi e tanto altro ancora. Iscriviti ora!