hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Ristrutturazione

Luogo:

Roma

Progettisti:

Franz Moscati

Collaboratori:

Claudia Oliva

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2007

Anno di esecuzione:

2008

Imprese esecutrici:

Edil Plurima

Fornitori:

Ceramiche Appia, Plurimar, Metroagricolo

Dati dimensionali dell'intervento:

160 mq. esterni - 50 mq. interni

 

Quando la natura organizza lo spazio
Il nuovo progetto di Franz Moscati



Questo nuovo progetto di Franz Moscati e' stato influenzato dall'idea di strumentalizzare l'elemento naturale ai fini architettonici così come accade nel giardino orientale.

I fondali scenografici sono ricreati attraverso la scelta accurata di essenze e il loro posizionamento in base a esposizione solare e cromia. Le visioni di scorcio naturalmente sono ottenute attraverso lo studio dei percorsi e dello spazio architettonico nel suo insieme.
Il fondamento del giardino e' la struttura che ne definisce lo spazio: tutto l'ambiente e' scandito da netta partizione geometrica che disegna lo spazio suddividendo le zone.
Non essendoci pareti lo spazio e' suddiviso orizzontalmente attraverso l'utilizzo di piani, di varia forma e materiale, posizionati a diverse quote.

La zona lavoro, pranzo, living nascono da questi slittamenti; il movimento muta la funzione dei piani: gradini divengono sedute, le sedute tavoli.
Una scelta dettata dalla situazione esistente dove il piano di calpestio esterno era a livello di quello interno solo nella zona del salone, mentre alla zona pranzo interna si accedeva dal giardino salendo 3 gradini.
Ora, con la realizzazione di una pedana sospesa in legno, la pavimentazione della zona pranzo esterna si e' portata alla stessa quota di quella interna utilizzando anche lo stesso materiale per sottolineare la continuita' spaziale.

Intorno, ma a una quota inferiore, sono stati realizzati dei piani di lavoro con aiuole ricavate al loro interno, sotto i quali vi sono zone tecniche del condizionamento interno, frigorifero, lavatrice e vani per lo stivaggio; le aiuole proseguono lungo il muro di confine, restringendosi in alcuni punti per poter permettere l'inserimento di sedute in legno.
Le zone living sono due: una accanto a quella pranzo, realizzata in muratura foderata in travertino dove solo i tavolini e le panchine sono in legno e l'altra, incorniciata da un piccolo roseto, antistante al salotto interno.
Questo e' stato pensato come un ambiente piu' intimo ed elegante, sottolineato da un tappeto di legno ricavato nella pavimentazione di pietra e arredato con divanerie.

Da notare anche l'inserimento degli elementi rettangolari in legno di fronte al cancello che inquadrano la zona di sosta per l'auto, oltre che inquadrare la zona pranzo attraverso la loro rotazione, creano un 'filtro' tra la pavimentazione di pietra e il prato. Proprio la scelta di questi materiali è importante perché valorizza il verde attraverso l'accostamento cosciente con materiali esclusivamente naturali.


Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering