hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Nuova costruzione: sede di Savno Servizi

Luogo:

Conegliano

Progettisti:

Enrico Dal Cin

Caratteristiche tecniche particolari:

Edificio realizzato interamente con materiali riciclati

Collaboratori:

Geom. Roberto Piccin, responsabile cantiere: Luciano Bessolis

Commitente:

Immobiliare Concorde

Anno di redazione del progetto:

2006

Anno di esecuzione:

aprile 2006-marzo 2008

Costo:

1.200.000 euro

Imprese esecutrici:

Roni Angelo Spa

Fornitori:

Tegola Canadese, Blue Steel

Marchi:

Namtec, Cetris, Climaplast, Proterimex, Edilfiber, Halfen, Profilumber, Skydec, U-boot

 

Una struttura eco-differente
Il primo edificio interamente ecologico



E' stato inaugurato ufficialmente il 30 maggio scorso a Conegliano il primo edificio interamente ecologico ed eco-compatibile d'Italia.
Si tratta della nuova sede di Savno - Servizi Ambientali Veneto Nord Orientale – il consorzio che da 7 anni si occupa della gestione di tutti i servizi di igiene ambientale – in particolare la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti – di 35 Comuni della provincia di Treviso.


Costruito su 2 piani, per una superficie di 600 metri quadrati, l'edificio e' stato progettato secondo i criteri della piu' moderna 'bio-architettura' e realizzato in ogni sua parte, dalle fondamenta fino al tetto, utilizzando rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata, come l'acciaio, metallo riciclato e riciclabile all'infinito e soprattutto non dannoso per l'uomo, che ne compone la struttura portante.

Dal recupero delle bottiglie in Pet, provenienti dalla differenziata dei 35 Comuni trevigiani, derivano invece gli speciali fogli in poliestere utilizzati per l'isolamento termo-acustico della struttura. Si tratta di fibre di plastica altamente fono e termoisolanti, 'termolegati' cioe' privi di resine leganti e colle, nonche' autoestinguenti, vale a dire che non producono fumi tossici in caso di incendio.
Anche l'isolamento dei pavimenti e' ottenuto con materiale proveniente dalla raccolta differenziata: e' stata infatti impiegata una particolare fibra di cellulosa realizzata utilizzando i quotidiani riciclati, un materiale naturale e con ottime caratteristiche isolanti che richiede poca energia per essere prodotto e puo' essere riciclato all'infinito.
Infine i pannelli in legno-cemento utilizzati per il tamponamento, anch'essi riciclabili al 100% e prodotti con il consumo di pochissima energia, provengono dagli scarti delle segherie.

Materiali riciclati e riciclabili quindi, dotati di certificato bio-ecologico, ma non solo: la struttura vanta infatti soluzioni impiantistiche all'avanguardia per quanto riguarda la sostenibilita' ambientale, il risparmio energetico e l'utilizzo di fonti rinnovabili.
Per ridurre i consumi, la nuova sede della Savno e' stata progettata in modo da limitare ogni dispersione di calore. Il risparmio energetico e' garantito anche dal sistema di climatizzazione geotermica, scelto per il riscaldamento e il raffrescamento dell'edificio, garantito da fonti rinnovabili per cui il 70% dell'energia sara' fornito dall'accumulo della massa terrestre.
Per limitare l'impatto termico e ambientale, inoltre e' stato realizzato un giardino pensile sul tetto dell'edificio, creato utilizzando il compost proveniente dalla raccolta differenziata.
È stato infine predisposto un impianto per la raccolta dell'acqua piovana, che verra' utilizzata per alimentare le piante e servizi igienici.

 

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering