hai scelto:homeprogettisti

Simonetta Pascucci

Dati personali:

Nome: Simonetta Pascucci

Luogo e data di nascita: Roma il 08.06.1962

Formazione ed esperienze:

Dopo la laurea (110 e lode) conseguita presso l'Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza", diventa architetto libero professionista nel 1988 aprendo il primo studio con Leonardo Bellotti. Nei primi anni di attivita' ottiene una serie di incarichi nell'ambito prevalente della progettazione e, talvolta, della direzione lavori di villini, parcheggi interrati e interni di abitazioni in provincia di Roma, mentre a Ijely e a Ivato (Madagascar) realizza scuole, atelier ed edifici per la comunita' salesiana.

L'attivita' professionale svolta senza scopo di lucro per paesi in via di sviluppo sara' ripresa anche di recente con una serie di progetti per case di accoglienza a Foz (Brasile) per l'Associazione Genitori Adottivi AGAPE onlus.

Nel primo periodo di avvio dell'attivita' professionale riesce a conciliare anche un alterno impegno presso grandi studi di progettazione, dove partecipa a progetti per ampliamenti e nuovi ospedali, laboratori scientifici, complessi religiosi, parcheggi interrati, scuole; prende parte inoltre a progetti di ristrutturazione funzionale di municipi e residenze; si occupa anche di arredo e sistemazione di piazze, spazi urbani e giardini storici, e del rilievo di edifici della Banca d'Italia.

La ricerca di microanalisi della citta' di Roma avviata con la tesi di laurea sulle acque e le fontane a Roma nel Settecento, relatore Mario Manieri Elia, ha comportato, oltre alla pubblicazione di uno stralcio della tesi in un catalogo del Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo (1987-88), anche successivi sviluppi degli argomenti trattati in diversi brani e articoli pubblicati in un altro catalogo del Museo sulla figura dell'architetto a Roma tra fine Seicento e prima meta' del Settecento (catalogo a cura di Giovanna Curcio e Bruno Contardi) e nell'Atlante "Roma nel XVIII secolo" a cura di Paolo Micalizzi.

Sempre in tema di acque correnti e' stata relatore al congresso "Patrimoni e trasformazioni urbane", organizzato dall'AISU nel 2004, e ha pubblicato "Pietro Hostini" nel "Dizionario Biografico degli Italiani".

Grazie all'esperienza di archivio acquisita ha svolto alcune ricerche su edifici storici a Matera, e ha curato gli apparati di alcune pubblicazioni di Mauro Saito, edite nel 1990. Nel corso degli anni ha ottenuto diversi incarichi di ricerca storica ed archivistica dal Dipartimento di Storia dell'Architettura, Facolta' di Architettura, Universita' degli Studi di Roma "La Sapienza" e dal Dipartimento di progettazione e scienze dell'architettura della Terza Universita' degli Studi di Roma (tra cui la catalogazione informatizzata, presso l'Archivio Capitolino di Roma, dei progetti edilizi e di trasformazione urbana presentati tra il 1858 e il 1870).

Ha lavorato anche per una Mostra documentale del Comune di Rocca Priora (1997) e per il Comune di Cave (2003).

Ha spogliato l'Archivio della Casa Generalizia delle Scuole Pie di Roma pubblicando una ricerca sul Palazzo delle Scuole Pie di Urbino (1994) e curando un numero speciale doppio di "Archivum Scholarum Piarum" (1999) sui tutti i cinquecento disegni ivi conservati.

Soprattutto nei primi anni di formazione, ma anche successivamente, ha frequentato corsi di perfezionamento (Progettazione architettonica assistita dal computer, Facolta' di Architettura, Universita' degli Studi "La Sapienza" di Roma), di specializzazione (coordinatore bioecologico di cantiere, organizzazione ECIPA e Regione Lazio), sulla sicurezza nei cantieri (coordinatore per la progettazione e per l'esecuzione dei lavori) e sull'illustrazione elettronica (VI Liceo Artistico Statale di Roma).

Ha ottenuto borse di studio (XXXII Corso Internazionale di Studi di Architettura «Andrea Palladio») e ha frequentato diversi seminari di studi sul tardo barocco, sulla bioedilizia, per aggiornamento sulla sicurezza nei cantieri, sull'installazione idrosanitaria e sulla tecnica di costruzione dei tetti in rame.

Nel 1994 e' stata rappresentante dell'Ordine degli Architetti di Roma nella Commissione per la Tutela dell'Ambiente e dell'Arredo Urbano della XIII Circoscrizione di Roma e, a partire dallo stesso periodo e' stata più volte nominata consulte tecnico d'ufficio dal Tribunale Civile di Roma e dal Giudice di Pace di Ostia. Intensa anche l'attivita' di coordinatore della sicurezza per diversi recuperi di edifici e spazi pubblici a Cave (chiesa della Madonna in Campo, facciata di S. Carlo, monumento della Fonte di S. Stefano, cimitero comunale) e a S. Lucido (riqualificazione dell'area del Mercato e di piazza Matteotti).

Nel corso della sua attivita' professionale, in forma singola e associata, ha affrontato diversi incarichi, a Roma, per la realizzazione di parcheggi interrati e per curare il restyling di facciate, vani scale, androni e spazi di accesso di edifici a destinazione prevalentemente residenziale.

Ha elaborato piani di comparto (Principessa di Piemonte, Comune di Marcellina, Roma), ha progettato un complesso agrituristico a Cave e l'ampliamento di un ristorante- albergo a Rocca Priora.

Nell'ambito del recupero ha lavorato per un casale privato (Monte Nero, Perugia) e per un edificio storico pubblico (Comune di Cave, adeguamento di frantoio e residenza nobiliare a punto turistico informativo, spazio biblioteca e multimediale, sala convegni e spazio espositivo).

Ha curato sistemazioni a verde, allestimenti temporanei per spettacoli all'aperto e strutture di supporto, e ha inoltre progettato la ristrutturazione di spogliatoi e servizi annessi a palestre storiche e circoli privati, nuovi villini e edifici residenziali nel Lazio, interni di negozi e soprattutto di abitazioni e di laboratori per la produzione di pane e dolci.

Nel 1990 e' abilitata all'insegnamento di discipline geometriche, architettoniche e scenografiche e nel 2001 vince il successivo concorso regionale con immissione in ruolo presso l'Istituto d'Arte di Velletri, dove insegna disegno professionale di architettura.

Successivamente docente presso il Terzo Istituto d'Arte di Roma, dal 2005 e' impegnata presso il Liceo artistico serale "Giorgio de Chirico" di Roma, del quale e' anche coordinatore e referente.

Nel corso degli anni ha partecipato, come progettista, a più di venti concorsi di idee e di progettazione preliminare con diversi studi professionali, risultati poi vincitori per nuove costruzioni e ampliamenti di presidi ospedalieri (Lenzi Consultant), mentre con altri gruppi di associazioni temporanee ha ottenuto riconoscimenti per il progetto di una panca per il concorso per l'uso del travertino romano, segnalazioni nel concorso europeo di 50 Chiese per Roma 2000 e per un sovrappasso pedonale a Manziana.

Sono stati inoltre pubblicati i progetti di altri concorsi: nuove idee per il bagno (gruppo Quid), riqualificazione della piazza di Sulmona e piazza Oberdan e parco Plozner di Sabaudia. E' stato inoltre esposto il progetto di nuove architetture a Liegi (EUROPAN 3).

Con Designrepublic puoi pubblicare i tuoi progetti in un'area personalizzata e segnalarli alla redazione per la sezione Progetti.
Scopri come

Registrandoti riceverai una newsletter quindicinale con gli ultimi progetti inseriti, le novità, gli inviti agli eventi e ai nuovi concorsi e tanto altro ancora. Iscriviti ora!