hai scelto:homeprogettiinterior design

Concorso:

Zodiac, sotto il segno del bagno

Graduatoria:

Segnalato Gemelli

Progettisti:

Barbara Pensa

Collaboratori:

Carlo Pianosi, MIArchitettura

Segno zodiacale:

Gemelli

Consulenza astrologica:

Stefania Marinelli

Aziende partner:

Pavimentazione: Ceramica SANT'AGOSTINO; Rivestimenti: VIVA Ceramiche; Sanitari: DURAVIT; Rubinetteria: HANSGROHE; Vasca: TEUCO; Illuminazione: MODOLUCE

Anno:

2004

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Giorni felici, un bagno beckettiano
Barbara Pensa si ispira ai temi cari al drammaturgo Samuel Beckett utilizzando elementi tecnologici

La progettista ha immaginato il bagno come un luogo dove trascorrere molto tempo per dedicarsi alla cura della propria persona e al relax della mente. Due concetti identificano il progetto di Barbara Pensa, da una parte troviamo l'immaginario e i desideri piu' nascosti e dall'altra la praticita'. I sogni, le aspirazioni sono legate al mondo della natura con i suoi colori, le sue stagioni, i suoi profumi mentre la tecnologia e le sue applicazioni si sposano con la praticita', la velocita' e i risultati.

Queste aspirazioni propongono qualita' e suggestioni che derivano dall'osservazione della natura e allo stesso tempo sfruttano l'alta tecnologia e la ricerca di cui oggi dispone la produzione dei componenti per il bagno. Lo spazio si presenta come un giardino artificiale nato dall'interpretazione delle forme, i colori e dalla mutevolezza e casualita' tipiche degli spazi naturali all'aperto. I sanitari sono disposti liberamente su un tappeto di "terra". La mutevolezza dello spazio e la privacy sono affidate a un sistema doppio di tende che scorrono su binari a soffitto o scendono a caduta consentendo l'isolamento parziale delle varie zone.

Questo sistema determina un gioco spaziale che permette di cambiare prospettive e punti di vista. Il bagno cambia aspetto e si trasforma attraverso le partizioni evanescenti e la luce. Le prospettive interne girano, si allungano, gli oggetti si intravedono e diventano sculture libere in uno spazio aperto. I sanitari mantengono un sapore tradizionale, di gestualita' domestica, quasi agreste e allo stesso tempo sono funzionali e pratici.

Nei rivestimenti la ricerca si e' concentrata su materiali che avessero colori e caratteristiche tattili che potessero rimandare a una passeggiata "a piedi nudi nel parco". Il pavimento marrone terra rimanda con lo sguardo alle decorazioni verdi delle pareti in cui vengono rappresentate alcune piante: margherite vicino alla porta, edera a destra, un albero a sinistra e un cactus nell'angolo opposto alle margherite. Curiosamente, sovrapponendo il quadro astrale di Barbara Pensa alla pianta del progetto e considerando la porta come l'ascendente, si nota che le margherite corrispondono all'acquario dell'ascendente, l'edera e' Saturno in ariete. Il cactus nell'angolo opposto alla porta e' Giove in vergine, combinazione che inneggia al trionfo della logica, della ripartizione intellettiva della realta', dell'ordine che ogni cosa deve rispettare. Utopistico pensare a un bagno immerso nella natura, il bagno e' a casa nostra ed e' ricco di sorprese grazie alla tecnologia.

Augusto Magni

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering