hai scelto:homeprogetti

Progettisti:

Gianluca Evels & Stefania Papitto - b4architects

Progettisti:

Francesco Fazzio

Intervento:

Complesso residenziale e nuovi spazi urbani - unitÓ residenziali modulari aggregabili

Luogo:

Mora (Svezia)

Anno di redazione del progetto:

2010

Dati dimensionali dell'intervento:

Area del progetto: 15 ettari

Caratteristiche tecniche particolari:

Intervento con caratteristiche costruttive che permettono basso consumo energetico (uso di pompe di calore geotermiche per riscaldamento, produzione di energia elettrica con parco solare negli spazi pubblici)

Commitente:

Comune di Mora (Svezia)

 

Reinterpretazioni urbane
Il nuovo progetto di b4architects

Untitled Document

Il progetto è concepito come una nuova complessa struttura urbana e come luogo di connessioni tra i diversi sistemi.
Una reinterpretazione contemporanea che nasce con lo scopo di rivitalizzare l'area centrale della città, integrare le sue funzioni e riconnetterlo con il resto della città.

Il progetto può essere sintetizzato in 4 punti:

1. L'area residenziale
Le diverse tipologie di abitazioni che compongono ogni lotto sono caratterizzate da una forte presenza di verde, sia come giardini privati sia come filtri verso gli spazi pubblici.
Un frame di legno lungo i blocchi, supporto per il verde verticale, scherma la distribuzione verticale e orizzontale di accesso alle varie unità e permette una duplice lettura di ogni blocco: come elemento architettonico unitario e composizione di diversi volumi. Ogni blocco è composto da case unifamiliari su uno o più livelli, con corti interne, giardini e terrazzi.

2. Gli spazi pubblici e la nuova piazza
La nuova piazza si pone come limite dell'area residenziale verso est, il suolo diventa una superficie piegata, un'arena per spettacoli all'aperto.
Nella parte sottostante ospita spazi commerciali e magazzini. Una piccola torre luminosa diventa il landmark urbano mentre, dal lato ovest, un sistema di coperture leggere funge da terminal per gli autobus durante la Gara del Vasaloppet. Queste stesse strutture possono essere utilizzate per proteggere i chioschi del mercato settimanale.
Attraversata l'E45, l'area che arriva fino al lago è organizzata come un Parco Solare. Una serie di serre rivestite di pannelli fotovoltaici e solari, supportano il fabbisogno energetico di tutto il nuovo intervento, oltre che ospitare caffè, ristoranti, biblioteche, atelier, e altre attività legate alla cultura e al tempo libero.
Il suolo è disegnato con vasche d'acqua, che oltre a ri-utilizzare l'acqua piovana, creano fontane in estate e piste di pattinaggio in inverno.

3. Il verde e i parchi
Un nuovo parco di filtro lungo la ferrovia e la strada statale E45, è pensato come una serie di piccole colline che proteggono acusticamente dalla ferrovia, e dal traffico della strada statale, l'area residenziale. Il parco è attraversato da passerelle pedonali che connettono le abitazioni con il parco solare e il sistema dei parchi urbani, oltre a fungere da connessione tra i due waterfront, quello del lago e quello del fiume.
I parchi fungono da sistema connettivo delle varie parti, incrementano le aree sportive e per le attività del tempo libero. Questi sono attraversati da una rete di piste ciclabili e percorsi pedonali che si riconnettono a quelli esistenti e strutturano una maglia di collegamenti tra la nuova parte residenziale e la città esistente.

4. I waterfront
Verso il lago e verso il fiume, sono previsti due diversi sistemi di banchine e pontili, conclusione del sistema di percorsi pedonali.
Il lungo–lago ha un carattere più urbano, è strutturato con piattaforme, pontili e piccoli servizi quali caffè, ristoranti, piccoli chioschi per le attività acquatiche in estate e sport sul ghiaccio in inverno. Sulla sponda ovest i moli fungono da attracco per piccoli idrovolanti e imbarcazioni per crociere nel lago Siljan, è prevista anche una piattaforma per elicotteri.
I pontili nel lato sud danno l'accesso a case galleggianti nel lago per il periodo estivo che vengono tirate in secco e posizionate nel parco nei lotti di pertinenza durante i mesi invernali. Tutte le strutture sono flottanti per evitare conseguenze dovute ai fenomeni di variazione del livello dell'acqua.

 

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

Reinterpretazioni urbane - il progetto di b4architects01Reinterpretazioni urbane - il progetto di b4architects02Reinterpretazioni urbane - il progetto di b4architects03

Disegni e rendering