hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Interior Design

Luogo:

Milano

Progettisti:

Simone Micheli

Commitente:

Town House; concept: Alessandro Rosso; con il patrocinio del Comune di Milano

Anno di redazione del progetto:

2010

Sponsor:

Contractor: Axia Contract Division, Designcontract, Domodinamica, Sandoni Arredamenti - S.L. Interni Sponsor: Granitifiandre, Grazi Cristalli, Irisceramica, MP, MPI Exhibitions&outdoor, Myyour, Pail Serramenti, Silent Gliss Italia, Simas, St Rubinetterie, Targetti Poulsen; Sponsor tecnici: Ave, Associazione Italiana Maggiordomi, Con&Con, Gruppo Confalonieri, D-Link, Frette, Hoover, Jaguar Cars, Permaflex, Samsung-Staron distribuito da Hauser Italia, Schonhuber Franchi, Sharp, Tecnocalor e Technokolla

Dati dimensionali dell'intervento:

35 mq x 3 + 35 mq= 160 mq.

Foto:

Jurgen Eheim

 

Town House
Il progetto di Simone Micheli, il primo hotel fronte strada

Town@House Street è un progetto nato a Milano ma destinato alle principali metropoli del mondo. Un fondo commerciale, posto al piano terra di via Goldoni 33, è stato trasformato nelle primissime suite di un hotel fronte strada, privo di reception e completamente informatizzato.

Dall'idea di Alessandro Rosso, materializzata dall'architetto Simone Micheli, sono nate quattro suite inedite, nella loro concezione e nella loro immagine che rispondono anche all'esigenza di riqualificare spazi metropolitani degradati o abbandonati.

Si tratta di un nuovo concetto di ospitalità contemporaneo: le suite si affacciano sulla città-strada e ognuna ha un accesso indipendente direttamente dalla vetrina fronte strada, controllato elettronicamente da un tastierino alfa-numerico sul quale poter digitare il codice della prenotazione effettuata on-line tramite il sito.
In un'osmosi semantica in cui significato e significante coincidono, la stanza diviene la città e viceversa.

La piazza diviene l'atrio d'ingresso, la strada il corridoio, quattro palme alte quattro metri in altrettanti vasi disegnati sempre da Simone Micheli ricreano una sorta di V.I.P. lounge, aperta, pubblica, e identificano univocamente il "town@house street".
Le macro-fotografie, spettacolari sguardi sulla città realizzate da Maurizio Marcato, avvolgono gli spazi dilatandoli e trasfigurandoli e racchiudono in uno spazio chiuso le ampie dimensioni delle piazze, delle strade, dei monumenti più significativi.

Gli scorci unici e fortemente caratterizzanti della città identificano e danno il nome "th street" alle quattro suite donando a ognuna un sapore diverso.
Le vetrine d'ingresso di ogni suite sono evidenziate da monitor di 32", sospesi in lucidi nivei carter.
Le quattro suite PHS (permanent hospitality spaces) "town@house street", caratterizzate da quattro diversi colori - verde, arancione, giallo e rosso -, si articolano su di una superficie di 35 metri quadri ognuna, a parte una doppia di circa 50 metri quadri, configurandosi come dei veri e propri mini appartamenti completi di ogni comfort e dal design curato nei minimi particolari.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering