hai scelto:homeprogetti

Intervento:

Restauro e progetto degli interni

Luogo:

Bologna

Progettisti:

Andrea Trebbi

Collaboratori:

Arch. Rita Garuti (Studio Trebbi)

Imprese esecutrici:

Cogel Spa (Bologna)

Marchi:

Kroll Int., Minotti, Simon

Dati dimensionali dell'intervento:

200 mq.

Foto:

Diego Tabanelli

 

Palazzo Pepoli
Un progetto di restauro e interior design per Andrea Trebbi

Il progetto di ristrutturazione dell'unità immobiliare all'interno di Palazzo Pepoli a Bologna ha come obiettivo di adeguare funzionalmente la residenza alla consistenza nucleare della nuova proprietà.

Gli interni assoggettati alla realizzazione sono estrapolati dagli spazi situati al piano primo di Palazzo Pepoli Vecchio: la loro esuberante altezza, i soffitti lignei di costruzione consueta e "a cassettoni", i sostenuti spessori, sono tra i requisiti morfologici che evidenziano l'importante caratterizzazione storica dell'edificio e giustificano il vincolo di tutela architettonica che lo distingue e lo protegge.

L'attuale progetto architettonico si limita a riorganizzare gli spazi rimuovendo le partizioni verticali incongrue; l'esaltazione ambientale degli interni originari costituisce l'obiettivo dell'evento di restauro e verso questa direzione si orientano le nuove disposizioni planimetriche delle soluzioni accessorie.
Per esempio, le 3 scale lignee che introducono agli altrettanti soppalchi esistenti, si appartano rispetto all'attuale posizione e liberano i pertinenziali ambiti architettonici di riferimento.
I contenitori si riducono negli stessi sottoscala, vengono rimosse le controsoffittature, i passaggi sono ricalibrati in relazione al nuovo assetto distributivo.

Analogamente, nel corpo edilizio opportunamente adibito ad "area-servizi", si concentra lo spazio-cucina connesso alla dispensa individuata nel soprastante soppalco; da questa, un percorso sospeso interseca il doppio volume per raggiungere un ambito tecnologico.

In ambiente esterno, in un cavedio di servizio e non in una delle Corti del Palazzo, l'attuale canna fumaria a sezione quadrangolare eseguita in laterizio intonacato e verniciato in aderenza alla partizione muraria, viene sostituita da una canna cilindrica in lamiera di rame.
Le opere tecnologiche o l'adeguamento degli impianti, completano la definizione dell'opera.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti