hai scelto:homeprogetti

Progettisti:

Simone Micheli

Intervento:

Installazione "Oversea Building" presso Abitare il tempo 2010

Luogo:

Verona

Progettisti:

Progetto Strutturale: Manuel Albiero; Progettazione degli impianti idro termo sanitari: Idrosistemi; Progetto del Verde: Simone Micheli e Umberto Febo; Progetto esecutivo architettonico, procedure amministrative e direzione lavori: Studio Tecnico Associato Albiero

Commitente:

Ghirardon Group

Anno di redazione del progetto:

2010

Sponsor:

Adrenalina, Ave, Axia Bath Collection, Consorzio Acqua Nuova, Euromobil, Febo Giardini, Optima Giardini Pensili, Frette 1860/2010, Ghirardon Group, Granitifiandre, Gruppo Finestre, Henge, Hettich Italia, Idrosistemi, iGuzzini Illuminazione, Making Glass - Vetreria Re, St Rubinetterie, Terminter

Sponsor:

Sponsor Tecnici: Abet Laminati, Dardanelli, Hantarex, Iris Ceramica, Misuraemme, Myyour, New Tech, Pail Serramenti, Pl, Pointex, Progemadue, Pura Imagem, Rada Collezioni - Wkm Factory, resinflex, Samsung Staron distribuito da Hauser Italia, Sign System

Dati dimensionali dell'intervento:

1178 mq.

Foto:

Jurgen Eheim

 

Oversea Building
Il complesso residenziale firmato da Simone Micheli

Oversea Building, portato in seno ad Abitare il Tempo 2010, e' uno strepitoso complesso residenziale eco innovativo a Chioggia firmato dalla brillante mano dell'architetto Simone Micheli.

Si tratta di un frammento di materia che intende trasformarsi in una vera e propria icona, connessa alla dimensione dell'eco-compatibilita', capace di divenire un simbolo per il futuro fare architettonico.

L'edificio, dai tratti formali estremamente essenziali, caratterizzato da fluide geometrie e da tratti compositivi densi di energia, articola il proprio moto ascensionale su 6 piani e su 2500 mq.

Plurimi anelli-balconi, congiuntamente a un grande quadro-quinta in fotovoltaico connotano il senso percettivo di questo insieme architettonico.
Interni rigorosi, puliti e pieni di emozione ne completano i dinamici tratti espressivi.

Tutto, in questo spaccato tridimensionale, parla di sostenibilita', di attenzione all'ottimizzazione di costi realizzativi e gestionali, senza trasformare l'intera operazione in banale speculazione immobiliare ma anzi raggiungendo un coerente quanto intelligente risultato di fusione, tra senso funzionale, prestazionale ed estetico.

La perfetta osmosi tra l'esterno e l'interno di questo insieme spaziale lo rendono un edificio "post organico" capace di parlare un linguaggio omogeneo tra dentro e fuori, capace di rendere invisibile la linea di confine tra l'ambito involucrato e involucrante.

"Oversea Building" intende raccontare una densa storia di tecnologia e di eccelse prestazioni, desidera portare all'attenzione degli osservatori-fruitori un unicum architettonico appartenente a un'altra dimensione.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti