hai scelto:homeprogettinuove costruzioni

Intervento:

Centro Servizi Ima

Luogo:

Ozzano dell'Emilia - Bologna

Progettisti:

Arkit & Partners

Commitente:

Ima SpA

Anno di redazione del progetto:

2000 - 2002

Anno di esecuzione:

2002 - 2004

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Bioarchitettura
Analisi di un edificio concepito per essere funzionale e sostenibile

Lo studio Arkit & Partners di Alessandro Ballocchi e Alessandro Marata ha sempre messo al centro della propria progettazione la conoscenza, che e' soprattutto consapevolezza, dei luoghi, del contesto, degli obiettivi della committenza, dei materiali. Per questi, in particolare, la sfida e' utilizzarli nella maniera piu' appropriata e ricavare prestazioni bioclimatiche e di risparmio energetico da record. L'obiettivo e' realizzare sistemi a basso impatto, ambientale e gestionale, il cui successo e' spesso determinato dalla combinazione di fattori umani, tecnici ed economici e dal loro monitoraggio nelle fasi di progetto, di esecuzione e di collaudo.

Il progetto e' un'opera multiforme, realizzata attraverso la composizione in un equilibrio stabile di diversi "ponti of view", ormai lontano dalla tradizionale impostazione monodimesionale. Se chiedete a loro solo tre parole per descrivere il lavoro che fanno, vi diranno: multidisciplinare, complesso, consapevole. Questa consapevolezza e' autenticamente affine a quella dei piu' avanzati approcci manageriali: il processo di realizzazione del miglior prodotto "per abitare" (e quindi per lavorare, svagarsi, e tutto quanto le funzioni umane lecorbuseriane ci propongono) si ottiene componendo e accordando una molteplicita' di fattori.

Ma sempre ispirandosi, in misura prioritaria, a una ideologia – se ci passate il termine – imprescindibile: il soddisfacimento dei criteri per la sostenibilita' ambientale, per il contenimento dei consumi energetici e per il comfort abitativo. Il progetto e' materia complessa, ma non per questo complicata. Anzi, la gestione della complessita' progettuale quasi sempre, come in questo caso, fa approdare a una chiarezza della forma che rimanda direttamente alla lucidita' del metodo.

Nel 2002 hanno realizzato il nuovo Centro Servizi di uno dei due grandi stabilimenti di Ozzano dell'Emilia della IMA, un'industria meccanica che progetta e realizza macchine automatiche per il packaging del te', dei prodotti farmaceutici e cosmetici. L'efficienza dell'edificio e degli impianti in rapporto al risparmio di risorse e alla compatibilita' ecologica traccia il solco su cui si imposta progetto. Per questo parliamo innanzitutto dei materiali: la struttura, in cemento armato e murature in Ytong, che consentono una incidente riduzione dei costi di posa in opera e garantiscono una ottima capacita' isolante; gli infissi, in alluminio a taglio termico, con sistemi di oscuramento a lamelle; il rivestimento del corpo scala in lamiera di rame preossidato TecuPatina Europametalli.

Sulle restanti pareti esterne e sulle coperture e' stato realizzato un rivestimento a cappotto con isolamento in polistirene espanso sinterizzato di dieci centimetri di spessore, che assicura le migliori prestazioni termoigrometriche. Tutto questo, all'interno di un disegno architettonico chiaro con elementi di grande impatto: il volume che incorpora la scala interna, la tettoia di ingresso, il moderno doccione a catena enfatizzato da un blocco piramidale che segnala l'ingresso, tutti sottolineati dal seducente verderame.

L'edificio e' strutturato su tre livelli: al piano terra la sala convegni, con sala per traduzioni simultanee, frazionabile in due sale per eventi in contemporanea; nell'interrato i locali tecnici e depositi. Al secondo e terzo livello un bar e un ristorante, la cui terrazza panoramica offre una veduta su tutto lo stabilimento industriale. Negli interni prevale il bianco, oltre all'antracite a contrasto dei pavimenti. Alle pareti, ad accompagnarci nella visita, delle gigantografie, elementi di un percorso espositivo studiato insieme ad un fotografo, che rimandano ai laboratori produttivi, ai prodotti finali del packaging, alle vie orientali del te'.

Lucia Maracci

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506

Disegni e rendering