hai scelto:homeprogettiristrutturazioni

Intervento:

Ristrutturazione di appartamento

Progettisti:

Area 270

Progetto:

Interior Design: Roberto Quartieri

Direzione dei lavori:

Roberto Quartieri

Commitente:

Privato

Anno di redazione del progetto:

2005 - 2006

Anno di esecuzione:

2006

Imprese esecutrici:

De Vizio Costruzioni srl (opere edili ed impiantistiche)

Fornitori:

Savoia & Chiarioni snc (arredi commerciali ed opere di falegnameria su misura), Arredoluce srl (apparecchi illuminanti), Vetreria Bazzanese snc (porte in vetro)

Dati dimensionali dell'intervento:

120 mq.

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Contesto privato
La ristrutturazione di un appartamento dal carattere deciso, in equilibrio perfetto fra contrasti forti

Ci si puo' cucire addosso un appartamento, riadattare spazi e ambienti in funzione di nuove esigenze e bisogni, come si fa con un vecchio abito che abbiamo amato tanto, ma che ci va stretto? Si', e la ristrutturazione di questo appartamento, realizzata dallo studio AREA270, alias Roberto Quartieri, Andrea Quartieri, Nicola Rimondi, ne e' la prova. Basta saper modellare le pareti lavorando per sottrazione, trasformare in una risorsa muri e pilastri strutturali, saper rendere le porte possibilita' di percorso e occasione ludica e creare un filo conduttore capace di far vibrare ogni ambiente della propria energia.

Difficile, ma non impossibile. L'appartamento, 120 metri quadri siti al piano alto di un condominio dei primi anni Sessanta, riassume sotto la stessa nota stilistica tutte le superfici, in un contesto di continuita' e uniformita' degli ambienti che, seppur diversi nelle funzioni, si costituiscono come contenitore unico del concetto dell'abitare: un profilo rientrante in alluminio passa da terra, al posto del battiscopa, fino al soffitto per tutto il perimetro dell'appartamento; le porte e gli sportelli a filo muro evitano cesure forti, permettendo al contrario un passaggio morbido e quasi impercettibile tra tutti gli ambienti; una resina epossidica miscelata ad inerte cementifero e' la soluzione per i pavimenti e il bianco diventa il colore di tutti gli ambienti, nucleo intatto da cui partire per creare, contesto ideale in cui dare risalto al carattere di ogni ambiente.

La casa, come un vero e proprio rifugio caldo e protettivo, si riveste completamente di cartongesso, permettendo cosi' la creazione di nicchie funzionali e decorative, rientranze e sporgenze costruite ad hoc: gli split dell'aria condizionata trovano spazio in una rientranza specifica, il mobile che ospita l'impianto hi-fi si modella sulle esigenze dei committenti, e i muri si arricchiscono di spazi imprevedibili quanto utili.

E allora ecco schiudersi la zona giorno, ambiente unico ma articolato al suo interno, ampio e interamente dedicato alla socialita': accogliere, mangiare in compagnia o chiacchierare liberamente sul grande divano sono tutte possibilita' piacevoli, in un ambiente che si rivela il cuore caldo della casa. Un'ampia vetrata, veicolo di luce naturale e punto di fuga dello sguardo, segna il passaggio fra interno ed esterno: la terrazza, allestita come un elegante e appartato salottino a prosecuzione naturale dell'interno, si rivela il polmone capace di dare respiro all'intero appartamento, spazio liminale e vera e propria finestra di dialogo con l'ambiente esterno.

La totale assenza di muri portanti centrali facilita la progettazione di un ambiente che si plasma sotto gli occhi rivelando ad ogni passo scorci, prospettive, aperture e tagli sempre diversi, in un gioco di pesi e volumi che percorre tutto l'appartamento: quadrati, parallelepipedi e pilastri, tutti completamente rivestiti in noce canaletto, sembrano emergere, scorrere, scivolare gli uni sugli altri ricreando l'illusione di un ambiente sempre diverso e sorprendente.

La parete che ospita il televisore al plasma nasconde e contiene a sorpresa tutti gli elementi dell'impianto audio-video; il pilastro al centro della zona giorno emerge dal terreno come un tronco moderno; il tramezzo che chiude la zona pranzo sembra avanzare verso il tavolo; la pannellatura di legno scorrevole lungo il corridoio, accesso discreto ai bagni gemelli, offre scorci mutevoli in un gioco di quinte teatrali degno di"Alice nel paese delle meraviglie": tutto muta, e niente e' cio' che sembra. Caldo e freddo, acciaio e legno, bianco e nero, leggero e pesante: i contrasti di sempre, le contraddizioni del vivere quotidiano. In una parola: casa.

Serena De Angelis

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203

Disegni e rendering