hai scelto:homeprogettinuove costruzioni

Intervento:

Nuove sedi periferiche della Cassa Rurale ed Artigiana S. Giuseppe, Camerano

Luogo:

a) LocalitÓ Aspio (AN), adiacente SS.16; b) Loreto (AN), Piazza Leopardi; c) Castelfidardo (AN), LocalitÓ Crocette, Via Murri

Progettisti:

Claudio Segattini

Progetto:

a), b), c) opere architettoniche e arredi: arch. Claudio Segattini; opere di impiantistica b) ing. Alfredo Duri Collaboratrice: a), b), c) arch. Paola Bravi

Commitente:

Cassa Rurale ed Artigiana S. Giuseppe Credito Cooperativo, Camerano

Anno di redazione del progetto:

a) 2002, b) 2003, c) 2004

Anno di esecuzione:

a) 2003, b) 2004, c) 2005

Imprese esecutrici:

a) opere di fabbro: TecnoInfissi; opere elettriche: Palpacelli; condizionamento: Feliciani; opere in cartongesso e verniciatura: Raschia; opere di falegnameria: Giorgini; elementi di arredo: Babini; b) opere chiavi in mano e forniture di arredi: DeltaDue; c) opere chiavi in mano e forniture di arredi: Addenda

Dati dimensionali dell'intervento:

a) superficie totale 267 mq; b) superficie totale 92 mq; c) superficie totale 269 mq

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Tre nuove sedi bancarie
La Cassa Rurale e Artigiana di Camerano si veste di nuovo

La direzione della Cassa Rurale ed Artigiana S. Giuseppe di Camerano, istituto bancario storico che si e' imposto da molto tempo per la qualita' dei servizi forniti ai propri clienti, ha deciso alcuni anni fa di operare una scelta significativa, ossia di ampliare il numero delle sedi periferiche conferendo loro una veste adeguata ai tempi. Nei colloqui di briefing e' emersa la volonta' di connotare tutte le nuove sedi con un aspetto costante, per rafforzare l'immagine dell'Istituto e renderlo piu' riconoscibile in tutto il territorio in cui opera.

Con i progetti delle tre nuove sedi si e' cercato di ottenere quanto teorizzato, compatibilmente con le condizioni fisiche dei locali scelti. La sede dell'Aspio era gia' stata utilizzata in precedenza come sportello bancario. Nel nostro caso si e' riciclata la struttura del bancone rivestendola con fasce di rovere sbiancato, alternate a listelli di alluminio posti in orizzontale. Si sono rivestiti i pilastri in MDF circolare, laccati colore alluminio e si sono aggiunti, dietro il bancone, alcuni uffici operativi caratterizzati da serramenti circolari in alluminio naturale.

Si e' poi agito sull'impiantistica e l'illuminazione, adeguando quest'ultima alla nuove necessita' e arricchendola. Relativamente agli elementi di arredo si sono scelte varie tonalita' di azzurro per le sedute, vetro e metallo per i tavoli. La segnaletica e' stata realizzata in alluminio con le scritte azzurre. All'esterno e' stato aggiunto un imponente rivestimento sagomato in doghe orizzontali di alluminio e sul tetto e' stato collocato un tamburo vetrato che, nelle ore notturne, assurge a segnale luminoso suggestivo.

La sede di Loreto e' stata situata in un splendido edificio storico caratterizzato da un porticato imponente. Le dimensioni disponibili molto limitate e le preesistenze murarie pregevoli hanno condizionato molto le scelte. Si sono adottati, comunque, materiali e colori che hanno accomunato la veste dei locali alla sede dell'Aspio, realizzata precedentemente. Ricompaiono, pertanto, sia il legno di rovere che parti laccate colore alluminio e toni di azzurro. La presenza delle condotte dell'aria condizionata esaltano il contrasto fra componenti moderne ed elementi storici. La vecchia cantina originale e' stata recuperata e valorizzata per un utilizzo direzionale.

L'ultima sede - quella di Castelfidardo (localita' Crocette) - e' situata in un edificio appena costruito, con l'impossibilita' di agire sulla caratterizzazione esterna. All'interno ricompaiono le forme, i materiali e i colori adottati nelle altre sedi gia' descritte. Si sono riproposte, come a Loreto, scrivanie per ricevere i clienti, evitando i classici banconi che hanno sempre caratterizzato gli istituti di credito. Tutto cio', unitamente all'immagine improntata all'accoglienza e alla freschezza, con l'intento di ricusare l'impronta intimidatoria che ha sempre connotato, storicamente, gli istituti bancari.

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

010203040506070809