hai scelto:homeprogetticoncorsi

Intervento:

Concorso ad inviti - progetto architettonico nuovo edificio residenziale con box auto

Luogo:

Via Giovanni da Milano, 11 - Milano

Progettisti:

Giulieri Giancarlo, Cocchi Donata, Gaglio Vincenzo

Commitente:

Mariano Crovato

Anno di redazione del progetto:

2004

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Punti di vista di: Giulieri Giancarlo, Cocchi Donata, Gaglio Vincenzo
Analisi dei cinque progetti del concorso ad inviti indetto da Mariano Crovato per un nuovo edificio residenziale

Di nuovo continuita' di prospetti e la scelta di chiudere la quinta su via Giovanni da Milano innalzando una nuova facciata. Per il secondo dei progetti proposti al concorso per il lotto Crovato la valutazione del contesto e dei rapporti fra gli edifici circostanti ha condotto a elaborare un'immagine insolita e interessante.

Il gruppo di architetti Donata Cocchi, Vincenzo Gaglio e Giancarlo Giulieri hanno preferito una soluzione che concentra il volume edificato sulla parte di lotto che affaccia sulla strada, al posto del vecchio edificio che sara' demolito, e libera lo spazio della corte interna per riservare ai condomini del fabbricato uno spazio di vegetazione.

L'edificio si sviluppa in altezza, e nell'ampio vuoto interno al lotto si realizza un giardino raccolto e intimo, articolato in percorsi e soste. Nel progetto sono affiancati moduli definiti da tessiture e volumetria diverse: e' voluto il contrasto fra una porzione molto disegnata, rivestita in materiali e forme tradizionali, di vocazione nordeuropea, e un'altra candida e concisa, essenziale e nitida, che pare appendersi all'altra in un abbraccio che diventa particolarmente evidente nel prospetto del retro.

La composizione di volumi diversificati da caratteri differenti per espressivita' e derivazione formale si fa complessa anche nella articolazione delle quote, in un gioco di relazione con le altezze dei palazzi circostanti.

L'organizzazione interna delle unita' abitative, qualificate da spazi a doppia altezza e livelli soppalcati, si riconosce bene in sezione: suggerisce un'idea dell'abitare molto "giovane" e ottimizza allo stesso tempo l'utilizzo della volumetria disponibile.

Il corpo scala e' in vista e tutto realizzato in acciaio: questo ed altre dotazioni di servizio, cosi' come l'ostentazione dei caratteri tecnologici degli impianti sottolineano l'ispirazione metropolitana di questo ricercato progetto.

Lucia Maracci

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Disegni e rendering