hai scelto:homeprogettiaree commerciali

Intervento:

Realizzazione di enoteca/wine bar

Luogo:

Via Amsterdam, 110 - Roma

Commitente:

Privato

Progettisti:

Studio Associato degli Architetti Vieri Bandinelli e Cristina Moraschini

Direzione dei lavori:

Vieri Bandinelli e Cristina Moraschini

Anno di redazione del progetto:

2003

Anno di esecuzione:

2003

Costo:

120.000 Euro

Imprese esecutrici:

ASET s.r.l. (opere edili)

Dati dimensionali dell'intervento:

150 mq. su due livelli

 

TRATTO DALLA RIVISTA:

Archi/wine
Una vivace policromia definisce l'enoteca Vignerie.

Situato alla periferia sud della capitale, il wine bar La Vignerie e' il nuovo polo di attrazione per chi cerca la contemporanea combinazione di architettura e cucina, ovvero ambienti eleganti e stimolanti dove bere ottimi vini e assaggiare prelibate pietanze nostrane e d'oltralpe. Progettata dagli architetti Bandinelli e Moraschini, l'enoteca e' un moderno bistrot alla francese che seduce con una atmosfera rarefatta e dinamica creata dalla relazione fra i diversi volumi cromatici presenti che, sinergicamente sospesi fra contrasto e richiamo, realizzano un allure vellutata che sa di vino.

Il wine bar La Vignerie e' composto da un grande locale al piano terra e da uno al piano interrato per un totale di circa 150 mq. Precedentemente adibiti a locali mostra dei materiali di finitura dell'impresa di costruzioni proprietaria dell'edificio medesimo, la nuova identita' ambientale dei locali ha richiesto una integrale riqualificazione spaziale per una razionale distribuzione degli ambienti dedicati al ricevimento e la sistemazione dei locali cucina e dei servizi igienici.

L'attuale planimetria e' stata ottenuta eliminando alcune tramezzature esistenti nel primo livello, mentre al piano inferiore non si sono rese necessarie demolizioni. Dietro il grande totem verticale del bancone, elemento capace di attirare l'attenzione da ogni punto di vista della sala per la sua presenza totalizzante, si accede al locale progettato ed allestito per la preparazione delle vivande.

Altri ambienti dedicati allo svolgimento della attivita' sono sistemati al piano interrato, dove si trovano un piccolo bureau, il locale spogliatoio, il magazzino con le celle frigo ed un ripostiglio di stoccaggio nel sottoscala. Ospitato in uno stabile a prevalente destinazione residenziale, il progetto del wine bar ha previsto un piano acustico che eliminasse il disturbo arrecabile agli appartamenti dei piani superiori e contermini.

Per rispondere pienamente a questa necessita' il solaio del piano terra e' stato isolato con uno strato unico di 5/6 cm composto da tre livelli sovrapposti (cartongesso, lana di vetro e cartongesso) mentre gli infissi esterni sono stati realizzati con vetro ad alto potere fonoassorbente. Da un punto di vista prettamente percettivo, la bellezza di questi locali si deve all'ensemble degli elementi cromatici, trattati come volumi, e alla particolare capacita' di legare questi al rigore formale dei complementi d'arredo disegnati dagli architetti.

Grande interprete scenico dello spazio, nella sala al piano terra l'attenzione e' calamitata dal bancone realizzato artigianalmente in ferro arrugginito sagomato ed avvolgente, con piano mescita in legno wenge'. Il prospetto anteriore dell'oggetto presenta una parete con microforatura retroilluminata che richiama i numerosi effetti luminosi ideati per diversificare le ambientazioni create e per riscaldare l'atmosfera dell'enoteca.

Rigorosamente modulati fra il vivace gioco di intensita' luminosa e tonalita' cromatica, gli ambienti sono caratterizzati, in particolare, dalla lunga parete con nicchie illuminate di diverse dimensioni posta all'ingresso e dalle numerose appliques, sospensioni e piantane che scandiscono gli spazi, opere disegnate dai progettisti con semplici elementi riconducibili a volumi (parallelepipedi, cilindri, cubi) e realizzate con struttura metallica e paralume in organza.

Risultato di una combinazione di elementi e materiali in costante dialogo con dimensione spaziale, volumi cromatici ed effetti di luce, l'arredamento del locale e' costituito da tavolini quadrati abbinati a sedute di design e a divanetti imbottiti a parete, progettati con linee semplici ed essenziali dagli architetti e realizzati con struttura wenge' e fodera in tessuto tramato; sedute sgabello per la zona del bancone con imbottitura color arancio su zoccolo in ferro arrugginito.

In fondo alla sala del primo livello e' stato creato uno spazio particolare e riservato, dedicato al relax e alla lettura di libri a tema in un contorno di bottiglie di vino, che interpretano le cromie dello spazio ed esaltano il valore originale del convivio. In questo intenso e ricercato sistema ambientale creato dalla fusion di colori, lucentezze e materiali, le scelte operate per il rivestimento di pareti e pavimento esaltano ancora di piu' la funambolica alchimia fotocromatica.

Colori come volumi dicevamo. Ed ecco allora che il pavimento si accende di una superficie specchiata realizzata in resina lucida color arancio con glitters color bronzo affogati, mentre una tinta color bordeaux dall'effetto tattile vellutato fa vibrare il soffitto e le superfici verticali. Del medesimo colore, ma trattate in lucidissimo smalto, pilastri e travi. Altro valore cromatico aggiunto e' l'elemento tecnologico della canalizzazione dell'impianto di condizionamento caldo-freddo che dal soffitto incombe sul locale, anch'esso sdrammatizzato e trasformato dalla tinta arancio.

Tutte le pareti, infine, sono decorate da una fascia ininterrotta di ferro arrugginito, materiale presente anche negli elementi d'arredo, che per il suo valore contemporaneo diventa la nota di carattere del La Vignerie. Nella sala sono stati poi ricavati i servizi igienici, con bagno riservato ai portatori di handicap. Anche in questo caso le scelte cromatiche realizzano integralmente il volume rivestendo il pavimento con ceramica di colore nero e le pareti con mosaico policromatico mixato sui toni del violetto, del grigio e del nero.

Arricchito dai quadri alle pareti realizzati dalla proprietaria, il locale e' un perfetto nucleo che risponde alle esigenze richieste dalla committenza, ovvero creare un ambiente intimo, dove vivere un momento di passionale raccoglimento e serenita'.

Francesca Pieroni

Progettisti

Leggi la scheda completa del progettista oppure sfoglia direttamente gli altri progetti

Galleria immagini

0102030405

Disegni e rendering