hai scelto:homeprogettisti

Valle Tommaso



Presentazione Studio:

Dati Studio: Studio Valle Progettazioni

Indirizzo Studio Professionale:Circonvallazione Clodia 76/a - Roma

Tel.: +39063759671

Fax: +390637515371

E-mail: valle@studiovalle.com

Sito Web.: www.studiovalle.com


Note Biografiche:


Lo Studio Valle Progettazioni nasce nel 1957 con Tommaso Valle e nel 1960 diviene una associazione professionale tra il prof. ing. Cesare Valle ed i figli prof. arch. Tommaso Valle e prof. ing. Gilberto Valle. Durante il corso degli anni si associano gli architetti: Emanuela Valle, Maria Camilla Valle, Cesare Valle jr., Silvano Valle, Gianluca Valle, Gianluigi Valle.

Esperienza professionali:

Lo Studio, attivo in Italia e all'estero, si occupa prevalentemente di architettura (complessi scolastici, uffici, centri conferenze e congressi, complessi universitari e di edilizia sanitaria, sale da spettacolo, mercati all'ingrosso, centri commerciali ed infrastrutture sportive) urbanistica (piani urbanistici e di sviluppo regionale) e trasporti (strade ponti ed aeroporti). Attualmente si avvale di uno staff permanente, situato nei propri uffici in Roma, di circa settanta elementi altamente specializzati provenienti da tutti i principali settori sia d'architettura sia d'ingegneria, la maggior parte dei quali praticano l'attivita' da oltre vent'anni. Nell'ottica di garantire ai propri Clienti il massimo della professionalita', lo Studio Valle Progettazioni ha ottenuto le certificazioni in qualita' di studio professionale di design sotto l'UNI EN ISO 9001, Sistema di Assicurazione Qualita', agli inizi della primavera dell'anno 2000. E' iscritto, inoltre, nelle liste di consulenza degli organismi finanziari internazionali.
Sono recenti le vincite dei concorsi internazionali per il risanamento del quartiere di San Lorenzo a Roma, per la Sede del Consiglio Regionale della Puglia, per l'Universita' di Asmara bandito dalla Banca Europea, per l'Universita' di Foggia e la Sede EFSA (Autorita' Europea per il controllo e la Qualita' del Cibo) Parma. Si ricordano inoltre le prestigiose prequalifiche a livello europeo e mondiale tra le quali quelle per la progettazione degli Edifici Nato a Bruxelles, per l'Auditorium di Roma, per la Sede Centrale della Banca Europea a Francoforte, e per l'Auditorium a Piazza Tiennamen a Pechino.
Nel suo Dizionario di Architettura Nikolaus Pevsner, di uno degli associati scrive: "...oggi l'architettura italiana e' caratterizzata da talenti di alto livello: Ponti, Albini, Figini e Pollini, Luigi Moretti, Ignazio Gardella, Tommaso Valle, Vittorio Gregotti, Marco Zanuso, …..". Se si dovesse tracciare un percorso teorico-evolutivo dell'Architettura dello Studio Valle Progettazioni si potrebbe affermare che, se gli anni 60 sono stati caratterizzati, data anche la tipologia degli edifici progettati, dalla rappresentativita' dell'immagine e dalla qualita' degli elementi simbolici impiegati, il decennio 70-80 ha visto nascere e svilupparsi la sua ricerca tesa al raggiungimento di una espressivita' della tecnologia in architettura e alle sue capacita' di conformare gli spazi. Alla ormai tradizionale attenzione ai sistemi ad alta tecnologia che lo contraddistingue, negli anni 90 si sono sovrapposte tematiche di indagine progettuale quali "l'Architettura sostenibile" e la bioarchitettura che ne fanno una organizzazione inconfondibile nel panorama architettonico.E' recentissima la vincita del Concorso Internazionale di progettazione architettonica, indetto dal Consiglio dell'Unione Europea, per la ristrutturazione, il restauro e l'ampliamento di un complesso storico a Bruxelles destinato ad accogliere il Consiglio Europeo e il Consiglio dei Ministri dell'Unione Europea a cui lo Studio Valle Progettazioni ha partecipato con l'architetto Belga Philippe Samyn, ed il notissimo ufficio Inglese Buro Happold. Lo Studio Valle Progettazioni e' l'unico studio Italiano selezionato che ha superato le tre fasi del concorso, affermandosi su concorrenti finalisti qualijean Nouvel, Domenique Perrault, Owe Arup, Coop Himmelb(I)au, Kollhoff ed altri nomi di rilievo Internazionale.

Progetti Realizzati:

Tra i concorsi e le opere realizzate piu' importanti si ricorda:
Il Piano regolatore di Tripoli.
Il Monumento ai Caduti di Auschwitz.
L'Ambasciata Italiana a Lagos - Nigeria.
L'Ambasciata Italiana a Camberra - Australia.
Il Pontificio Ateneo Salesiano a Roma.
Il Palazzo di Giustizia a Monrovia.
L'"Enrico Fermi Memorial" a Chicago.
Gli Uffici del Governo a Cipro.
Il Padiglione Italiano all'Expo Mondiale di Osaka.
I Nuovi Uffici della Camera dei Deputati a Roma.
Il progetto di restauro e la campagna di scavi per la "Ville d'Achier" in Algeria.
La sistemazione della Moschea della Mecca.
La "Prince Fawaz Co-operative Housing Project" a jedda.
Il Palasport e Velodromo Coperto a Milano.
Gli Stadi di Dar Es Salaam e di Tunisi.
Il restauro e riuso di "Fort Chambray" a Gozo - Malta.
Il complesso residenziale "Le 21 Princesse Grace" a Montecarlo.
La nuova sede Alitalia a Roma.
Il nuovo terminal Internazionale a Yokohama.
Il Monumento alle vittime dell'aereo Libico abbattuto nel Sinai.
Le Aerostazioni il satellite ed i collegamenti pedonali meccanizzati dell'aeroporto "Leonardo da Vinci" a Roma.
Le Aerostazioni di Torino Genova e Pisa.
Il Centro Carni a Roma.
La Torre di Controllo all'Aeroporto della Malpensa.
Lla Biblioteca "Don Bosco" a Roma.
Il Centro Conferenze per le Nazioni Unite ad Addis Abeba in Etiopia.
Gli edifici per la Seconda Universita' di Roma "Tor Vergata".
La Chiesa di "S.ta Maria della Speranza" a Roma.
I nuovi insediamenti della Banca d'Italia.
Il "Gran Teatro Nazionale" a Pechino.
I Mercati Generali di Roma Napoli Fondi Parma Padova.
Il "Croatia wholesale market Project".
La sistemazione e la nuova diga del Porto della Condamine a Montecarlo.
La Moschea e il Centro Culturale Islamico (1° premio ex aequo con Paolo Portoghesi) a Roma.
Diversi complessi in Arabia Saudita ed Emirati Arabi quali il Municipio di Dubai ed il Centro culturale e Commerciale ajedda.
L'ampliamento degli Uffici della Banca d'Italia.
La "cittadella della Musica" denominata Fonopoli a Roma.
Il restauro dell'Istituto Geologico Nazionale.
Gli Ospedali Cardarelli Cotugno e Santobono a Napoli, l'Ospedale di Caserta e di Pisa Cisanello.
Il raddoppio del Politecnico di Torino.
La Fiera di Roma.

L'Arch. Tommaso Valle si laurea nell'anno 1957 e si dedica immediatamente all'insegnamento universitario ed alla professione intesa, soprattutto, come ricerca architettonica. Partecipa infatti, subito dopo la laurea, a numerosi concorsi per confrontarsi sulla scena nazionale ed internazionale e vince prestigiose competizioni quali il Piano per il Centro Storico della città di Sassari, la sistemazione del campo di Auschwitz in Polonia, il Palazzo di Giustizia in Monrovia, l'Enrico Fermi Memorial a Chicago ('honorable mentions'), gli Uffici del Governo a Cipro (II premio), il Padiglione Italiano alla Expo '70 ad Osaka in Giappone. Negli anni '80 dedica gran parte della sua attività all'estero in Liberia, Nigeria, Ghana, Dahomey, Iraq, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Algeria, Tunisia e Francia, dove progetta e realizza importanti opere pubbliche. Vince il concorso per il progetto di restauro e la campagna di scavi per la "Ville d'Achier" in Algeria, per la sistemazione della Moschea della Mecca, per la sistemazione e la nuova diga del Porto della Condamine a Montecarlo, per i Nuovi Uffici della Camera dei Deputati e la Moschea e Centro Culturale Islamico (ex aequo con Paolo Portoghesi) a Roma, per il Palasport e Velodromo Coperto a Milano, per diversi complessi in Arabia Saudita ed Emirati Arabi. Nikolaus Pevsner, nel suo 'Dizionario di Architettura', nel 1980 scrive: "...oggi l'architettura italiana è caratterizzata da talenti di alto livello: Ponti, Albini, Figini e Pollini, Luigi Moretti, Ignazio Gardella, Tommaso Valle, Vittorio Gregotti, Marco Zanuso, ….."

Negli anni '90, facendosi più pressanti gli impegni universitari, dedica la sua attività per lo più all'Italia, vincendo importanti competizioni ed acquisendo prestigiose commesse quali la progettazione dell'Università di Tor Vergata, della sede della Soc. Alitalia, dei Nuovi Insediamenti della Banca d'Italia, delle aerostazioni di Genova e Torino, della Torre di Controllo dell'aeroporto di Malpensa, senza tralasciare completamente l'estero dove vince i concorsi per lo Stadio di Dar El Salaam in Tanzania e quello bandito dalle Nazioni Unite per la Sede (dell'E.C.A.) in Etiopia. Attualmente sono in corso di progettazione e realizzazione diversi suoi progetti a Roma tra i quali: i Mercati Generali, l'ampliamento degli Uffici della Banca d'Italia, la Nuova Fiera di Roma, le Aerostazioni NazionaIe, Schengen ed il Satellite nell'aeroporto Leonardo da Vinci, la "cittadella" denominata Fonopoli, il restauro dell'Istituto Geologico Nazionale. Sono anche recenti le vincite dei concorsi internazionali per il risanamento del quartiere di San Lorenzo a Roma, per la Sede del Consiglio Regionale della Puglia, per l'Università di Asmara bandito dalla Banca Europea, per l'Università di Foggia e la progettazione architettonica per la Sede del Consiglio dell'Unione Europea a Bruxelles con Samyn and Partners e Buro Happold.

Si ricordano inoltre le prestigiose prequalifiche a livello mondiale tra le quali quelle per la progettazione degli Edifici Nato a Bruxelles, per l'Auditorium di Roma, per la Sede Centrale della Banca Europea a Francoforte, e per l'Auditorium a Piazza Tiennamen a Pechino. Se si dovesse tracciare un percorso teorico-evolutivo dell'architettura di Tommaso Valle si potrebbe affermare che, se gli anni 60 sono stati caratterizzati, data anche la tipologia degli edifici progettati, dalla rappresentatività dell'immagine e dalla qualità degli elementi simbolici impiegati, il decennio 70-80 ha visto nascere e svilupparsi la sua ricerca tesa al raggiungimento di una espressività della tecnologia in architettura e alle sue capacità di conformare gli spazi. Alla ormai tradizionale attenzione ai sistemi ad alta tecnologia che lo contraddistingue, negli anni 90 si sono sovrapposte tematiche di indagine progettuale quali "l'Architettura sostenibile" e la bioarchitettura che ne fanno una firma inconfondibile nel panorama architettonico.

Con Designrepublic puoi pubblicare i tuoi progetti in un'area personalizzata e segnalarli alla redazione per la sezione Progetti.
Scopri come

Registrandoti riceverai una newsletter quindicinale con gli ultimi progetti inseriti, le novità, gli inviti agli eventi e ai nuovi concorsi e tanto altro ancora. Iscriviti ora!